rotate-mobile
Calcio

Pisa-Lecce: le probabili formazioni | D'Angelo: "Si sfidano la prima e la seconda del campionato. Siamo pronti"

Bomber Lucca in dubbio per una contusione rimediata a Como, Lecce senza Coda e con un attacco acciaccato

Chiunque abbia masticato un minimo di competizioni sportive, in qualsiasi ambito, avrebbe la voglia di scendere in campo domani, sabato 11 dicembre, per godersi la sfida tra Pisa e Lecce. A tutti gli effetti il meglio che la Serie B può esprimere in questo periodo della stagione: si tratta dello scontro tra la prima della classe e la seconda, l'incrocio di due tra le tifoserie più calde del panorama cadetto, l'occasione per i nerazzurri per allungare in vetta e mettere le mani sul titolo di campione d'inverno. Ci sarà ovviamente il pubblico delle grandi occasioni: 670 salentini nel settore ospiti, oltre 6mila cuori pisani negli altri settori dell'Arena. E prima del fischio d'inizio l'omaggio, unanime, a Davide Moscardelli: grande ex sia del Pisa che del Lecce, riceverà l'abbraccio dei suoi tifosi facendo un giro di campo prima del match.

Lucca in dubbio

Inevitabilmente l'aggiornamento più importante riguardo alla squadra è quello sulle condizioni di Lorenzo Lucca: il bomber a Como ha rimediato una fastidiosa contusione che lo ha costretto ad allenarsi a singhiozzo. "Ieri - spiega Luca D'Angelo - si è allenato regolarmente in gruppo e prenderemo una decisione soltanto a ridosso del fischio d'inizio. Sarà sicuramente tra i convocati, ma sul suo utilizzo decideremo in accordo con lo staff medico. Dobbiamo capire se schierarlo titolare oppure farlo partire dalla panchina". Restano invece fuori dai convocati Siega e De Vitis, sulla via del pieno recupero ma non ancora pronti fisicamente.

Che parta con il numero 9 in campo dal 1' o con un interprete diverso al centro dell'attacco, "il Pisa non modificherà il proprio modo di giocare domani. Scendiamo sempre in campo per vincere, contro qualsiasi avversario. Siamo la migliore difesa del campionato in questo momento, ma non significa che siamo una squadra che disdegna di attaccare. Anzi, in molte occasioni rischiamo groppo per la voglia con cui ci spingiamo in avanti alla ricerca del gol". Un aspetto da curare con attenzione al cospetto "di uno degli organici più forti della B. Insieme a Monza, Parma, Cremonese, Brescia e Benevento, il Lecce è sicuramente una delle candidate per la vittoria finale. Sono partiti con questo obiettivo. Noi ci troviamo lassù per merito del nostro lavoro e del nostro impegno: non abbiamo la minima intenzione di tornare indietro".

Attacco incerottato

Il Lecce arriva all'Arena Garibaldi caricato dalla vittoria con la Reggina, dalla migliore produzione offensiva della B e dal secondo posto in classifica, raggiunto grazie a una crescita costante e impetuosa dell'intera rosa a disposizione di mister Baroni. I giallorossi saranno inoltre scortati da 670 sostenitori sistemati nel settore ospiti della Curva Sud, ma vivono la vigilia del match con un po' di apprensione a causa delle non perfette condizioni fisiche degli attaccanti titolari.

Mancherà sicuramente bomber Coda, vittima di uno stiramento che lo farà rientrare soltanto attorno a Natale. E anche gli altri due elementi del tridente offensivo non stanno bene. Strefezza ha accusato un risentimento al polpaccio nella vittoria sulla Reggina della scorsa settimana e si è allenato a parte per alcuni giorni. Idem per Di Mariano, che invece ha riportato una disotrsione alla caviglia che suggerisce cautela e attenzione. Il terminale offensivo dovrebbe essere Olivieri, anche se lo spagnolo Pablo Rodriguez scalpita per trovare finalmente un posto da titolare.

L'arbitro e le curiosità del match

La sfida sarà diretta dal miglior arbitro del mondo: Daniele Orsato di Schio. Oltre 300 gettoni tra Serie A e Serie B, circa 100 apparizioni nelle competizioni ufficiali internazionali per club e nazionali. Un monumento del calcio italiano che per la seconda volta in stagione incrocia il Pisa: Orsato infatti ha già diretto l'1-1 in casa della Cremonese. Complessivamente i nerazzurri hanno 5 precedenti con il fischietto veneto: 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte.

Il Pisa non perde all'Arena Garibaldi dal 5 aprile 2021: a infliggere l'ultimo dispiacere a D'Angelo fu proprio il Lecce. Il Pisa disputò una partita gagliarda contro i giallorossi, ma dovette masticare amaro dopo il rigore trasformato da Coda nel secondo tempo. Fu anche una gara contestatissima a causa di un penalty solare negato dalla terna arbitrale: Palombi venne steso da dietro da Maggio. Il Lecce invece è in serie positiva da 15 turni: dopo la sconfitta al debutto in campionato, gli uomini di Baroni hanno raccolto 8 vittorie e 7 pareggi. Le due formazioni si affrontano all'Arena Garibaldi per la diciottesima volta: il bilancio complessivo evidenzia 10 vittorie del Pisa, 3 del Lecce e 4 pareggi.

Le modifiche alla viabilità

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe. Caracciolo, Beruatto; Mastinu, Nagy, Marin; Gucher; Cohen, Lucca. All. D'Angelo

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey, Lucioni, Dermaku, Gallo; Gargiulo, Majer, Hjulmand; Di Mariano, Olivieri, Strefezza. All. Baroni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Lecce: le probabili formazioni | D'Angelo: "Si sfidano la prima e la seconda del campionato. Siamo pronti"

PisaToday è in caricamento