rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

Pisa-Palermo 1-1 | Una magia di Sibilli vale il pareggio per i nerazzurri

Gara soffertissima di fronte a un ottimo Palermo: il Pisa va sotto per la quinta volta consecutiva in casa, ma riesce a recuperare il risultato nel finale

In un pomeriggio terribilmente complicato, di fronte a un avversario organizzato egregiamente, il Pisa continua la sua corsa con un pareggio che vale tantissimo. Dopo le due vittorie centrate in appena quattro giorni contro Perugia e Parma, i nerazzurri incassano un punto che li porta a quota 42, mantenendo quattro punti di vantaggio sul Palermo.

Tanto Palermo, pochissimo Pisa nella prima frazione. Gli ospiti, corti sul terreno di gioco e molto abili a distendersi in ripartenza ogni volta che riconquistano il pallone, si lasciano preferire di gran lunga allo schieramento nerazzurro eccessivamente appiattito sui tre 'tenori' piazzati là davanti. Torregrossa, Moreo e Gliozzi ci mettono tanto impegno ma non trovano mai la combinazione vincente. Così tutti i pericoli transitano dalle parti di Nicolas: prima ci prova Saric dalla distanza, con il brasiliano che devia in corner, poi il patatrac del rigore. Il corner di Marin si tramuta nel contropiede di Di Mariano, sdraiato in area da Esteves. Nicolas sfodera il miracolo, ipnotizzando Brunori e respingendo la conclusione, ma otto minuti dopo capitola sul tocco sotto ravvicinato di Di Mariano, smarcato in area alle spalle di Beruatto. E' ancora Palermo fino all'intervallo, con il solito Di Mariano che si divora il raddoppio a porta praticamente sguarnita.

D'Angelo attinge a piene mani alla panchina per invertire la rotta assunta dal match. Ma nonostante i cambi il Palermo rimane padrone del ritmo e dell'andamento della ripresa. Morutan, entrato dalla panchina, ci prova con un paio di mancini poco convinti. La manovra offensiva è terribilmente macchinosa e servirebbe il più classico degli episodi per riportare il punteggio in equilibrio. Quello che costruiscono Masucci con la sponda e Sibilli con un mancino di controbalzo clamoroso che si infila all'incrocio dei pali. L'Arena esplode incredula di fronte alla magia del numero 17. Un attimo dopo la difesa ospite buca un pallone all'apparenza semplice, ma Gliozzi si incarta sul più bello di fronte a Pigliacelli e non conclude.

La partita

La cornice è quella delle grandi occasioni: oltre 8mila spettatori, con il settore ospiti esaurito già da diversi giorni e tutto l'entusiasmo di una sfida che mette in palio punti pesantissimi nella corsa ai playoff. Dopo i due successi consecutivi centrati in appena quattro giorni, il Pisa non intende fermarsi. D'Angelo lancia dal 1' tutti i pezzi pesanti della batteria offensiva: Gliozzi, Torregrossa e Moreo, con Morutan inizialmente in panchina. Chance da titolare anche per Mastinu, con Caracciolo confermato al centro della difesa.

Le due squadre partono a spron battuto, affrontandosi con tanto pressing attorno al cerchio della metà campo. E' il Palermo che si fa preferire nel palleggio e all'11' Saric con un rasoterra potente misura i riflessi di Nicolas: il portiere nerazzurro si distende in tuffo e devia in corner. Gli ospiti prendono in mano il pallino del gioco, riuscendo a tenere lontano il Pisa dalla trequarti offensiva. Alla mezz'ora Moreo cerca di scuotere i suoi con una percussione centrale che crea scompiglio nell'area siciliana, con il Palermo che si rifugia in corner.

Ma dalla battuta di Marin parte il contropiede rosanero, con Di Mariano che si invola verso la porta di Nicolas rincorso da Esteves. L'attaccante ospite entra in area e difende bene la palla dalla scivolata del terzino nerazzurro, che lo stende: è rigore, sul dischetto va Brunori. Nicolas resta immobile fino all'ultimo secondo e respinge di piede la conclusione centrale del capitano del Palermo. I nerazzurri però non riescono a scuotersi e al 38' incassano lo svantaggio. Marin perde il controllo del pallone sulla propria trequarti, con Saric che vede il taglio da destra verso il centro dell'area di Di Mariano, freddissimo a scavalcare Nicolas in uscita con un tocco sotto perfetto.

Tre minuti dopo gli ospiti sfondano ancora sulla corsia mancina, con Soleri che dal fondo pesca Di Mariano tutto solo sul secondo palo. Il numero 10 ha l'occasione di segnare un semplice tap-in, ma spedisce la palla clamorosamente fuori. Dal nulla, un attimo prima dell'intervallo, il Pisa sfiora il pareggio. La palla lunga scodellata verso il limite dell'area si trasforma in un assist perfetto per Moreo, che incrocia di prima intenzione: diagonale che sibila vicinissimo al palo.

Bisogna cambiare qualcosa nell'impianto tattico e D'Angelo sceglie di richiamare Caracciolo, Mastinu e Torregrossa per spedire in campo Morutan, Nagy ed Hermannsson. Gli sforzi dei nerazzurri però appaiono sconclusionati di fronte all'ottima organizzazione dei rosanero. La spinta del Pisa è tutta in un paio di mancini sparacchiati da Morutan parecchio lontano dai pali, e in una discesa di Sibilli su cui Morutan invece di calciare di destro decide di riciclare al centro. La squadra di D'Angelo sembra quasi arrancare in campo ma all'87' pesca il jolly con Sibilli. Il numero 17 addomestica la sponda di Masucci e poi dai venti metri lascia partire un controbalzo mancino che si infila sotto all'incrocio dei pali. L'Arena esplode per il gol del pari. E poi si morde le mani per l'occasionissima capitata a Gliozzi, bravo a sfruttare un errore clamoroso di Bettella in copertura: il centravanti si inceppa di fronte all'uscita di Pigliacelli e non riesce a concludere.

Il tabellino

Pisa-Palermo 1-1

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Esteves, Caracciolo (46' Hermannsson), Barba, Beruatto; Tourè (62' Sibilli), Marin, Mastinu (46' Nagy); Moreo (72' Masucci); Gliozzi, Torregrossa (54' Morutan). All. D'Angelo

Palermo (3-5-2): Pigliacelli; Nedelcearu, Marconi (55' Bettella), Mateju; Di Mariano (67' Valente), Saric (77' Segre), Damiani (67' Broh), Verre, Aurelio; Soleri, Brunori (67' Tutino). All. Corini

Reti: 38' Di Mariano (Pa), 87' Sibilli (Pi)

Ammoniti: Mastinu (Pi), Caracciolo (Pi), Esteves (Pi), Soleri (Pa), Verre (Pa)

Note: arbitro Ivano Pezzuto; angoli 1-6 (1-5); recupero 1' e 6'; al 32' Nicolas (Pi) para il rigore a Brunori (Pa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Palermo 1-1 | Una magia di Sibilli vale il pareggio per i nerazzurri

PisaToday è in caricamento