Calcio

Pisa-Parma: le probabili formazioni | Probabile chance per Benali sulla trequarti per assaltare gli emiliani

Il successo di Monza ha rafforzato le ambizioni di promozione in Serie A. Martedì 22 febbraio all'Arena Garibaldi arriva la grande delusa del campionato

Insistere. Con entusiasmo e determinazione. Consapevoli che la strada imboccata da qualche settimana, sul piano del gioco, è quella più propizia in termini di risultati e punti. La dimostrazione è arrivata dalla strepitosa vittoria in casa del Monza di due giorni fa. Il mercato invernale ha rinforzato la rosa a disposizione di Luca D'Angelo, che adesso può contare su almeno due alternative per ruolo e su un tasso tecnico e di esperienza di gran lunga più alto rispetto al girone d'andata. La prima vittoria del 2022 marchiata Puscas e Caracciolo ha rinsaldato l'ambizione a lottare fino all'ultima goccia di sudore per il sogno della promozione in A. L'impegno di martedì 22 febbraio, contro il Parma all'Arena Garibaldi (ore 18.30), è l'ideale per misurare il livello raggiunto dal gruppo nerazzurro. Puscas e compagni volano sulle ali dell'entusiasmo, i ducali invece sono la grande delusa della stagione.

Chance per Benali

Mister D'Angelo può contare, come due giorni fa a Monza, sulla quasi totalità della rosa. L'unico assente certo è Davide Di Quinzio, alle prese con i postumi di una contrattura. In condizioni non perfette anche Davide Marsura, ma verosimilmente riuscirà a sedersi almeno in panchina. Per il resto il tecnico nerazzurro ha l'imbarazzo della scelta in ogni ruolo e la possibilità di ruotare alcuni titolari in modo da concedere diversi minuti di riposo agli elementi più spremuti nelle ultime settimane.

E' il caso di Beruatto: il terzino mancino, dopo l'ennesima prestazione maiuscola di sabato scorso, potrebbe partire inizialmente dalla panchina lasciando la corsia a Birindelli. A destra confermato Hermannsson, con Leverbe e Caracciolo inamovibili dal centro del bunker difensivo. In regia straordinari per Nagy e Marin, mentre Tourè, uscito malconcio a Monza, lascerà il posto a uno fra Mastinu e Siega, con il primo avvantaggiato. Sulla trequarti c'è la concreta possibilità di vedere dal 1' Ahmad Benali, protagonista di tre ottimi spezzoni dal suo arrivo a Pisa: contro Ternana, Vicenza e soprattutto Monza, il fantasista libico ha dato un saggio delle sue qualità tecniche e tattiche. Potrebbe fungere da innesco per la linea avanzata: Puscas è in stato di grazia, accanto a lui la spalla designata dovrebbe essere Cohen.

Aspettative deluse

Quando una formazione si presenta con una leggenda come Buffon tra i pali e un elemento del calibro di Vazquez sulla trequarti, protagonista di gare in Champions League e con la Nazionale italiana, l'asticella dell'attesa inevitabilmente schizza verso l'alto. Il Parma, un po' da tutti gli addetti ai lavori, era stato designato come lo schiacciasassi della stagione cadetta. Invece i ducali si sono rivelati essere un gigante dai piedi d'argilla. Rosa assemblata male, ambiente depresso dopo la retrocessione dalla A, investimenti valutati male: i risultati sono andati nella medesima scia, imponendo al Parma di non guardare più al discorso promozione diretta.

L'attuale classifica lascia anche pochi spazi per sperare nella rimonta sui playoff: le squadre che precedono il Parma hanno sempre offerto un gioco migliore e, soprattutto, una solidtà e un'organizzazione di gran lunga superiori. Gli emiliani viaggiano sospinti dalle intuizioni sporadiche dei singoli senza affidarsi quasi mai alla forza del gruppo.

L'arbitro e le curiosità della partita

La sfida sarà diretta da Rosario Abisso di Palermo. Con il fischietto siciliano il Pisa ha ottenuto 4 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio. Nella scorsa stagione Abisso ha diretto il blitz di Monza (0-2) e il 3-0 casalingo rifilato al Cosenza.

Dopo aver interrotto il digiuno con la vittoria, trovando il primo successo del 2022, gli uomini di Luca D'Angelo puntano a infrangere anche il tabù Arena Garibaldi, dove non strappano i tre punti da oltre due mesi. L'11 dicembre il siluto di Sibilli consentì al Pisa di sconfiggere il Lecce: dopo quella vittoria i nerazzurri sono incappati nella sconfitta col Frosinone e nei pareggi consecutivi contro Ternana e Vicenza. Anche per i prossimi avversari sono trascorsi due mesi dall'ultima vittoria lontano da casa: 2-0 in casa dell'Alessandria il 19 dicembre.

Pisa e Parma si sono affrontate 16 volte. Il bilancio complessivo evidenzia 7 vittorie nerazzurre, 1 emiliana e 8 pareggi. L'unico successo ospite risale al primo e unico confronto avvenuto in Serie A: il 18 novembre 1990 i crociati vinsero 0-1. Nell'ultimo precedente, disputato il 13 dicembre 2008 in Serie B, il Pisa trionfò in rimonta 2-1.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Birindelli; Mastinu, Nagy, Marin; Benali; Cohen, Puscas. All. D'Angelo

Parma (3-4-1-2): Colombi; Cobbaut, Danilo, Osorio; Man, Schiattarella, Brunetta, Delprato; Vazquez; Simy, Tutino. All. Iachini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Parma: le probabili formazioni | Probabile chance per Benali sulla trequarti per assaltare gli emiliani
PisaToday è in caricamento