Venerdì, 22 Ottobre 2021
Calcio

Pisa-Reggina: le probabili formazioni | Nerazzurri a caccia del quarto successo consecutivo in casa

Arena Garibaldi esaurita (con capienza al 50%), vetta della classifica e squadra in salute: sotto la Torre si vola sulle dell'entusiasmo

Ovunque si giri in città, uno dei primi argomenti sulla bocca della gente è il Pisa. L'avvio di campionato dei nerazzurri ha letteralmente fatto esplodere l'entusiasmo nella tifoseria: il primato solitario dopo sei turni viene visto come un sogno dal quale nessuno vuole risvegliarsi, ma anche come il frutto di un lavoro minuzioso, attento e paziente avviato nello scorso giugno dalla dirigenza, che ha puntato forte su Claudio Chiellini per lo svecchiamento e il cambiamento di molti elementi all'interno dello spogliatoio. Il pareggio sotto il diluvio di Parma, della settimana scorsa, ha rafforzato l'impressione di essere di fronte a un gruppo in grado di giocarsela realmente alla pari con tutti. E il prossimo impegno rappresenta un ulteriore scalino da salire in quella crescita collettiva necessaria per ambire a rimanere in vetta alla classifica della Serie B. Sabato 2 ottobre all'Arena Garibaldi, esaurita in ogni ordine di posto (seppur con la capienza ancora al 50%), arriva la Reggina (fischio d'inizio ore 16.15).

"Non vediamo l'ora di scendere in campo"

La squadra nella complicata trasferta di Parma ha dimostrato di godere di un'ottima condizione psicofisica, che le rende possibile aggredire e pressare a tutto campo anche gli avversari sulla carta più blasonati. Dopo la scintillante vittoria contro il Monza, Gucher e compagni hanno superato a pieni voti il secondo esame di maturità della prima parte della stagione. Domani sono attesi dal terzo, probabilmente il più complicato vista la natura dell'avversario. Ma il Pisa è pronto a dare battaglia praticamente con tutti i suoi effettivi a disposizione.

"Siamo pronti a scendere in campo e inseguire la vittoria" garantisce Luca D'Angelo. "Il gruppo sta bene - assicura - abbiamo lavorato con concentrazione e intensità.Gli unici assenti sicuri sono Siega, che tornerà a novembre, Quaini e Berra". Il tecnico nerazzurro passa a un altro singolo che in queste settimane sta facendo molto bene: "Lorenzo Lucca si merita le attenzioni. Lo vedo concentrato e sempre sul pezzo. E' un ragazzo di 21 anni ma ha già una mentalità ottima, da grande professionista. Penso che non corriamo il rischio che venga distratto".

E poi ancora una considerazione su un altro elemento che rappresenta un'arma importante nel pacchetto offensivo: Yonatan Cohen. "E' un ottimo elemento ormai pienamente calato nei meccanismi tattici della squadra. Domani potrebbe trovare spazio".

Entusiasmo e organizzazione

La Reggina, assieme al Pisa, al Brescia e al Frosinone, è una delle uniche quattro formazioni a non aver ancora conosciuto l'amaro sapore della sconfitta. Dopo aver disputato un ottimo campionato di esordio in cadetteria nella passata stagione, concluso a poche lunghezze dai playoff, dalle parti dello Stretto la società ha confermato tutti i big dello spogliatoio affidandoli alle mani sapienti di un tecnico che conosce la Serie B come le sue tasche: Alfredo Aglietti.

I granata sono protagonisti di un ottimo avvio di stagione, che li piazza all'ottavo posto con 2 vittorie e 4 pareggi. Domani mancherà il francese Menez, alle prese con un problema che lo sta tenendo lontano dal campo ormai da una decina di giorni. E non ci sarà neppure l'infortunato di lungo corso Adjapong. Per il resto la rosa è al gran completo e Aglietti può scegliere tra diverse alternative con le quali disegnare il 4-4-2 con cui è solito disporre i suoi uonini in campo. L'osservato speciale è sicuramente il centravanti bulgaro Andrey Galabinov, autore di 3 reti. Sarà supportato da Rivas, con Bellomo dirottato sull'esterno mancino.

L'arbitro e le curiosità della partita

La direzione di gara è affidata a Luca Colombo di Como. Il fischietto lombardo non incrocia il Pisa dalla stagione della promozione (2018-2019), quando arbitrò il pareggio interno con l'Albissola (1-1) e la vittoria di Arzachena (0-3).

Pisa e Reggina si sfidano per la nona volta nella loro storia sul terreno dell'Arena Garibaldi: negli 8 precedenti il bilancio è in perfetta parità, con una vittoria per parte e ben 6 pareggi. Nella scorsa stagione la sfida terminò 0-0 con pochissime emozioni.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Tourè, De Vitis, Marin; Sibilli; Cohen, Lucca. All. D'Angelo

Reggina (4-4-2): Micai; Lakicevic, Cionek, Regini, Di Chiara; Cortinovis, Crisetig, Hetemaj, Laribi; Galabinov, Rivas. All. Aglietti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Reggina: le probabili formazioni | Nerazzurri a caccia del quarto successo consecutivo in casa

PisaToday è in caricamento