Calcio

'Vittoria cercasi': il Pisa a caccia del primo acuto nel 2023

Con il SudTirol è arrivata la seconda sconfitta consecutiva in casa: gli uomini di D'Angelo proveranno a centrare il successo a Reggio Calabria

Il nuovo anno sembra stregato. Il 2023 non ha ancora regalato un sorriso al Pisa e alla sua gente: dal ritorno in campo contro il Cittadella, a metà gennaio, fino alla sfida con il SudTirol di sabato scorso, i nerazzurri hanno racimolato la miseria di 2 punti in 4 partite. E' soprattutto in casa che gli uomini di D'Angelo hanno frenato: due sconfitte consecutive, come non si vedeva da un girone esatto. Tra agosto e settembre, infatti, con Rolando Maran in panchina, lo Sporting Club era incappato in due rovesci di fila: cinque mesi toccò a Genoa e Reggina fare bottino pieno all'ombra della Torre.

Il rallentamento ha fatto scivolare momentaneamente Morutan e compagni fuori dalla zona playoff: il Pisa è a quota 31, al decimo posto, distante due lunghezze dalla Ternana ottava. Niente di preoccupante con ancora quindici giornate davanti prima di tagliare il traguardo, ma è arrivato il momento di riprendere a marciare con un passo sostenuto perché stiamo entrando nel periodo decisivo della stagione e, come ha dimostrato nel girone d'andata, il Pisa ha tutte le qualità per recuperare punti e posizioni.

La prima occasione per conquistare un risultato pesante e, magari, la prima vittoria del 2023, arriva sabato 11 febbraio: il Pisa farà visita alla Reggina, terza forza del torneo (fischio d'inizio alle 14). Anche i calabresi non se la passano benissimo: nelle quattro partite giocate nel nuovo anno hanno ottenuto una sola vittoria e ben tre sconfitte, perdendo così terreno dal battistrada Frosinone e finendo risucchiati dalle squadre che rincorrevano. A corredo di questa situazione sportiva poco esaltante, c'è anche la stretta attualità legata a problemi amministrativi, che la nuova società ha ereditato dalla precedente. E' molto probabile che la Figc infligga agli amaranto 2 punti di penalizzazione in classifica per ritardi nel pagamento dei contributi ai propri tesserati e dipendenti.

Al Granillo mancheranno gli squalificati Marin e Mastinu, ai quali si aggiunge Ernesto Torregrossa. Il centravanti italo-venezuelano sta progredendo nel recupero dall'infortunio muscolare rimediato a Ferrara lo scorso 26 dicembre e dovrebbe tornare tra i convocati in una delle due sfide casalinghe contro Venezia (venerdì 17 febbraio) o Perugia (venerdì 24 febbraio). Tornerà invece tra i convocati Peppe Sibilli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Vittoria cercasi': il Pisa a caccia del primo acuto nel 2023
PisaToday è in caricamento