rotate-mobile
Calcio

Pisa-Ternana: le probabili formazioni | D'Angelo: "Riprendiamo il nostro cammino"

Sabato 26 novembre all'Arena arriva la Ternana: salta la sfida il portiere Nicolas

L'orchestra riprende a suonare e il Pisa è pronto a rituffarsi in pista per recuperare altro terreno prima della fine del girone d'andata. Dopo la sosta per le amichevoli internazionali delle varie nazionali (nelle quali tanti calciatori nerazzurri si sono messi in mostra), la Serie B riaccende i motori. Sabato 26 novembre si gioca la 14° giornata: lo Sporting Club (alle 18) ospita la Ternana, attualmente quinta in classifica.

Nagy e Marin acciaccati

Sono state due settimane di lavoro intenso quelle che sono scivolate via tra il bel pareggio di Cagliari e la vigilia del ritorno in campo. Un periodo che mister D'Angelo riassume così: "Abbiamo lavorato molto bene. Ho visto tanto entusiasmo e molta concentrazione nei ragazzi, in ciascuna seduta di allenamento. Anche i giocatori che sono stati via con le rispettive nazionali si sono messi in mostra, evidenziando ancora una volta quanto la società abbia saputo investire bene. Qualcuno è tornato più stanco di altri, ma il livello globale della condizione dell'organico è molto buono".

Gli elementi che hanno ereditato qualche problemino in più dal giro in nazionale sono Nagy e Marin: "Niente di che - specifica Luca D'Angelo - faranno sicuramente parte del match domani. Ma mi prendo ancora una notte di valutazioni per decidere se dall'inizio o a gara in corso. L'unico assente certo è Nicolas, che avverte ancora dolore al muscolo infortunato e preferiamo non forzarne il recupero. Gliozzi invece sta bene e sarà convocato". Ovviamente anche Caracciolo prosegue a tappe serrate il suo recupero al ginocchio destro.

L'obiettivo della squadra è chiaro: "Proseguire sulla scia tracciata prima della sosta. Buona organizzazione, buone trame di gioco, voglia di attaccare, coraggio e spirito di sacrificio. Troveremo una squadra che da inizio stagione naviga con costanza nei piani alti della graduatoria: hanno ottimi elementi e molti valori collettivi decisamente buoni. La Ternana è una formazione costruita bene e allenata altrettanto bene. La rispettiamo, ma siamo convinti di poter mettere in difficoltà anche gli uomini di mister Lucarelli. Giocheremo per prendere in mano le redini della partita fin dall'inizio, come facciamo contro qualsiasi avversario".

Il dubbio di formazione principale riguarda la corsia destra, dove bisogna sopperire all'assenza per squalifica di Calabresi. I due in ballottaggio sono Esteves ed Hermannsson: "Il primo è un cursore di fascia naturale - precisa D'Angelo - ha molta gamba e un grande piede, con caratteristiche prettamente di spinta. Hermannsson, nonostante sia impostato come difensore centrale, ha l'intelligenza e i tempi per disimpegnarsi molto bene anche sulla fascia. Inoltre, della batteria dei centrali, insieme a Barba è quello più dotato tecnicamente e per questo spesso l'ho impiegato anche nel ruolo di terzino". In mezzo al campo, se uno fra Nagy e Marin non dovesse riuscire a partire dal 1', è pronto Ionita: "E' un giocatore di uno spessore incredibile. Ovunque lo metta dà sempre il meglio. Mastinu non lo vedo come 'vice Nagy' perché ha caratteristiche più da mezzala di corsa e impostazione. E' molto bravo a cucire il gioco in verticale, meno nell'impostazione e nel giro palla".

L'arbitro e le curiosità della partita

Dirige Juan Luca Sacchi: il fischietto di Macerata da diversi anni milita in pianta stabile in Serie A. Non incrocia il Pisa dal 19 dicembre 2020: i nerazzurri sbancarono il Via del Mare di Lecce con uno storico 3-0. Complessivamente i precedenti con l'arbitro marchigiano sono 9: il bilancio è di 2 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. L'ultima proprio nel derby di Livorno del 26 ottobre 2019, quando l'autorete di Benedetti decise la sfida.

Il Pisa arriva al match lanciato da una striscia di otto risultati utili consecutivi, nella quale ha raccolto 14 punti. Nelle ultime due sfide casalinghe la squadra di Luca D'Angelo è riuscita a centrare due vittorie, segnando ben 7 reti e incassandone 3 (4-2 al Modena e 3-1 al Cosenza). La Ternana invece non perde da tre turni, nei quali però ha ottenuto soltanto pareggi per 0-0. L'ultimo successo dei rossoverdi risale al 15 ottobre, quando sbancarono 3-2 il Vigorito di Benevento.

Nella scorsa stagione il confronto fra la squadra di D'Angelo e quella di Lucarelli terminò 0-0, con Torregrossa che fallì anche un calcio di rigore nel secondo tempo. La tradizione dello Sporting Club contro gli umbri è comunque molto positiva: in 12 confronti, i nerazzurri hanno vinto 5 volte e pareggiato in 6 occasioni. Agli archivi è passata anche una sconfitta a tavolino, per entrambe le formazioni, risalente a una sfida di Coppa Italia nell'estate del 2003.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-2-1): Livieri; Hermannsson, Rus, Barba, Beruatto; Tourè, Nagy, Ionita; Tramoni, Morutan; Torregrossa. All. D'Angelo

Ternana (4-3-2-1): Iannarilli; Diakitè, Sorensen, Mantovani, Martella; Cassata, Proietti, Palumbo; Partipilo, Falletti; Favilli. All. Lucarelli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Ternana: le probabili formazioni | D'Angelo: "Riprendiamo il nostro cammino"

PisaToday è in caricamento