rotate-mobile
Calcio

Pisa-Vicenza: le probabili formazioni | Un solo obiettivo: i tre punti

La vittoria manca da quasi due mesi, in casa il digiuno si prolunga dall'1-0 contro il Lecce. Contro il Vicenza i nerazzurri devono tornare a segnare

Manca da troppo tempo per non accusare un pizzico di ansia. Eppure il Pisa deve essere maturo e trasformare questo sentimento in determinazione feroce per riconquistare i tre punti. Il digiuno di successi si prolunga ormai dal 18 dicembre scorso, quando seppur in piena emergenza da Covid la squadra di Luca D'Angelo seppe sbancare con autorevolezza il giardino del Cosenza (0-2). Dopo quella vittoria, per Caracciolo e compagni sono arrivati tre pareggi e una sconfitta. Ecco perché martedì 15 febbraio, contro il Vicenza (inizio ore 18:30), i nerazzurri dovranno inseguire a tutti i costi i tre punti.

Abbondanza di scelte

L'ultima vittoria casalinga risale all'1-0 dell'11 dicembre, quando la fucilata di Sibilli mandò al tappeto il Lecce in uno scontro diretto per la vetta della classifica. Che ancora oggi, nonostante la lontananza prolungata dal successo, continua a sorridere ai nerazzurri: proprio i salentini occupano la prima piazza con 42 punti, subito dietro c'è il Pisa a braccetto con la Cremonese a quota 41. Nessuno si è ancora staccato dal resto dell'agguerrita concorrenza: segnale che l'equilibrio e la difficoltà a trovare il passo 'da grande' ce l'hanno tutte le squadre in lizza per la promozione diretta.

Il Pisa contro un Vicenza ultimo in classifica e praticamente all'ultima spiaggia per salvare la panchina di mister Brocchi dovrà mettere in campo tutte le energie fisiche e mentali. La prestazione di sabato scorso con la Ternana ha evidenziato che lo Sporting Club a livello di manovra e idee di gioco è tra le migliori compagini della cadetteria. Per oltre un'ora di gioco Torregrossa e compagni hanno schiacciato l'avversario nella propria metà campo. Però un po' per la sfortuna (quarto rigore sbagliato su sette calciati), un po' per l'imprecisione davanti al portiere, si è prolungata l'astinenza da gol. Un difetto che deve essere limato velocemente per riprendere a correre in vetta.

D'Angelo per la prima volta dalla ripresa del campionato, dopo la sosta invernale, potrà contare sul prezioso lavoro svolto da Corrado e Chiellini in sede di calciomercato: la rosa adesso offre alternative validissime in ogni reparto e zona di campo e sicuramente, rispetto allo schieramento titolare di sabato scorso, vedremo qualche cambiamento. Una sostituzione forzata è quella di Beruatto a sinistra: il terzino non dovrebbe aver riportato danni muscolari ma resterà a riposo precauzionale in vista del big match di sabato 19 febbraio a Monza. Al suo posto dovrebbe andare Birindelli, con Hermannsson che riprenderebbe possesso della corsia destra. In mezzo al campo spazio a Mastinu nel ruolo di mezzala sinistra, con Marin che potrebbe rifiatare inizialmente. E sulla trequarti si dovrebbe rivedere capitan Gucher a sostegno di Lucca e uno tra Cohen (più probabile) e Puscas.

L'arbitro e le curiosità della partita

La sfida sarà diretta da Antonio Di Martino di Teramo. Con il fischietto abruzzese il Pisa ha collezionato 4 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta. Se il digiuno di vittorie per il Pisa si prolunga da due mesi, quello del Vicenza in trasferta è ancora più lungo: l'unica vittoria in trasferta della stagione è quella in casa del Crotone (0-1) del 26 novembre. Il bilancio dei precedenti ufficiali disputati all'Arena Garibaldi è in perfetta parità: 5 vittorie per parte e 6 pareggi.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Birindelli; Tourè, Nagy, Mastinu; Gucher; Cohen, Lucca. All. D'Angelo

Vicenza (4-3-3): Contini; Bruscagin, De Maio, Pasini, Crecco; Cavion, Bikel, Ranocchia; Da Cruz, Diaw, Teodorczyk. All. Brocchi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Vicenza: le probabili formazioni | Un solo obiettivo: i tre punti

PisaToday è in caricamento