menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Robert Gucher in azione - RFotogiornalismo

Robert Gucher in azione - RFotogiornalismo

Serie B, ufficializzati orari e date del 32° e 33° turno

Sabato 17 aprile il Pisa ospiterà il Cosenza e martedì 20 sarà di scena a Frosinone. E' ripresa intanto la preparazione in vista dello scontro diretto di lunedì 12 aprile in casa del Chievo

Prende corpo la parte finale della stagione nerazzurra. La Lega B infatti ha ufficializzato date e orari del 32° e 33° turno di campionato: sabato 17 aprile il Pisa ospiterà all'Arena Garibaldi il Cosenza (ore 14) e martedì 20 aprile sarà di scena a Frosinone (ore 19). Verosimilmente la settimana successiva sarà messo in programma anche il recupero della trasferta di Pordenone, che i nerazzurri non hanno disputato a fine marzo a causa del rinvio richiesto dalla società friulana falcidiata dal Coronavirus.

Intanto il gruppo guidato da Luca D'Angelo è tornato al lavoro per preparare il delicatissimo scontro diretto di lunedì 12 aprile in casa del Chievo (ore 19). Dopo l'immeritata sconfitta di Pasquetta nella sfida casalinga con il Lecce, Gucher e compagni hanno messo nel mirino la formazione veronese, che anticipa di cinque lunghezze (45 punti contro 40) proprio lo Sporting Club in classifica. Si tratterà quindi di un altro match fondamentale nella corsa ai playoff.

Al Bentegodi non ci sarà D'Angelo, fermato dal giudice sportivo per 2 giornate a causa del cartellino rosso e delle eccessive proteste indirizzate alla quaterna arbitrale dopo la mancata assegnazione del calcio di rigore per il fallo di Maggio su Simone Palombi, nel primo tempo della sfida con il Lecce. Al tecnico nerazzurro è stata notificata anche un'ammenda di 2mila euro, che fa il paio con la sanzione di 5mila euro indirizzata a Giovanni Corrado "per avere, al termine del primo tempo, negli spogliatoi, con atteggiamento intimidatorio rivolto all’arbitro, con tono alterato, una critica irrispettosa; per avere, inoltre, al termine della gara, reiterando nella sua protesta, assunto un atteggiamento provocatorio". Il dirigente nerazzurro è stato inoltre inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell’ambito federale fino a tutto il 20 aprile 2021.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento