Sport

Campionato B1 nazionale: terza sconfitta consecutiva per Arca Cus Volley

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L’Arca CUS Pisa non riesce ad interrompere la striscia negativa e, pur lottando, torna dal Veneto con il terzo stop di fila. La classifica ancora non preoccupa, perché la squadra più vicina in “zona rossa” (retrocessione) dista ben sei punti, ma la tendenza sì. Contro un coriaceo Bibione Mare mister Lazzeroni ha mandato in campo il figlio Tommaso Lazzeroni in diagonale con Sabatini, Pitto e Da Prato al centro, Lumini e Coletti di banda, Cilurzo libero. Poteva fare poco altro, perché, stante la nuova indisposizione di Ridolfi, bloccato dai guai alla spalla, era a disposizione in panchina il solo Marco Croatti, impiegato via via in battuta ma anche per dare respiro ai laterali.

Di necessità virtù, ma il fatto è che presentarsi in una trasferta di B/1 in soli otto elementi non è un bel biglietto da visita, neppure a livello di immagine, e la società sta percorrendo ogni possibile strada per quella che adesso è diventata una vera e propria emergenza. L’impatto con il match è stato buono, tanto che la prima frazione è scivolata via in mano ai gialloblu, 23-25. La reazione dei veneti non si è fatta attendere e, complici i primi scricchiolii nell’assetto di ricezione ospite, e la progressiva prevedibilità del gioco imperniato quasi esclusivamente su metà rete (centro e posto due), ha portato in breve ad una situazione di parità nei set (25-20).

Le sorti dell’incontro si sono decise, come spesso accade, nella terza frazione, che Bibione si è aggiudicata ai vantaggi; anche sfortuna, per i gialloblu, ma non poter mai dar fiato a nessuno, soprattutto ai laterali, è devastante, e al marcatissimo Sabatini, ottimo per quantità realizzativa (32 punti totali per lui) non si può chiedere la “palla a terra” sempre e comunque. Sotto 2-1 i pisani hanno un po’ mollato, chiudendo il quarto e ultimo parziale a diciotto. “Abbiamo in parte reagito, anche se non sono arrivati punti. Ma non sempre ci siamo mossi all’unisono in tutti gli elementi e questo lo abbiamo pagato.

E’ difficile che tutti diano sempre il massimo e in ogni situazione, che non cedano mai a stanchezza, nervosismo o peggio rassegnazione, ma, visto che non abbiamo alternative, questo è semplicemente quello che dobbiamo fare, volenti o nolenti”. Questo il commento di mister Lazzeroni. La sosta del prossimo week-end arriva a puntino per ricaricare le pile, fare l’appello e ripartire. I gialloblu torneranno in campo domenica 16 al PalaCUS contro la grande favorita del campionato, Lupi S.Croce, un derby nuovo ma dal grandissimo fascino contro una società di serie A, per storia e tradizione.

BIBIONE MARE ARREX-ARCA CUS PISA 3-1
Parziali: 23-25, 25-20, 26-24, 25-18.
ARCA CUS PISA VOLLEY: Lazzeroni T., Sabatini, Lumini, Pitto, Da Prato, Cilurzo (l), Croatti, Coletti. All. Lazzeroni S. D.A. Lunardi.

 

CUS Pisa Volley

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato B1 nazionale: terza sconfitta consecutiva per Arca Cus Volley

PisaToday è in caricamento