Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Carpi-Pisa 1-1 | I nerazzurri non conoscono sconfitta, Eusepi regala il pareggio

Il Carpi passa in vantaggio con Lasagna, poi riceve due cartellini rossi e il Pisa in doppia superiorità trova l'1-1 grazie a Eusepi. E' il terzo pareggio consecutivo in trasferta

Anche quando la partita sembra chiusa il Pisa non molla e agguanta un altro pareggio d'oro, il terzo consecutivo in trasferta. Nel posticipo di Modena contro il Carpi finisce 1-1, in una partita dove i nerazzurri devono fare a meno di Mannini, Lisuzzo e Longhi. Gli emiliani sembrano avere gioco facile. Lasagna firma il vantaggio nel primo tempo, ma nella ripresa le espulsioni di Mbaye e Sabbione spianano la strada alla squadra di Gattuso, che dopo un lungo assedio trova il gol del pari con Eusepi. I nerazzurri tornano a segnare anche fuori casa, resistono contro una delle favorite del campionato e in classifica salgono a quota 12 punti. Senza i noti problemi societari sarebbe davvero un inizio di stagione perfetto.

LA PARTITA. Per la prima volta il Pisa scende in campo senza i suoi senatori. Mannini (fermato dalla botta al polpaccio ricevuta contro l'Ascoli) non va nemmeno in panchina, mentre Gattuso non rischia gli acciaccati Lisuzzo e Longhi, schierando un 4-3-1-2 con Ujkani in porta, Golubovic, Crescenzi, Del Fabro e Avogadri in difesa, Verna, Di Tacchio e Sanseverino a centrocampo e Varela arretrato sulla trequarti con Eusepi e Montella (preferito a Lazzari) davanti. Il Carpi conferma il 4-4-1-1, dove l'unica sorpresa è in difesa. Castori conferma Sabbione al centro insieme a Blanchard, lasciando in panchina Romagnoli. L'attacco è affidato a Lollo e Lasagna.

PRIMO TEMPO. Parte forte il Carpi, che alza subito il ritmo e scocca il primo tiro dopo 4' con il sinistro di Lasagna deviato in angolo da Crescenzi. Il Pisa, spinto dai 500 tifosi arrivati allo stadio 'Braglia' di Modena, fa densità in mezzo al campo e cerca di coprire la fasce per arginare gli emiliani che imperversano nella metà campo nerazzurra. Quella del Pisa è una partita di contenimento, come nella trasferta di Frosinone. Difficile fare altrimenti contro squadre di una certa qualità. Ma il fortino di Gattuso crolla dopo 23', quando il Carpi passa in vantaggio grazie al sinistro da fuori area di Lasagna, liberato al tiro da un bel tocco di Bianco. È il secondo gol subito dal Pisa in trasferta, a 265' di distanza dal rigore segnato da Avenatti contro la Ternana, ma il primo che arriva su azione. Dopo il vantaggio il Carpi abbassa il baricentro, permettendo al Pisa di avanzare. Gattuso chiede a Varela di allargarsi, tornando al 4-3-3, ma le occasioni non arrivano.

>>> I GOL E GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH <<<

SECONDO TEMPO. Castori è costretto al primo cambio a causa dei problemi fisici di Bianco. Al suo posto entra Mbaye a centrocampo, ma è il Pisa ad avere la palla buona per pareggiare al 52', con il sinistro di Montella piazzato sotto l'incrocio che Colombi riesce a deviare in angolo. I nerazzurri sono più intraprendenti e dal 55' il Carpi deve fare i conti con l'espulsione del neo entrato Mbaye, punito col cartellino rosso per un fallo su Di Tacchio. Gattuso allora decide di giocarsi il tutto per tutto inserendo Peralta e Lazzari per Montella e Di Tacchio, passando al 4-2-3-1 con Verna e Lazzari a centrocampo e Peralta, Varela e Sanseverino a supporto di Eusepi. Il Pisa prende il controllo del gioco, ma è Ujkani a tenerlo in partita deviando in angolo il tiro di Lasagna al termine di un contropiede. Gattuso prova ad aumentare il potenziale offensivo inserendo anche Cani al posto di Verna per un 4-2-4 che dà subito i suoi frutti: la pressione di Eusepi porta alla seconda espulsione del Carpi, per il doppio giallo a Sabbione. Gli emiliani devono giocare in nove l'ultimo quarto d'ora e Castori corre ai ripari inserendo Romagnoli in difesa. I nerazzurri chiudono in assedio, con un Carpi arroccato nella sua area di rigore, e all'83 trovano il pareggio grazie al colpo di testa di Eusepi, che devia in rete la respinta di Colombi sul tiro da fuori di Golubovic. E' il primo gol segnato in trasferta dal Pisa in questo campionato.

CARPI – PISA 1-1

CARPI (4-4-1-1): Colombi 6; Letizia 6, Sabbione 5, Blanchard 6, Gagliolo 6; Pasciuti 6, Bianco 6.5 (48' Mbaye 4), Crimi 6, Di Gaudio 5.5 (75' Romagnoli 6); Lollo 6; Lasagna 7 (84' Jawo s.v.). A disp.: Rausa, Comi, Catellani, Poli, Bifulco, De Marchi. All.: Fabrizio Castori

PISA (4-3-1-2): Ujkani 6; Golubovic 6, Del Fabro 6.5, Crescenzi 7, Avogadri 6; Verna 6 (68' Cani 6), Di Tacchio 6 (59' Peralta 6.5), Sanseverino 6.5; Varela 6.5; Eusepi 7, Montella 6 (59' Lazzari 6.5). A disp.: Giacobbe, Cardelli, Longhi, Lisuzzo, Fautario. All.: Gennaro Gattuso

ARBITRO: Lorenzo Illuzzi di Molfetta, assistenti: Bottegoni di Terni e Pagnotta di Nocera Inferiore

RETI: 23' Lasagna, 83' Eusepi

NOTE: ammoniti: Lollo, Del Fabro, Golubovic, Di Tacchio, Verna, Eusepi. Espulsi Mbaye al 55' e Sabbione al 74'. Angoli: 7-7. Recupero: 1' + 3' 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi-Pisa 1-1 | I nerazzurri non conoscono sconfitta, Eusepi regala il pareggio

PisaToday è in caricamento