Sport

Carrarese - Pisa, le probabili formazioni | Nerazzurri in piena emergenza

Problemi di affollamento nell'infermeria e la squalifica del 'sindaco' Lisuzzo obbligano a ridisegnare la linea difensiva. Tra i pali confermato Petkovic

Si giocherà domani, giovedì 9 novembre (ore 20.30), il turno infrasettimanale di campionato di Serie C tra Carrarese e Pisa, una gara che la compagine nerazzurra affronterà in piena emergenza.

Qui Pisa

Allarme rosso in casa nerazzurra a causa di un’infermeria affollata. Le assenze si concentrano nella zona centrale del reparto difensivo, dove soltanto Sabotic figura in piena forma. Il giudice sportivo lunedì 7 novembre ha appiedato per un turno Andrea Lisuzzo, reo di aver proferito delle espressioni blasfeme al termine del beffardo match contro la Pistoiese di domenica. La sua assenza si va aggiungere al certo forfait di Carillo: il centrale napoletano ha un problema muscolare di non lieve entità, e sicuramente non riuscirà a recuperare per la sfida dello ‘Stadio dei Marmi’. Qualche speranza in più per Ingrosso: il difensore salentino potrebbe stringere i denti e dimenticare per 90 minuti il fastidio alla caviglia che lo limita ormai da tre settimane, e scendere in campo.
Qualora non ci riuscisse, con tutta probabilità mister Pazienza farà scalare sulla linea dei difensori Robert Gucher, affiancandolo a Sabotic e predisponendo una linea simile a quella vista contro la Pistoiese. Filippini terzino sinistro, pronto a stringere nel ruolo di terzo centrale quando Birindelli, sulla fascia destra, sale a supportare l’azione offensiva. Se l’austriaco dovesse abbassarsi nel pacchetto arretrato, il suo posto in cabina di regia verrà preso da Maltese, che costituirà la linea mediana insieme a De Vitis e Di Quinzio. Mannini si muoverà dietro le due punte, che saranno Eusepi e Negro, apparso in netta crescita nel match di domenica 5 novembre contro la Pistoiese (suoi gli assist dei primi due gol nerazzurri). Infine, nonostante l’errore costato due punti all’ultimo secondo dei minuti di recupero, Petkovic difenderà i pali della porta nerazzurra. Il portiere serbo nelle prime undici giornate ha salvato più volte il Pisa, contribuendo al record delle sole 3 reti subite. È un classe ’96, ed inevitabilmente il suo processo di crescita nel calcio professionistico deve passare per errori simili a quello commesso contro gli arancioni.

Qui Carrarese

Entusiasmo a mille in casa dei marmiferi dopo la vittoria nel posticipo di lunedì 6 contro l’Alessandria. Il 2-1 rifilato ai Grigi ha permesso agli uomini di Silvio Baldini di balzare all’ottavo posto, a quota 19 punti, due lunghezze in meno rispetto al Pisa. L’ex tecnico dell’Empoli ha riportato a Carrara l’euforia dei primi anni ’90, richiamando al seguito della squadra molti tifosi. Insieme a lui sono arrivati, nel corso del mercato estivo, molti nomi pesanti per la categoria. Il più importante è ovviamente Francesco Tavano, che dopo l’opaca stagione a Prato cerca a Carrara il rilancio per la parte finale della sua lunga carriera.
Insieme a lui in attacco figura anche Claudio Coralli (un passato da bomber vero con le maglie di Empoli, Cittadella e Reggina, fra le altre), mentre a centrocampo spicca la classe e l’esperienza di Marchionni, che ha all’attivo dieci stagioni in Serie A. Questi ultimi due elementi hanno disputato pochi minuti nel match con l’Alessandria, e giovedì 9 quasi sicuramente partiranno dall’inizio. Per il resto mister Baldini confermerà quasi tutti gli interpreti della vittoria sui piemontesi.

Arbitro e curiosità

Il direttore di gara della sfida fra marmiferi e canarini sarà il signor Alberto Santoro di Messina. Fischietto giovanissimo per questo derby toscano: l’arbitro infatti è un classe ’89, ed è al secondo anno nella CAN di Serie C. Ovviamente farà il suo debutto in una gara ufficiale del Pisa, mentre vanta già un precedente con la Carrarese, risalente alla corsa stagione: vittoria corsara sul campo del Pro Piacenza.

Dopo tre partite consecutive trascorse senza subire neanche una rete, in 94’ il Pisa ha incassato lo stesso quantitativo dei gol subiti nelle prime undici giornate. Le 6 reti complessive subite però lo collocano ancora al primo posto per imperforabilità nel suo girone, dietro soltanto al Renate (5 gol) in tutta la Serie C. È migliorato anche il dato dei gol segnati: 12. I nerazzurri però fra le prime dieci della classifica sono quelli con lo score più basso. Discorso diametralmente opposto invece per quanto riguarda gli avversari di turno. La Carrarese ha segnato 22 gol, concedendone 19: secondo miglior attacco e terza peggior difesa del Girone A.
I precedenti ufficiali tra le due squadre al ‘dei Marmi’ sono in totale 17. La prima sfida andò in scena nel campionato di Prima Divisione, l’1 novembre 1928: la Carrarese si impose per 3-1. Per assistere alla prima vittoria nerazzurra bisogna risalire fino al 29 ottobre del 1933. Ancora nel campionato di Prima Divisione, i nerazzurri vinsero con un secco 0-3. In anni decisamente più recenti a noi il campo carrarino ha riservato molte soddisfazioni al Pisa. Dal 2001 al 2015 (anno dell’ultimo confronto diretto) la sfida è stata vinta per ben cinque volte di fila dai nerazzurri, che hanno interrotto la serie soltanto in occasione della partita del 18 ottobre 2015, quando il sinistro a giro di Peralta siglò la rimonta pisana dal 2-0 al 2-2. Il bilancio totale è praticamente in perfetta parità: 7 vittorie della Carrarese, 6 del Pisa e 4 pareggi.

Le probabili formazioni

Carrarese (4-2-3-1): Moschin; Cardoselli, Benedini, Cason, Possenti; Rosaia, Piscopo; Vassallo, Marchionni, Biasci; Coralli. All. Baldini

Pisa (4-3-1-2): Petkovic; Filippini, Sabotic, Gucher, Birindelli; Di Quinzio, Maltese, De Vitis; Mannini; Negro, Eusepi. All. Pazienza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrarese - Pisa, le probabili formazioni | Nerazzurri in piena emergenza

PisaToday è in caricamento