Sport

Cesena-Pisa, finisce 2-0: nerazzurri ancora ko

La partita dell'ora di pranzo resta sullo stomaco alla squadra di Gattuso, che a Cesena incassa la seconda sconfitta di fila. Decide la doppietta di Rodriguez. I nerazzurri non segnano da quattro partite

Foto d'archivio

La seconda sconfitta di fila apre ufficialmente la crisi del Pisa, ma più delle prestazioni preoccupa l'astinenza da gol che dura ormai da quattro partite (ben 388'). Un digiuno lunghissimo che i nerazzurri non interrompono nemmeno all'ora di pranzo. A Cesena arriva un'altra sconfitta, stavolta per 2-0, la prima incassata con più di un gol di scarto. E' una zampata di Rodriguez a condannare il Pisa e far tornare il Cesena alla vittoria dopo 11 giornate. I nerazzurri ormai non vincono fuori casa da otto mesi e dopo l'ottimo inizio di campionato ora la classifica inizia a farsi preoccupante.

LA PARTITA. Gattuso sceglie il modulo più offensivo, rispolverando il 4-3-1-2 con una novità per reparto. In porta Cardelli sostituisce Ujkani (appena rientrato dalla partita con la nazionale del Kosovo), in difesa rientra Crescenzi dall'inizio al fianco di Lisuzzo, a centrocampo Di Tacchio torna titolare insieme a Verna e Sanseverino (panchina per Lazzari, non al meglio della condizione), mentre in attacco soluzione inedita, con Peralta dietro a Varela ed Eusepi. Nel Cesena, Camplone tiene a riposo Perticone (per lui problemi in rifinitura) e in difesa schiera Capelli e Ligi come coppia centrale. Nel 4-3-3 dove spiccano le assenze di Djuric e Garritano (entrambi impegnati con le rispettive nazionali), l'attacco è affidato a Ciano, Rodriguez e Dalmonte.

PRIMO TEMPO. Circa 500 i tifosi nerazzurri arrivati al 'Manuzzi' ma in campo il Pisa non si sbilancia e lascia l'iniziativa al Cesena. Il primo tiro in porta è comunque di Peralta, che al 7' manda sull'esterno della rete un calcio di punizione. La partita stenta a decollare e si scuote solo al 19' con il colpo di testa di Rodriguez su assist di Cinelli: la palla sfiora il palo alla destra di Cardelli. Il Cesena aumenta la pressione e costruisce un'altra importante occasione al 28': stavolta è il destro di Ciano a finire fuori di poco. Il gol è nell'aria e lo mette a segno Rodriguez alla mezz'ora, finalizzando un'azione avviata da Ligi e proseguita da Dalmonte. Lo spagnolo piazza il tocco decisivo per l'1-0 e torna a segnare dopo un anno e mezzo di astinenza (ultimo gol il 3 maggio 2015). Le brutte notizie non finiscono qui. Al 35' Gattuso è costretto a giocarsi il primo cambio a causa dell'infortunio di Crescenzi (problema muscolare al flessore della coscia destra). Al suo posto entra Del Fabro a far coppia con Lisuzzo in difesa. Dopo lo svantaggio il Pisa si mostra più propositivo, ma non crea i presupposti per arrivare al pareggio. Il Cesena amministra senza problemi e rischia qualcosa solo nei minuti finali del primo tempo.

>>> I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA <<<

SECONDO TEMPO. Il Pisa parte col piglio giusto e arriva subito al tiro con un sinistro insidioso di Varela. La pressione dei nerazzurri è ottima, ma c'è poco coraggio nel finalizzare le iniziative. Per scuotere la squadra Gattuso decide di rischiare anche Mannini, al rientro dopo l'infortunio contro il Verona del 25 ottobre, ma con pochissimi allenamenti nelle gambe. Il capitano entra al posto di Peralta, a formare il tridente con Varela ed Eusepi. A sfiorare il raddoppio però è il Cesena, con il palo colpito da Kone al 67', dopo la parata di Cardelli sulla punizione di Ciano. Camplone fa uscire Cinelli per Laribi e l'italo-tunisino prova un pallonetto dalla trequarti che per poco non beffa Cardelli. Dopo i rischi il Pisa spinge per l'assalto finale e al 73' Mannini trova un buon tiro parato da Agliardi. L'ultimo cambio Gattuso lo spende per il centrocampo, inserendo Gatto al posto di Sanseverino e passando al 4-2-3-1. Ma neanche questa soluzione porta risultati e al 95' arriva il 2-0 in contropiede di Rodriguez.

CESENA - PISA 2-0

CESENA (4-3-3): Agliardi 6; Balzano 6, Capelli 6.5, Ligi 6.5, Falasco 6 (86' Filippini s.v.); Kone 6, Cascione 7, Cinelli 5.5 (69' Laribi 6.5); Ciano 6, Rodriguez 8, Dalmonte 6.5 (76' Di Roberto s.v.). A disp.: Bardini, Perticone, Rigione, Panico, Setola, Wolski. All.: Andrea Camplone

PISA (4-3-1-2): Cardelli 6; Golubovic 6, Crescenzi 5.5 (35' Del Fabro 5.5), Lisuzzo 6, Longhi 5.5; Verna 5.5, Di Tacchio 6, Sanseverino 5.5 (79' Gatto s.v.); Peralta 5 (64' Mannini 6); Varela 5.5, Eusepi 5. A disp.: Ujkani, Avogadri, Montella, Lazzari, Fautario, Mudingayi. All.: Gennaro Gattuso

ARBITRO: Daniele Chiffi di Padova, assistenti: Santoro di Catania e Prenna di Molfetta
RETI: 30', 95' Rodriguez
NOTE: ammoniti: Kone, Agliardi, Falasco, Cascione, Golubovic. Angoli: 3-6. Recupero: 3' + 5'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena-Pisa, finisce 2-0: nerazzurri ancora ko

PisaToday è in caricamento