Il Pisa saluta Umberto Eusepi: l'attaccante passa all'Alessandria

'Re Umberto' lascia il nerazzurro a titolo definitivo. Torna in Piemonte dove aveva disputato la stagione appena conclusa

Negli ultimi tempi era diventato un 'Re' senza corona. Oggi Umberto Eusepi perde definitivamente anche questo pesante epiteto e chiude la sua parentesi nerazzurra, più ricca di delusioni che di sosddisfazioni. Il centravanti originario di Tivoli, classe 1989, è stato ceduto a titolo definitivo dalla società di via Battisti all'Alessandria, club nel quale aveva militato nella stagione appena conclusa (12 reti in 28 presenze). Eusepi quindi per il quarto anno consecutivo giocherà in Serie C: dopo l'annata 2017-18 vissuta sotto la Torre, per lui ci sono state le esperienze a Novara e proprio Alessandria.

Giunto in nerazzurro su preciso volere dell'allora presidente Fabio Petroni nel gennaio del 2016, Eusepi si è ritrovato suo malgrado 'prigioniero' di una gabbia dorata rappresentata dal contratto siglato dal Ds Fabrizio Lucchesi: ingaggio faraonico, sproporzionato per la Lega Pro così come per la Serie B, e l'etichetta del bomber implacabile che non è mai stata confermata con la maglia del Pisa sulle spalle. Prima con Gattuso, poi con i vari Gautieri, Pazienza e Petrone e infine con Luca D'Angelo: il feeling con i tecnici che si sono succeduti sulla panchina nerazzurra non è mai sbocciato e il finale di questa storia è scontato. Eusepi saluta Pisa dopo 75 presenze e 18 gol spalmati in quattro anni e mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento