Sport

Santa Croce: a raccolta le migliori 'racchette del futuro' per il memorial Mauro Sabatini

Attesi 200 atleti da tutto il mondo per la 37° edizione del più importante torneo juniores toscano. Nel 2014 esordio italiano e finale per la 15enne statunitense, già n.211 WTA, nei giorni scorsi lodata a Miami da Serena Williams

Catherine Bellis, finalista nel 2014 a Santa Croce e già n.211 WTA

Una settimana di grande tennis giovanile. Dopo aver ‘battezzato’ anche la nuova promessa del tennis mondiale, la 15enne statunitense Carherine Bellis (che nel 2014 ha esordito in Italia raggiungendo la finale proprio sui campi del Cerri, e che pochi giorni fa, da n. 211 del Mondo WTA, ha ricevuto a Miami i complimenti di Serena Williams), torna anche quest'anno il torneo internazionale giovanile 'Città di Santa Croce' Mauro Sabatini.

La 37° edizione di quello che è considerato il più importante torneo toscano juniores, il secondo d’Italia, il terzo europeo sulla terra rossa (dopo Milano e Parigi) e tra i primi 10 al Mondo, si svolgerà dall’11al 16 maggio: una settimana nella quale a Santa Croce sull’Arno sfileranno le 'racchette' del futuro, e durante la quale sarà possibile ammirare il n.1 del domani, come hanno già dimostrato in passato gli enfant prodige Muster, Rios, Kuerten, Kafelnikov, Hingis, Mauresmo, Cljister, Ivanovic, Safina, Wozniacki e Azarenka, tutti passati dalla cittadina del cuoio prima di approdare ai massimi vertici ATP e WTA.

"Sia il nostro circolo - afferma il direttore del torneo, Francesco Maffei - che tutta la provincia di Pisa sono pronti a questo evento. Ricordo infatti con molto piacere la collaborazione con il Ct Pontedera, che ospiterà alcune gare della manifestazione, e quella con il Tennis Fornacette. Siamo in attesa di confermarci ancora l’ombelico del Mondo del tennis giovanile, con tante novità in programma, anche grazie al contributo degli sponsor Cassa di Risparmio di San Miniato, Nick Winters, Manifattura 4F, Morellino e Industria Conciaria Tuscania”.

Quest'anno sono attesi circa 200 giovani provenienti da 40 Paesi del Mondo. Lo spessore tecnico e la forte competitività del torneo santacrocese è confermato dall’albo d’oro, dove spiccano solo 6 successi azzurri in 36 edizioni (il pisano Matteo Trevisan ultimo vincitore nel 2007 ma risale addirittura al 1989 l’ultima affermazione femminile con Gabriella Boschiero). Vincere a Santa Croce non è mai stato facile per nessuno, lo confermano le finali perse da Martina Hingis e Mjriana Lucic, da Guillermo Coria e Robin Soderling. E, ovviamente, da Catherine Bellis, l’ultima stella del tennis nata sotto il cielo di Santa Croce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Croce: a raccolta le migliori 'racchette del futuro' per il memorial Mauro Sabatini

PisaToday è in caricamento