Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Pisa - Cittadella: le probabili formazioni | Scontro diretto per i playoff tra infortuni e positivi al Coronavirus

Luca D'Angelo al Tombolato dovrà fare a meno di cinque elementi contagiati dal Coronavirus e tre giocatori fermati dagli infortuni. Ma la sfida è tutta da giocare

Un'azione di gioco tra Pisa e Cittadella nella stagione 2019-2020 - Foto RFotogiornalismo

L'avvicinamento alla sfida di domani, venerdì 12 marzo, non è stato dei più felici. Sul campo del Cittadella (ore 19), però, il Pisa non vuole lasciare nulla di intentato: seppur in piena emergenza, i nerazzurri sono pronti per dare battaglia a una diretta concorrente per la griglia dei playoff. L'ultimo giro di tamponi effettuato dal gruppo squadra prima della partenza dal ritiro del Centro Coni di Tirrenia non ha riservato altre brutte sorprese: ridotta ai minimi termini, ma la truppa nerazzurra è partita per il Veneto convinta dei propri mezzi.

Emergenza

Luca D'Angelo dovrà fare la conta dei disponibili e trovare una delle sue ormai celebri chiavi tattiche per impostare al meglio la sfida di domani. Al tecnico abruzzese mancheranno: Gaetano Masucci, Giuseppe Sibilli e Marco Varnier per infortunio, Luca Vido, Danilo Soddimo, Andrea Meroni, Antonio Caracciolo e Giuseppe Mastinu per Coronavirus. Lo staff nerazzurro auspica di essere riuscito a bloccare la catena dei contagi limitando così le defezioni a cinque. Anche perché a strettissimo giro di posta ci sarà la gara interna con la Spal: lunedì 15 marzo alle ore 21.

Ma non corriamo troppo con i tempi. Prima il Pisa deve vedersela con un avversario scomodissimo e fare di necessità virtù: senza moltissimi titolari, la formazione di partenza è tutta da disegnare, soprattutto nell'asse centrale. La sensazione è che le scelte di Luca D'Angelo ruotino attorno al posizionamento di Alessandro De Vitis. Il numero 30 può agire, ormai lo sappiamo, sia da mediano che da regista difensivo: un ruolo che sa interpretare sia come centrale in una difesa a quattro, sia come punto di riferimento della linea a tre.

Le alternative in questo reparto sono ridotte all'osso: a parte Benedetti, l'unico altro difensore centrale di ruolo è il giovanissimo Masetti. Pensare ad un suo impiego dal primo minuto sembra un azzardo: ecco perché prende quota la soluzione De Vitis in difesa. Da qui parte un nuovo ragionamento: difesa a tre, quindi passaggio al 3-5-2, oppure linea a quattro e conferma del 4-3-1-2? Con la seconda ipotesi i centrocampisti contemporaneamente in campo sarebbero quattro sui sei disponibili: Gucher, Mazzitelli, Marin (certi del posto), Siega (ottime chance di partire dal 1' con questo modulo) e Quaini. Con il 3-5-2 invece i centrocampisti in panchina sarebbero tre, garantendo così a D'Angelo molte più alternative a gara in corso.

Ecco perché, di nuovo, tra le due ipotesi quella più plausibile è la disposizione con il 3-5-2. In questo caso la linea difensiva dovrebbe essere completata da Eros Pisano, mentre a centrocampo ai lati della diga centrale (composta da Gucher, Marin e Mazzitelli) agiranno Birindelli e Beghetto. In attacco, al fianco di Marconi, possibile una chance dal 1' per Marsura: il Cittadella pressa molto ma lascia anche varchi interessanti da attaccare in profondità. La rapidità dell'ex Livorno potrebbe essere mortifera.

Scarsa continuità

Rispetto agli strepitosi campionati disputati negli ultimi anni, l'attuale stagione del Cittadella si sta mettendo in mostra per un fattore nuovo: la scarsa continuità. La formazione guidata da Roberto Venturato stenta a trovare il passo adeguato per recitare da assoluta protagonista, sebbene da inizio campionato non sia praticamente mai uscita dalla zona playoff.

A confermare questa sensazione c'è il ruolino di marcia dei granata: nelle ultime dieci partite è arrivata una sola vittoria, a fronte di 4 sconfitte e 5 pareggi. Un andamento lento che ha fatto scollare il Cittadella dalla seconda piazza, tenuta nel mirino fino alla fine del 2020. Ciò che invece non è cambiato rispetto al recente passato è l'impianto tattico della squadra di Venturato: un 4-3-1-2 nel quale grande importanza viene rivestita dai cursori difensivi e dagli inserimenti dei centrocampisti negli spazi aperti dai due arieti centrali dell'attacco. In occasione dell'ultima partita giocata a Empoli, i granata hanno optato per una variante che, nei fatti, poco cambia rispetto al modulo classico: il 4-3-2-1.

L'arbitro le curiosità della partita

La sfida sarà diretta da Matteo Gariglio di Pinerolo: ha già incrociato il Pisa nel pareggio interno con la Cremonese dello scorso 4 ottobre. Il fischietto piemontese fu, suo malgrado, protagonista dell'1-1 finale: il suo assistente annullò per fuorigioco inesistente il gol del 2-1 di Gaetano Masucci. Nell'unica altra partita diretta da Gariglio, il Pisa ha centrato una vittoria: 0-1 sul campo dell'Albissola il 16 marzo 2019.

Il Pisa arriva al Tombolato lanciato dalle ultime due vittorie consecutive in trasferta: 2 a 0 a Monza e stesso risultato sul campo dell'Ascoli. Allargando lo sguardo, scopriamo che i nerazzurri sono in striscia positiva da sei turni: dopo la sconfitta di Cremona (2-1) del 6 febbraio, sono arrivati due successi e quattro pareggi. Dall'altra parte il Cittadella insegue la vittoria da quattro turni: dopo lo 0-1 di Pordenone del 13 febbraio, i granata hanno raccolto due pareggi e due sconfitte. Ma è in casa che il rendimento dei veneti cala drasticamente: l'ultima vittoria al Tombolato è del 16 gennaio (1-0 all'Ascoli).

Il bilancio complessivo delle gare ufficiali disputate in Veneto è praticamente in equilibrio: 3 vittorie del Cittadella, 4 del Pisa e 1 pareggio. I nerazzurri non sbancano il Tombolato dal 25 marzo 2007 in Serie C (0-1, gol del compianto Fabrizio Ferrigno), mentre l'ultimo successo dei granata è l'1-0 del 17 dicembre in Serie B.

Le probabili formazioni

Cittadella (4-3-2-1): Maniero; Ghiringhelli, Perticone, Adorni, Benedetti; Proia, Branca, Gargiulo; D'Urso, Rosafio; Ogunseye. All. Venturato

Pisa (3-5-2): Gori; Pisano, De Vitis, Benedetti; Birindelli, Gucher, Marin, Mazzitelli, Lisi; Marconi, Marsura. All. D'Angelo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Cittadella: le probabili formazioni | Scontro diretto per i playoff tra infortuni e positivi al Coronavirus

PisaToday è in caricamento