Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Sport e turismo: firmata la convenzione fra il Comune e la Federazione Italiana Scherma

Lo scopo è valorizzare lo sport e l'indotto ad esso legato. A Pisa saranno così organizzati 3 eventi di spessore con testimonial della nazionale

La scherma è di casa a Pisa, ma con questo accordo sarà sempre più anche un'occasione di prestigio ed indotto economico per la città. E' stata siglata oggi 17 marzo a Palazzo Gambacorti una convenzione fra il Comune e la Federazione Italiana Scherma, dove si prevede, a fronte di un contributio e facilitazioni, l'organizzazione da parte dell'ente sportivo di 3 eventi di rilievo nazionale sul territorio.

La convenzione durerà fino al 31 dicembre 2017. Il calendario delle attività è in corso di redazione, ma sarà certa la partecipazione come testimonial di atleti della nazionale. Il Comune per conto suo metterà a disposizione a canone agevolato al 50% il Palazzetto dello Sport per lo svolgimento delle gare o iniziative, e per i tempi necessari agli allestimenti e smontaggio fino ad un massimo di tre giorni. Inoltre sosterrà la realizzazione degli appuntamenti con un contributo straordinario di 7mila euro. In cambio avrà visibilità nella comunicazione degli eventi e la presenza di centinaia di visitatori legati alle competizioni.

"Sono molto contento - ha dichiarato l'assessore allo sport Salvatore Sanzo - per me poi ha chiaramente un valore particolare visto il mio passato. Come amministrazione cerchiamo di unire il valore sociale dello sport con il lato turistico, l'accordo centra questo obiettivo. Il Comune sosterrà gli allenamenti degli atleti, quest'anno con l'uso del centro Coni a Tirrenia, uno dei 3 centri nazionali, con la nazionale paralimpica che ci terrà i raduni".

Soddisfatto anche il presidente della FIS Giorgio Scarso: "Il nostro progetto 'City Partner' ha già coinvolto 22 città, in Toscana anche Montecatini e Campi Bisenzio. A Pisa è chiaro che ci sia un livello già alto, il nostro scopo è promuovere la scherma ma anche la città avrà il suo ritorno: avere 3-4mila persone per 4-5 giorni ha un valore economico importante. Quando siamo in città facciamo poco rumore, non c'è bisogno di misure di sicurezza, ma possiamo fare la differenza in un contesto generale di crisi. In sostanza questo modello è fuori dall'ordinario, motivo per cui lo presenteremo anche il prossimo 2 aprile alla fiera della Borsa Internazionale del Turismo a Milano".

"Il nostro lavoro - ha concluso il delegato del Coni provinciale Giuliano Pizzanelli - è dare valore allo sport a 360°, da chi lo fa per divertimento a chi organizza manifestazioni importanti. Il nostro ruolo è anche quello di appianare eventuali divergenze, perché lavorando insieme si ottengono più risultati. Da rimarcare quindi la presenza qua oggi delle due associazioni di scherma pisane, la Di Ciolo e la Pisa Scherma".

scherma-convenzione-gruppo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e turismo: firmata la convenzione fra il Comune e la Federazione Italiana Scherma

PisaToday è in caricamento