Sport

Cremonese - Pisa: le probabili formazioni | Nerazzurri in trasferta per proseguire il cammino in coppa

Sfida ai grigiorossi per il passaggio del turno in Coppa Italia. Ballottaggi aperti in tutte le zone del campo. Intanto gli abbonamenti hanno superato quota 1000

Il Pisa scende in campo per la seconda partita ufficiale della stagione 2018-2019. Stavolta i nerazzurri, dopo il combattuto esordio di sei giorni fa con la Triestina in casa, romperanno il ghiaccio con la trasferta. Moscardelli e compagni saranno protagonisti nel Secondo Turno Preliminare di Coppa Italia in casa della Cremonese: appuntamento domani, domenica 5 agosto, alle ore 20.30 allo stadio 'Zini'.

Ballottaggi in tutti i reparti

Gli uomini di Luca D'Angelo hanno un doppio stimolo a fare bene domani sera. La posta in palio è abbastanza prestigiosa (negli ultimi cinque anni soltanto una volta il Pisa ha staccato il pass per il Terzo Turno di Coppa Italia), e non c'è la certezza di iniziare il campionato a stretto giro di posta. Anzi, stando agli ultimi chiari di luna, la Serie C quasi sicuramente non prenderà il via il 26 agosto, come originariamente previsto, e con grande difficoltà riuscirà a presentarsi ai nastri di partenza il week end successivo (quello del 2 settembre). Il caos dovuto ai ripescaggi, ai ricorsi e ai controricorsi presentati da molti club ha imposto uno stallo all'organizzazione dei gironi e dei calendari. 

La data del 7 agosto è stata cancellata: i vertici della Lega Pro si riuniranno il giorno prima, il 6, per verificare se ci saranno le condizioni per provvedere alla pubblicazione del calendario nella giornata del 22 agosto. Difficilissimo ipotizzare l'avvio della contesa soltanto quattro giorni dopo. Proprio per questa incertezza sulle tempistiche di partenza del campionato il Pisa domani allo 'Zini' vuole giocare una partita vera, al massimo della concentrazione e dell'agonismo. Mister D'Angelo da ieri può contare anche su quello che, sulla carta, parte con i gradi di titolare tra i pali: Stefano Gori è un giocatore nerazzurro dopo lo svincolo dal Bari fallito. L'ex Pro Piacenza si candida immediatamente per partire dal 1' già a Cremona, ma il ballottaggio con il giovanissimo Campani è aperto. La buona prestazione del classe 2000 con la Triestina ha alzato il livello della competizione nel ruolo, e l'allenatore nerazzurro potrebbe anche decidere di confermargli la fiducia.

Discorso simile per la difesa, dove si è fatto di tutto per recuperare dai rispettivi acciacchi Sabotic, Ingrosso e Meroni. L'impressione è che il secondo non verrà rischiato: più probabile che parta titolare Meroni, considerato anche che ha disputato una buona mezz'ora finale con la Triestina. Confermati De Vitis e Birindelli a completamento della linea a tre. In mezzo al campo si potrebbe poi assistere all'ultima presenza in nerazzurro di Robert Gucher: il regista austriaco è pressato dal Catania, che vorrebbe affidargli il centrocampo rossazzurro in B dopo aver ricevuto la virtuale conferma del ripescaggio. Intorno a lui verranno confermati gli interpreti di sei giorni fa: Zammarini e Lisi sugli esterni, Di Quinzio e Izzillo interni. In attacco a fare coppia con il 'Barba' Moscardelli uno fra Masucci e Negro. Il salentino ha avuto un buon impatto a gara in corso la scorsa settimana, ma dovrebbe partire nuovamente titolare l'ex Entella.

Ambizioni grigiorosse

La Cremonese, dopo un campionato complicato concluso con la salvezza a una giornata dal termine, punta ad una Serie B di alto livello. In panchina è stato confermato Andrea Mandorlini, protagonista della parte finale della scorsa stagione, subentrato in corsa ad Attilio Tesser. L'ex tecnico del Verona e dello Spezia ha impostato la rosa su un 4-3-3 che si basa sulla tecnica e sulla freschezza atletica, imperniato su Claiton al centro della difesa e su una coppia di registi in mezzo al campo niente male: Arini e Castagnetti, già artefici della promozione in A della Spal due anni fa. Chance di partire come titolare per l'ex nerazzurro Andrea Del Fabro, arrivato a rinforzare la difesa grigiorossa pochi giorni fa. 

L'arbitro e le curiosità della gara

La partita valida per il Secondo Turno Preliminare è stata al signor Lorenzo Maggioni di Lecco. Il fischietto lombardo è nella CAN di C dal 2014, ed ha incrociato una solta volta sia i padroni di casa che il Pisa. Quello con i nerazzurri è un precedente molto recente: era il 20 aprile, e la squadra guidata da Mario Petrone batteva il Pontedera in notturna all'Arena Garibaldi con un secco 3-1.

Il Pisa non vince una gara esterna ufficiale dal roboante 2-4 di Gorgonzola contro la Giana Erminio del 29 marzo, quando Mario Petrone debuttò sulla panchina in sosituzione dell'esonerato Pazienza. I nerazzurri non giocano allo 'Zini' dalla stagione 2006-2007: il 29 ottobre 2006 una staffilata di Eddy Baggio dal limite dell'area consegnò agli uomini di Braglia una pesantissima vittoria per 1 a 0. Ma nell'immaginario collettivo la partita a cui l'intera tifoseria è più affezionata è quella giocata nel catino lombardo il 21 giugno 1987. Quel 1-2 firmato da Sclosa e Piovanelli di fronte a oltre 8mila sostenitori nerazzurri giunti a Cremona con ogni mezzo entrò immediatamente nel mito, contribuendo a forgiare l'epopea vissuta sotto la guida di Romeo Anconetani. La squadra allenata da Gigi Simoni si presentò all'appuntamento con l'obbligo di vincere: proprio la Cremonese sopravanzava Cuoghi e compagni di un punto, e per la promozione matematica in Serie A era sufficiente il pareggio. Il Pisa si era reso protagonista di una rimonta irresistibile, e la partita dello 'Zini' simboleggiava una finale virtuale. Grazie alla maniacale preparazione del 'Presidentissimo' e alla spinta di un'intera città, il Pisa ribaltò tutti i pronostici e firmò una vera e propria impresa, conquistando con merito e coraggio l'accesso alla massima serie.

Le probabili formazioni

Cremonese (4-3-3): Radunovic; Renzetti, Claiton, Del Fabro, Mogos; Castagnetti, Arini, Picchi; Castrovilli, Brighenti, Carretta. All. Mandorlini

Pisa (3-5-2): Campani; Birindelli, De Vitis, Meroni; Lisi, Di Quinzio, Gucher, Izzillo, Zammarini; Moscardelli, Masucci. All. D'Angelo

cremonese probabile formazione 5 agosto 2018-2

pisa probabile formazione 5 agosto 2018-2

Quota 1000

Non è un'espressione alpinistica, ma la fotografia attuale dei rinnovi degli abbonamenti. La tifoseria nerazzurra, nonostante una sessione di mercato non troppo esaltante a causa delle difficoltà a chiudere cessioni pesanti, in grado liberare caselle per i nuovi arrivi già individuati da Roberto Gemmi, sta rispondendo presente. La società di via Battisti ha infatti comunicato che i rinnovi delle tessere stagionali hanno superato quota 1000.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cremonese - Pisa: le probabili formazioni | Nerazzurri in trasferta per proseguire il cammino in coppa

PisaToday è in caricamento