menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cremonese - Pisa 2-1 | Avvio choc, Vido la riapre ma non riesce la rimonta

Uno-due mortifero dei padroni di casa nei primi minuti. Il Pisa sbanda, si rimette in carreggiata nonostante il pomeriggio negativo con Vido, ma esce sconfitto. Arbitro ancora una volta protagonista in negativo

Pomeriggio negativo per i nerazzurri, imprecisi nel palleggio e scarichi sui palloni vaganti in mezzo al campo. L'avvio choc colpisce duro nella mente dei nerazzurri, anche se a dire la verità pure in questo pomeriggio in terra lombarda l'arbitro ci mette lo zampino. La serenità con cui sorvola sui contatti nei quali Marin e Palombi franano a terra a pochi passi dalla porta è quantomeno discutibile. Nel complesso la prestazione del Pisa è stata negativa, ma ancora una volta gli episodi hanno influito, e molto, sull'esito finale.

Fa tutto il Pisa nel primo tempo: nel giro di quattro minuti, tra il 7' e l'11', si perde l'esterno mancino propiziando i due gol della Cremonese, poi cambia marcia e costruisce tre occasioni nitide per riportare in parità il conto. Prima Valeri sorprende nel più semplice dei modi Lisi e poi con un diagonale preciso spedisce la palla all'angolo lontano. Poi Baez salta Meroni e sforna il cross che Ciofani converte nel raddoppio. Poi la squadra di D'Angelo comincia a lavorare meglio, sfruttando il dinamismo di Beghetto e Lisi sulle corsie laterali e il palleggio preciso di Vido sulla trequarti. Proprio il numero 19 sfrutta l'errore di valutazione di Bartolomei per conquistare la palla in area lombarda, saltare Carnesecchi in uscita e siglare il 2-1. Alla mezz'ora Palombi centra una traversa clamorosa incornando con precisione il cross di Beghetto, e sulla ribattuta ci sono le vibranti proteste dei nerazzurri per il tocco di Baez su Marin lanciato sulla ribattuta per il tap-in. Episodio da rivedere. Il secondo tempo è spezzettato, la Cremonese approfitta di ogni minimo contatto per enfatizzare l'entità del colpo e farsi fischiare punizione a favore. D'Angelo attinge a piene mani dalla panchina cercando di tenere alto il ritmo della squadra, ma è la Cremonese che va più vicina al gol rispetto ai nerazzurri. Deve pensarci Gori con due interventi strepitosi a sbarrare la strada a Valzania e Colombo. Dall'altra parte l'unico vero tentativo porta la firma di Mazzitelli all'ora di gioco: troppo poco per riportare il match in parità.

La partita

Sfida da vivere a mille all'ora, a viso aperto e senza il timore di scoprire il fianco alle folate avversarie. Per colpire la Cremonese, i nerazzurri devono spingere al massimo per conquistare tre punti che significherebbero moltissimo nella corsa alla salvezza (prima), e poi chissà. D'Angelo opta per uno schieramento praticamente inedito in questo campionato: accantona per un pomeriggio la difesa a quattro e passa al 4-4-2. Spicca il ritorno dal 1' di Varnier al centro della retroguardia. E debutta Beghetto sulla fascia sinistra, con Lisi dirottato a destra.

La gara si apre malissimo per il Pisa, che si fa sorprendere da un lancio lungo partito dalle retrovie della Cremonese. Valeri brucia sullo scatto Lisi, entra in area e con il destro in diagonale fulmina Gori. Padroni di casa avanti al 6'. C'è una sola formazione in campo, il Pisa non riesce a prendere le misure al gioco della Cremonese, abile a sfruttare con efficacia gli affondi sugli esterni. Castegnetti all'11' pesca Baez sulla sinistra, libero di puntare Meroni e saltarlo facilmente. Cross teso, Ciofani anticipa tutti: palla sotto la traversa e 2-0.

Serve un episodio che accenda la scintilla nella formazione nerazzurra e si concretizza al 19' quando Bartolomei commette una sciocchezza imperdonabile. Il centrocampista cerca di servire Carnesecchi, ma il retropassaggio è un assist per Vido: l'attaccante salta il portiere e di potenza scaraventa in rete. 2-1. Adesso il Pisa è pienamente in partita e così anche la manovra ritrova ritmo e precisione. Alla mezz'ora un episodio controverso in area cremonese, nato dalla traversa clamorosa colpita da Palombi sul cross di Beghetto: sulla ribattuta Marin è il più veloce ad arrivare sulla palla, Baez va a contrasto e il romeno crolla a terra. Pezzuto è vicino e lascia correre nonostante le proteste.

Ora chi sbanda è la retroguardia dei padroni di casa, che al 39' si perdono lo scatto di Palombi, tutto solo di attaccare la profondità e sfidare Carnesecchi in uscita al limite dell'area: i due entrano in collisione, il portiere della Cremonese esce vincitore dal duello con l'attaccante nerazzurro che rimane a terra, e ancora una volta Pezzuto lascia correre. Prima dell'intervallo c'è tempo per la terza azione in fotocopia dei padroni di casa, con Baez e Gaetano che sfondano sulla sinistra: palla a rimorchio a centroarea, Valzania si coordina ma spedisce clamorosamente la palla in fallo laterale.

La ripresa parte con Birindelli al posto di Meroni. Ci mette una decina di minuti il Pisa a ritrovare i meccanismi giusti, ma poi al 56' sfiora il pareggio con Mazzitelli. Bella combinazione con Palombi, che lo smarca al tiro dalla destra dell'area di rigore: rasoterra potente, palla fuori di pochissimo. Altri due giri di lancetta e Lisi scodella in mezzo un cross telecomandato: Marsura fallisce incredibilmente il colpo di testa, sul secondo palo Vido inquadra la porta e Carnesecchi devia in corner. Dall'altra parte la Cremonese sfonda ancora sulla corsia destra nerazzurra: Valzania spara a botta sicura, Gori si esibisce in un altro intervento da campione assoluto.

D'Angelo tiene alto il battito della manovra offensiva inserendo Gucher e Marconi. A dieci dalla fine entra anche Mastinu al posto di Vido: i nerazzuri chiudono con quattro uomini sulla linea offensiva. La Cremonese si dispone su due linee per proteggere il vantaggio, scegliendo di agire in contropiede con la fisicità di Colombo e la velocità di Celar. Cresce il numero dei palloni calciati alti verso l'area grigiorossa, ma la difesa dei padroni di casa regge.

Il tabellino

Cremonese - Pisa 2-1

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi; Zortea, Bianchetti, Coccolo, Valeri; Bartolomei (46' Pinato), Castagnetti; Valzania, Baez (69' Celar), Gaetano (46' Gustafson); Ciofani (61' Colombo). All. Pecchia

Pisa (4-4-2): Gori; Meroni (46' Birindelli), Caracciolo, Varnier, Beghetto; Marsura (60' Soddimo), Mazzitelli (69' Marconi), Marin; Lisi (69' Gucher); Vido (79' Mastinu), Palombi. All. D'Angelo

Reti: 6' Valeri (C), 11' Ciofani (C), 19' Vido (P)

Ammoniti: Varnier (P), Gaetano (C), Mazzitelli (P), D'Angelo (P) dalla panchina, Coccolo (C)

Note: arbitro Ivano Pezzuto; angoli 4-3 (2-1); recupero 0' e 4'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento