Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Ac Pisa 1909, ritiro ad Avellino: la Curva non ci sta

I gruppi organizzati della Curva Nord intervengono dopo le voci che si erano rincorse martedì sulla partenza della squadra: "Forse non ci siamo capiti....la squadra da Pisa non si muove"

"Solo persone lontane dalla 'logica' di come si vive il calcio a Pisa potevano avere la brillante idea di portare la squadra lontano dalle 'nostra mura', soprattutto in un momento come questo dove la città e la tifoseria hanno fatto sì che questi ragazzi riuscissero a restare uniti, continuando a lottare contro ogni avversità. Forse non ci siamo capiti....la squadra da Pisa non si muove, non è certo un ritiro lontano dalla città che risolve i problemi di questo interminabile periodo".
Inizia così il comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti che reagisce di fronte alla decisione, che la proprietà nerazzurra avrebbe preso, di portare la squadra lontana dalla città, addirittura ad Avellino, in ritiro. La partenza sarebbe fissata per oggi, mercoledì 17 agosto, ma la tifoseria non ci sta, dopo la nuova proroga chiesta da Petroni & co. al fondo d'investimento di Dubai per la cessione della società.

"I tempi di questa maledetta trattativa sono ormai al limite, come la nostra pazienza - proseguono i gruppi organizzati della Curva - non possiamo certo arrivare alla data del 22 per avere notizie sul futuro del Pisa, per questo le parti devono incontrarsi già da domani, inutile rimandare fino alla ultima data fissata. Ribadiamo che non accettiamo e mai accetteremo sporchi giochini da parte di nessuno. I gruppi organizzati della Curva Nord invitano quindi tutta la tifoseria a rimanere unita, lottando affinché la squadra rimanga a Pisa - concludono - l'importante ora è restare compatti".

E proprio nella serata di martedì un comunicato della proprietà nerazzurra confermava quanto detto da Pablo Dana, il rappresentante del fondo d'investimento, sulla nuova proroga chiesta dalla società per la decisione sulla cessione: "Con riferimento all’offerta presentata l’11.08.2016 da Equitativa Real Estate LTD - si legge nella nota - abbiamo significato a tale società, e per conoscenza al Sindaco Filippeschi, che le condizioni temporali dell’offerta stessa, oltre che l’entità della medesima, necessitano di una rimodulazione entro il 22 agosto p.v.; tale rimodulazione, per conseguire un risultato positivo, dovrà essere necessariamente preceduta da un incontro de visu tra i rappresentanti delle parti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909, ritiro ad Avellino: la Curva non ci sta

PisaToday è in caricamento