Sport

Cus Pisa Hockey: l'Under 21 conquista l'accesso alle finali nazionali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Missione compiuta per i giovani gialloblu che conquistano l’accesso alle finali nazionali di categoria per il terzo anno di fila, confermando il buon lavoro svolto dallo staff pisano. Lo spareggio, giocato a Roma, metteva di fronte ai toscani il CUS Catania, motivatissimo a far bene per poter disputare il torneo di finale davanti al suo pubblico.

Mister Bianco deve rinunciare ad alcuni elementi importanti per il match (molti gli assenti: Ciancarini, Zoppi, Ruglioni, Gueglielminetti e Arcidiacono) dovendosi accontentare di soli 12 giocatori fra cui 2 portieri (l’esperto Bracaloni e il giovane Terpolilli), i difensori Bertero, capitan Galligani, Albano e Gazzola, la linea di centrocampo composta da Colella, Pedreschi e Pagliara, gli attaccanti Del Chicca, Fiorentini e Di Paco. I pisani partono in sordina e il pressing dei catanesi si fa sentire e da i suoi frutti. I siciliani insistono sulla fascia destra ma è il CUS Pisa a passare in vantaggio all’8’ proprio con Fiorentini che spizza un potente drive di Pagliara (involato in solitaria da centrocampo) sorprendendo la difesa avversaria; le fila della partita non cambiano: il CUS Catania prova a sfondare ma senza riuscire a segnare, il CUS Pisa si difende e prova ad imbastire azione di gioco sfruttando il contropiede. Al 21’ arriva il pareggio degli etnei con un’azione fotocopia a quella del vantaggio pisano, conclusa però con un tocco sottoporta; qualche minuto dopo sono i gialloblu a rendersi pericolosi con un corner corto, ma al 32’ subiscono il gol del 2-1 complice un’”imbambolata” difesa. Quando il primo tempo sembrava giunto al termine i cussini riescono in qualche modo a pareggiare di nuovo i conti con Gazzola (smarcato egregiamente da Pedreschi) che sferra un drive deviato involontariamente da un difensore catanese verso la propria porta. Il primo tempo si conclude quindi sul 2-2 con i siciliani più pericolosi dei “timidi” ma cinici gialloblu, che hanno sfruttato al massimo le poche occasioni a disposizione.

La seconda frazione sembra cominciare meglio per i ragazzi di Bianco, al 2’ Pedreschi indirizza un push (azione di corto) nel sette che il “palista” stoppa prima con il bastone poi con il  corpo: rigore. Sul dischetto si presenta Albano, ma il portiere è più bravo e neutralizza; passano pochi minuti e si ripresenta l’occasione per passare in vantaggio, altro corner corto e stavolta Pedreschi non sbaglia siglando la rete del momentaneo vantaggio. I siciliani adesso devono a tutti costi pareggiare i conti per raggiungere almeno i supplementari, ma hanno perso la verve mostrata nel primo tempo e la controffensiva  priva di idee favorisce la retroguardia toscana, che comunque ha il suo bel da fare; senza cambi è difficile e le sfuriate avversarie cominciano a far paura, il Catania ci prova, i pisani si difendono e sperano di chiudere il match con qualche sortita individuale. Al 23’ arriva la doccia fredda: un tiro dal limite intercetta un attaccante ben appostato sul palo e dimenticato dalla difesa gialloblu per il gol del pareggio catanese. Mancano poco più di 10’ alla fine e i cussini cominciano a sentire la tensione del momento, mentre i rossoblu sono galvanizzati dalla rete appena segnata e provano il forcing finale; con le ultime forze la collaborazione tra centrocampo e difesa riesce ad impedire agli avversari di portarsi oltre la linea dell’area, e una ripartenza rapida della ditta Colella-Pedreschi (fra i migliori in campo del CUS Pisa) permette ai pisani di conquistarsi un corto che vale oro: il cecchino Pedreschi riesce a centrare il bersaglio per la seconda volta regalando l’insperato vantaggio ai gialloblu. Il triplice fischio degli arbitri regala al CUS Pisa la gioia della vittoria e di conseguenza l’accesso alle finali nazionali di Catania (11-12-13 maggio) dove dovranno difendere il titolo conquistato l’anno scorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Pisa Hockey: l'Under 21 conquista l'accesso alle finali nazionali

PisaToday è in caricamento