Sport

Cus Pisa Rugby: piccoli rugbysti crescono al torneo di Pietrasanta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Pietrasanta, “Torneo del Calamaro”, organizzato dal Rugby Versilia presso il campo di atletica cittadino. Una magnifica giornata sorride agli Junior del CUS Pisa, che partecipano al loro primo appuntamento del 2013. Tante mete, qualche placcaggio, corsa, soprattutto grande divertimento per il gruppo allenato da Carlo e Marta della "scuola rugby" del CUS Pisa. Tanto divertimento anche per i genitori intervenuti, dapprima forse un po' apprensivi, poi trovatisi a tifare per i loro ragazzi che hanno giocato assieme alle squadre di Pietrasanta, Massa, Garfagnana e Viareggio.

Padrino d'eccezione della giornata Rima Wacarua, campione neozelandese che riveste i panni di allenatore a Prato. A fine giornata, qualche viso sporco di fango, sudore e le facce divertite, stanche e affamate dei circa cinquanta minirugbysti intervenuti.

Fame subito placata durante un fantastico terzo tempo a base di torte, offerto dalle mamme versiliesi nella migliore tradizione di questo sport dalle nobili origini.

Gli intervenuti, da segnalare per la loro grinta, sono stati: Emiliano Bracci, Matteo Cannistrà, Joel Devine, Matteo Kaminsky, Pietro Studiati Berni, Federico e Luca Vallesi.

Nelle prossime settimane i ragazzi non giocheranno perché i grandi, quelli della nazionale, affronteranno le migliori squadre del continente nel Torneo delle 6 Nazioni, uno dei più vecchi al mondo (esiste da oltre 120 anni), un occasione per imparare meglio le regole e i valori di questo piccolo sport che trova sempre più seguito in Toscana.

Continueranno però gli allenamenti, come al solito il martedì e giovedì, sempre dalle 17 alle 18 come al solito sui campi del CUS di via Chiarugi (ex via Napoli) a Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Pisa Rugby: piccoli rugbysti crescono al torneo di Pietrasanta

PisaToday è in caricamento