Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Cus Pisa Rugby: vittoria convincente contro Grosseto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

C2: Il CUS Pisa torna finalmente alla vittoria, tra le mura amiche del “Valerio Scacciati”, in un bel pomeriggio domenicale, sostenuto anche da una buona cornice di pubblico nonostante si disputi in contemporanea il match d’esordio dell’Italia nel Sei Nazioni 2013. La vittoria scaturisce ai danni del Grosseto Rugby, formazione coriacea e volenterosa che a dispetto del punteggio finale (32 a 0 per i padroni di casa) ha messo alla prova in diverse occasioni l’organizzazione difensiva degli universitari. L’inizio della partita è tutto di marca gialloblu: Moroni e compagni mettono subito alle strette gli avversari e dopo 5 minuti Tammaro schiaccia in meta al termine di un’azione corale sviluppatasi sulla fascia laterale. Ferri realizza la trasformazione ed al 10mo centra di nuovo i pali, stavolta su calcio piazzato. Gli avanti cussini appaiono sicuri, aggressivi e molto efficaci nelle fasi di conquista, soprattutto in rimessa laterale: un’autentica spina nel fianco dei grifoni. Al 20mo il CUS conquista una bella touche all’interno dei 22 avversari, organizza un raggruppamento penetrante che supera la linea di meta, oltre la quale Parducci schiaccia l’ovale. Ferri non trasforma. Dieci minuti dopo la scena si ripete, ma stavolta i gialloblu giocano l’ovale a largo dopo aver assorbito quasi tutta la difesa ospite, permettendo a Risaliti di segnare comodamente in prossimità dei pali. Ferri incrementa il punteggio su trasformazione. Gli ultimi 10 minuti del primo tempo ed il primo quarto d’ora della ripresa sono di marca grossetana, mentre il CUS si difende efficacemente ma non sempre con ordine. Il campo da Rugby del CUS è un autentico pantano che fiacca i fisici e deprime il gioco: a pagarne le maggiori conseguenze sono i maremmani, sicuramente penalizzati dalla loro “panchina corta”; dall’altra parte, invece, le sostituzioni cussine danno nuova linfa al gioco pisano. Il CUS torna finalmente a dettare i ritmi di gioco e confina i grifoni nella loro metà campo. Al 20mo l’ennesimo raggruppamento penetrante consente a D’Amico di realizzare la meta (non trasformata) del bonus, mentre al 30mo Ferronato chiude le marcature e schiaccia l’ovale oltre la linea al termine di un’azione lunga ed insistita del collettivo universitario.

La bella prestazione dei cussini vale doppio se si pensa che questi ragazzi, al pari dei loro “colleghi” juniores, stanno affrontando con spirito positivo le numerose difficoltà manifestatesi in  questo scorcio di stagione. Il CUS Pisa Rugby guarda oltre e non si piange addosso, non è nello stile dei rugbisti, tanto meno dei veri vincenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Pisa Rugby: vittoria convincente contro Grosseto

PisaToday è in caricamento