Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Danilo Bartoli da San Giovanni alla Vena: 13 anni, campione provinciale e in gara per il campionato italiano

Il giovane ciclista fa parte di una famiglia di campioni: lo zio è Michele Bartoli, per due volte primo nella classifica finale di Coppa del Mondo

Un'altra grande soddisfazione per Danilo Bartoli, 13 anni, di San Giovanni alla Vena, campione provinciale nella categoria Esordienti secondo anno di ciclismo su strada con i colori della Coltano GRUBE.  E' stato, infatti, selezionato dal Comitato regionale della Federazione Ciclistica Italiana per i campionati italiani su strada. Danilo è nipote di Michele, campione indiscusso, tra i migliori interpreti delle corse in linea, vincitore delle classiche di Coppa del mondo, due Liegi-Bastogne-Liegi, due Giri di Lombardia, un Giro delle Fiandre, una Freccia Vallone, una Amstel Gold Race, un Campionato di Zurigo e primo, per due volte, nella classifica finale di Coppa del mondo. Ed è figlio di Mauro, anche lui un passato, tra l'altro, da campione italiano di ciclocross, e nipote di Graziano, scomparso da circa un anno e mezzo, pure lui ciclista con buoni risultati.

Con una famiglia così, saremmo portati a dire che poteva nascere solo un altro campione. "Ma Danilo ha uno stile tutto suo - ci tiene a dire il padre che correva proprio con la Mobilieri Ponsacco, organizzatrice della gara che ha incoronato Danilo campione provinciale, nel momento in cui è diventato campione italiano - fin da quando è salito sulla bici ha dimostrato una passione e un impegno che continuano a sorprendermi. Non perde mai la fiducia, le sue qualità caratteriali e tecniche stanno crescendo insieme a lui. Pochi mesi fa  - continua Mauro - Danilo ha avuto il Covid, la nostra famiglia purtroppo è stata colpita da questo terribile virus, e ha perso il suo adorato nonno, mio suocero Paolo Retini. Un durissimo colpo per lui perché la morte di Paolo, che per me era un altro babbo, è seguita alla morte, lo scorso anno, di mio padre Graziano. Erano i suoi due 'angeli', lo seguivano a ogni suo passo, a ogni sua pedalata, perciò mi sono preoccupato molto per come avrebbe affrontato questa nuova, grave mancanza e ancora una volta mi ha sorpreso. Si è rimesso a studiare e ad allenarsi con costanza e determinazione fino a ottenere questo notevole obiettivo, rappresentare la Toscana ai campionati italiani di ciclismo su strada".

"Seguo Danilo - dice il vicesindaco con delega allo Sport Andrea Taccola - da quando ha iniziato a correre. In lui rivedo le doti della sua famiglia, e pronunciare il cognome Bartoli nel mondo del ciclismo non può che emozionare tantissimo. E come diceva Mauro ha una grinta tutta sua, che ha dimostrato fin da quando era più piccolo, e sembrava quasi impossibile riuscisse a gareggiare e a vincere una gara dopo l'altra, concentrato e felice, sia nel ciclismo su strada che nel ciclocross, disciplina per la quale corre nel team dello zio, la Michele Bartoli Accademy. Non vediamo l'ora, come Amministrazione, di poterlo premiare di nuovo alla Festa dello Sport e confidiamo di riuscire a organizzarla quest'anno, dopo l'inevitabile stop nel 2020 a causa della pandemia. Il nostro Comune ha molti campioni e campionesse da festeggiare".

"Danilo, il suo modo di correre, il modo di vivere il ciclismo suo e della sua famiglia - conclude il sindaco, Matteo Ferrucci - sono l'espressione più bella, vera e pura dello sport. Quella che ne esprime i valori più importanti, che rafforzano il carattere anche nelle difficoltà del quotidiano, nella vita, specialmente quando si tratta di bambini e bambine e di ragazzi giovani. So bene, purtroppo, quello che hanno passato Danilo e i suoi familiari, solo una manciata di settimane fa, l'addio a Paolo è stato difficilissimo per l'intera comunità e loro hanno reagito con generosità, sostenendosi l'un l'altro, e con grande forza d'animo. Per questo sono ancora più contento di questo risultato ottenuto da Danilo, sarà particolarmente bello ed emozionante vederlo correre ai campionati italiani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danilo Bartoli da San Giovanni alla Vena: 13 anni, campione provinciale e in gara per il campionato italiano

PisaToday è in caricamento