Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

Ac Pisa 1909: giocatori pronti per la messa in mora

Una parte dei calciatori nerazzurri ha inviato una diffida per il mancato pagamento degli stipendi. La squadra rischia la penalizzazione in campionato. Intanto Dana annuncia la nascita di Sportativa

Un momento della festa di promozione in Serie B

Prosegue la rottura tra giocatori e proprietà dell'Ac Pisa 1909. Una buona parte infatti dei calciatori nerazzurri ha inviato, attraverso un legale dell'Aic, una diffida alla società ai sensi dell'articolo 13 dell'accordo collettivo, per il mancato pagamento degli stipendi, dando tempo alla società fino al 16 ottobre, per mettersi in regola altrimenti scatterà la messa in mora. La proprietà dovrà versare circa un milione di euro, così da evitare penalizzazioni, ma anche problemi peggiori, visto che, in caso di messa in mora, la società ha 20 giorni di tempo per regolare la sua posizione verso i tesserati che, altrimenti, sarebbero liberi di svincolarsi.
Dunque una situazione, quella del club nerazzurro, che continua ad essere appesa ad un filo.

Intanto sul fronte dei possibili acquirenti, il rappresentante del fondo d'investimento di Dubai Pablo Dana con un tweet annuncia la formazione di Sportativa, ovvero un fondo dedicato all'acquisizione di squadre di calcio, quello che avrebbe dovuto subentrare a Petroni prima che la trattativa naufragasse, di nuovo, lasciando i tifosi con l'amaro in bocca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909: giocatori pronti per la messa in mora

PisaToday è in caricamento