"Restate a casa!": lo dice anche il Pisa

I calciatori nerazzurri protagonisti di un video pubblicato sui canali ufficiali del club. Scene di vita quotidiana in casa per lanciare il messaggio ai tifosi

Esultanze, abbracci, cori, sfottò, i seggiolini, le bandiere, i fumogeni e il classico 'profumo' dell’Arena Garibaldi: la quarantena imposta a tutto il paese rende tutte queste istantanee soltanto dei ricordi felici ai quali aggrapparsi. La tifoseria nerazzurra sfoglia i fotogrammi della stagione di Serie B vissuta fino al derby vittorioso con il Livorno alla ricerca di qualche sorriso da sbattere in faccia al coronavirus per ricordargli che la battaglia avrà un vincitore scontato. Il campo di gioco non è il biliardo verde dell’Arena, bensì la propria abitazione: tutti uniti, seppur distanti, in questa partita così importante.

Il Pisa Sporting Club ieri ha pubblicato un video nel quale sottolinea a tutti i suoi sostenitori l’importanza di seguire le direttive del governo: non le ha date Luca D’Angelo, ma per questa volta il tecnico abruzzese ha lasciato volentieri la precedenza alle istituzioni. Raccontate dalla voce di Andrea Orsini, uno dei narratori delle più recenti pagine di storie scritte dai nerazzurri, sullo schermo scorrono le immagini dei calciatori del Pisa impegnati in azioni di gioco. Davide Moscardelli prepara la cena mentre Robert Gucher si prepara mettendosi a tavola. Stefano Gori dà gli ultimi ritocchi al menu e in camera da letto Gaetano Masucci si occupa delle lenzuola 'infastidito' dai figli. Simone Benedetti nel salotto difende il divano dagli assalti dei suoi bambini e Michael Fabbro pulisce i pavimenti con uno dei suoi proverbiali scatti. Il video si chiude con Michele Marconi che schiaccia di testa, nella porta di casa, la palla della vittoria e si tuffa a ricevere l’abbraccio dei figli. Il finale è dedicato ai tifosi, con Antonio Caracciolo che sottolinea: "Restate a casa. Forza Pisa!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento