Sport

Filippo Nannetti e la Renault Clio Rally 5: buone sensazioni dal Rally di Casciana Terme

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il pilota di Chianni concretizza con la pedana d’arrivo il debutto sulla francese 1.3 turbo messa a disposizione dal team Kappaerre. Una condotta crescente condivisa con la copilota Alessia Tasi, concretizzata su strade rese ulteriormente impegnative dalle condizioni atmosferiche. Chianni (PI), 22 settembre 2021 É un resoconto altamente soddisfacente, quello redatto da Filippo Nannetti a conclusione del Rally Casciana Terme, appuntamento che - nel fine settimana - ha interessato le strade della provincia di Pisa. Un’esperienza nuova per il pilota di Chianni e per la codriver e compagna di vita Alessia Tasi, al centro di un progetto incentrato sulle linee della Renault Clio Rally 5, vettura lanciata nel 2019 sul mercato dalla Casa francese e protagonista sulle prove speciali “Casciana Terme” e “Montevaso”. Di alto contenuto tecnico, il confronto andato in scena su quelle che - per Filippo Nannetti - sono “le strade di casa”. A rendere ulteriormente impegnativo l’impegno sono state le precipitazioni che hanno interessato il territorio fin dalla mattina della domenica, presentando ai protagonisti uno scenario di difficile interpretazione dove la scelta di gomme messa in atto all’avvio ha fatto la differenza. Una performance, quella del portacolori di Squadra Corse Città di Pisa, concretizzata sulla pedana d’arrivo come primo rappresentante della classe RA5N, contraddistinta dalla presenza degli esemplari 1.3 turbo elevati come nuova concezione del progetto Rally 5 accolto dal team Kappaerre già tre anni fa. Sui chilometri dello shakedown - il test con vetture da gara del sabato - il primo approccio tra il driver pisano e la vettura, confermato soddisfacente alla partenza del confronto. “Con la Renault Clio V è stato amore a prima vista, fin dal momento della presentazione della vettura da parte del team Kappaerre - il commento di Filippo Nannetti - con Alessia Tasi avevamo prospettato di correrci già lo scorso anno ma l’emergenza epidemiologica in atto ci ha visti costretti a rivedere il programma. A rallentarci nella seconda prova speciale, su asfalto bagnato, è stata la scelta di gomme che abbiamo azzardato all’avvio, particolare che ci ha estromesso da una posizione più rilevante in ottica assoluta. Una volta montate le gomme da bagnato, ho avuto conferma di quello che in molti mi avevano prospettato: la vettura riesce a garantire le stesse sensazioni che si proverebbero su fondo asciutto. Mi sono fidato di me e delle indicazioni di Alessia, che tornava alle competizioni dopo tre anni di inattività ma che si è dimostrata impeccabile”. Una progressione che ha assunto linee marcate nel secondo giro di prove, archiviato con il dodicesimo miglior tempo assoluto fatto registrare in entrambe le speciali, regolando vetture di maggior potenziale. Condotta che, nel prosieguo di gara, ha visto confermare la bontà dei riscontri acquisiti a due anni dall’ultima apparizione agonistica, con il decimo miglior tempo “staccato” nel penultimo passaggio su “Casciana Terme”. “Il risultato conquistato a Casciana Terme, che dedichiamo a nostro figlio Nicolò, è frutto di una sinergia che ha coinvolto non solo me ed Alessia ma tutto il team Kappaerre, squadra che ci ha messo a disposizione una vettura perfetta sotto ogni aspetto - i ringraziamenti di Filippo Nannetti - senza dimenticare i nostri partner ovvero BM meccanica - costruzioni meccaniche, Impresa edile Giacobbe Antonino srl - Casciana Terme, Fimir srl meccanica e automazione, Utp progettazioni e costruzioni industriali srl”.
Nella foto (free copyright Photo Zini): Filippo Nannetti ed Alessia Tasi in azione al Rally Casciana Terme

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo Nannetti e la Renault Clio Rally 5: buone sensazioni dal Rally di Casciana Terme

PisaToday è in caricamento