Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Frosinone - Pisa 3-1 | Altra trasferta amara per i nerazzurri, Marconi non basta

Il bomber con il suo 12° sigillo pareggia il primo vantaggio del Frosinone. Poi però nel secondo tempo i padroni di casa centrano il successo

Poteva essere il jolly definitivo per la salvezza definitiva e per continuare a rincorrere, seppur da lontano, le posizioni in alto. Invece la sconfitta in terra ciociara, la seconda nelle ultime tre trasferte, cancella questi buoni piani in casa nerazzurra. La squadra di D'Angelo tiene discretamente il campo e meriterebbe il vantaggio a inizio secondo tempo, ma esce comunque dallo Stirpe con un pugno di mosche in mano.

Sembra un copione: pronti-via, e il Pisa rischia subito sulla prima giocata scolastica della gara. Parzyszek scappa in profondità sul lancio dalle retrovie e soltanto l'uscita perfetta di Gori gli impedisce di spedire la palla in rete. Poi i nerazzurri prendono in mano la manovra, giocando con continuità nella metà campo frusinate, ma sono i padroni di casa che passano alla prima vera occasione. D'Elia fa la sponda sul secondo palo, riproponendo la palla al limite dell'area dove proprio Parzyszek raccoglie e col destro buca la porta. Il Pisa non si scompone e dopo due minuti, al 24', rimette tutto in parità: mischia in area ciociara sugli sviluppi del cross di Gucher, e Marconi da due passi realizza l'1-1 con il dodicesimo sigillo personale. Il Pisa sembra avere in mano il match anche in avvio di ripresa: prima Sibilli e poi Gucher hanno il pallone del raddoppio. Ma la rete non arriva, il Frosinone ringrazia e poco dopo l'ora di gioco si prende anche gli interessi con la 'papera' inaspettata di Gori, che sbaglia la presa sul colpo di testa di Capuano: i ciociari vanno sul 2-1 e poi blindano il vantaggio con una difesa arcigna e attenta in ogni zona del campo. Non giovano neppure i cambi offensivi messi in campo da D'Angelo: anzi i padroni di casa chiudono il match con il rigore di Maiello. Un penalty parecchio 'largo', visto che l'intervento di Benedetti è sul pallone. Ma l'arbitro ordina il rigore che Maiello trasforma.

La partita

Nessun calcolo, solo tanta voglia di vincere per sprintare a tutta velocità verso il traguardo finale. Inizia oggi l'ultimo giro di pista, le ultime quattro curve. E il primo impegno è tutt'altro che semplice: a Frosinone i nerazzurri troveranno una squadra ferita, spaventata e con le spalle al muro. I ciociari non possono sbagliare se non vogliono vedersi assottigliare ancora di più il margine dai playout. Il Pisa però ha, dalla sua, una classifica decisamente migliore e la possibilità di scendere in campo per affrontare l'impegno a mente sgombra.

Avanti, come sempre, con il 4-3-1-2 nel quale torna titolare Sibilli in attacco al fianco di Marconi. Gucher si installa sulla trequarti e la linea mediana è composta da Marin, De Vitis e Mazzitelli. E sulla corsia mancina si rivede dal 1' Beghetto con Birindelli, di ritorno dalla squalifica, a destra. Il Frosinone risponde con il 3-5-2 nel quale proprio Parzyszek dopo pochissimi giri di orologio sfrutta la profondità per presentarsi di fronte a Gori: il portiere nerazzurro calcola bene il tempo dell'uscita al limite dell'area e blocca la sua volata. Dopo questo spavento iniziale il Pisa prende in mano le redini del gioco con il fosforo di De Vitis al centro e il dinamismo di Sibilli sul fronte offensivo.

Però il Frosinone mette la freccia alla seconda occasione in cui mette il naso fuori. D'Elia riesce a rimettere al limite dell'area un cross profondo di Zampano: si presenta puntuale all'appuntamento Parzyszek, che col destro infila Gori. Da sottolineare, però, che D'Elia doveva essere già fuori dalla partita per doppia ammonizione: l'arbitro Meraviglia però passa sopra al fallo di D'Elia che interviene col piede a martello su Marin dopo aver rimediato il giallo per trattenuta su Sibilli. Però il Pisa rimette subito in carreggiata la gara con la zampata di Marconi al 24'. Gucher taglia una punizione profonda che Benedetti rispedisce a centro area. De Vitis calcia, il rimpallo su Mazzitelli finisce sul destro del bomber appostato sulla riga di porta, che deve solo spingere in rete.

Adesso la partita è un continuo ribaltamento di fronte. Le due squadre attaccano quasi a pieno organico e ancora Parzyszek alla mezz'ora misura i riflessi di Gori: destro al volo su cross di Zampano, il portiere blocca. E nel finale di frazione sono i padroni di casa che dettano i tempi del gioco, senza però costruire vere e proprie occasioni da gol. Una palla ghiottissima invece se la mangia Sibilli all'alba del secondo tempo: l'attaccante scatta sul filo del fuorigioco ed entra in area, ma perde il tempo giusto per servire Marconi, Gucher e Marin e la difesa ciociara allontana.

Poi è proprio il capitano che va ancora più vicino al raddoppio attorno all'ora di gioco, quando viene smarcato dalla sponda involontaria tra Sibilli e la coppia di centrali del Frosinone. Gucher si incunea e punta la porta: Bardi in uscita gli blocca la via del gol. Poi è la volta dei cambi: fuori Sibilli e De Vitis, dentro Vido e Mastinu per incrementare il tasso tecnico e il peso offensivo in campo. Ma al 76' accade l'imponderabile: Gori commette una delle rarissime 'papere' della sua stagione e il Frosinone torna in vantaggio. Capuano è lasciato colpevolmente solo a centro area e colpisce di testa: la conclusione è centrale, ma il portiere nerazzurro fallisce la presa e la palla rotola in porta.

D'Angelo tenta il tutto per tutto chiudendo la gara con quattro punte, inserendo anche Marsura e Palombi, ma la decisione non porta conseguenze positive. Anzi, la gara termina al 90' quando Novakovich riceve l'imbucata in verticale e entra in contatto con Benedetti: il centrale prende il pallone in scivolata, Meraviglia sbaglia tutto e indica il dischetto. Maiello non sbaglia: 3-1.

Il tabellino

Frosinone - Pisa 3-1

Frosinone (3-5-2): Bardi; Capuano, Brighenti, Szyminski; Zampano (89' Ariaudo), Rohden (58' Kastanos), Maiello, Vitale (58' Gori), D'Elia (35' Tribuzzi); Novakovich, Parzyszek (89' Iemmello). All. Grosso

Pisa (4-3-1-2): Gori; Birindelli, Benedetti, Caracciolo, Beghetto; Marin (82' Palombi), De Vitis (70' Mastinu), Mazzitelli (82' Marsura); Gucher; Marconi, Sibilli (64' Vido). All. D'Angelo

Reti: 22' Parzyszek (F), 24' Marconi (P), 76' Capuano (F), 91' Maiello (F)

Ammoniti: D'Elia (F), Benedetti (P), Maiello (F), Szyminski (F), Mastinu (P), Birindelli (P)

Note: arbitro Francesco Meraviglia; angoli 3-6 (1-5); recupero 2' e 4'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone - Pisa 3-1 | Altra trasferta amara per i nerazzurri, Marconi non basta

PisaToday è in caricamento