Frosinone - Pisa 1-1 | Il sogno si infrange sul più bello: nerazzurri fuori dai playoff per la classifica avulsa

Marconi illude con la rete del vantaggio a inizio secondo tempo: il Pisa tiene meglio il campo del Frosinone, che però pesca il gol che vale i playoff dagli undici metri con Ciano. Arrivo in volata a 54 punti: Pisa fuori a causa degli scontri diretti

Solo la sfortuna piega il Pisa, che si ferma a pochi centimetri dal sogno dei playoff. Il pareggio dello 'Stirpe', acciuffato in modo immeritato dai padroni di casa, elimina i nerazzurri dalla corsa verso la Serie A. L'arrivo a quota 54 insieme ad altre tre squadre è fatale proprio per gli uomini di D'Angelo: vanno ai playoff Chievo, Empoli e proprio il Frosinone. Niente da fare per il Pisa, nono a causa della peggiore classifica avulsa nei confronti delle avversarie.

Più Pisa che Frosinone fino alla mezz'ora del primo tempo, meglio il Frosinone fino all'intervallo. I nerazzurri giocano con personalità e determinazione, portando sette uomini negli ultimi metri della metà campo frusinate. Ma manca il guizzo finale per concludere con pericolosità verso la porta di Bardi. I ciociari avvertono l'importanza della partita e non riescono a costruire azioni precise e pericolose fino a una decina di minuti dall'intervallo. Poi i ciociari chiudono in avanti grazie a una combinazione casuale al limite dell'area che smarca Novakovich al tiro: conclusione debole, Perilli blocca senza problemi. Nella ripresa il Pisa piazza la prima spallata: contropiede letale pilotato da Vido e Siega, cross per Marconi che schiaccia all'incrocio dei pali. Nerazzurri in vantaggio e più vicini al sogno, ma i padroni di casa pescano il jolly a meno di un quarto d'ora dalla fine con il rigore trasformato da Ciano. Il pareggio non serve agli uomini di D'Angelo, che si riversano nella metà campo frusinate negli ultimi dieci minuti. Masucci in pallonetto scheggia il palo: le speranze si infrangono qua.

La partita

La gara più importante della stagione: non c'è un modo migliore per presentare la sfida dello 'Stirpe'. Pisa e Frosinone sono a caccia dei punti decisivi per l'accesso alla griglia degli spareggi che mettono in palio la promozione in Serie A. Per entrare nella storia D'Angelo si affida al 4-3-1-2 e opta per schierare dal 1' quasi tutti gli uomini di maggiore esperienza: davanti a Perilli, confermato tra i pali, la difesa è guidata da Caracciolo, affiancato da Varnier con Lisi e Birindelli sugli esterni. In mezzo al campo muscoli e fosforo con De Vitis, Marin e Gucher. Siega, l'uomo del momento, si posiziona dietro Marconi e Vido. Nesta risponde con il consueto 3-5-2: i canarini si schierano con Novakovich e Dionisi in attacco. A centrocampo rientra Rohden dall'infortunio.

Il Pisa approccia benissimo la gara, riversandosi nella metà campo ciociara con molti uomini ed esibendosi in un palleggio buono e preciso. Lisi, Siega  e Vido dialogano bene sulla catena di sinistro, e proprio l'attaccante misura la porta laziale con una girata in area di rigore che finisce larga di poco. Poi la tensione e l'importanza della posta in palio prendono il sopravvento: il Frosinone grazie a Dionisi guadagna qualche metro e impensierisce Perilli al termine di un'azione casuale. Novakovich e il numero 10 si scambiano la sfera al limite dell'area nerazzurra, il centravanti entra in area ma conclude debolmente e Perilli può bloccare a terra.

Il Frosinone sembra partire meglio dei nerazzurri, manovrando qualche metro più avanti rispetto alla prima frazione. Hass prova la conclusione dal limite ma non inquadra la porta. Il Pisa attende per ripartire rapidamente e al 49' trova la giocata che stappa il match. Vido si impossessa della palla nel cerchio della metà campo e pilota la sfera verso l'area ciociara. L'attaccante allarga a destra per Siega, che di prima intenzione pesca Marconi sul secondo palo: il bomber schiaccia in diagonale e infila imparabilmente Bardi. Quindicesimo gol in campionato, nerazzurri avanti al 49'.

La reazione dei padroni di casa, fino all'ora di gioco, è più di pancia che di testa. Dionisi si carica la squadra sulle spalle andando al tiro due volte in pochi minuti, ma in entrambi i casi la difesa nerazzurra gli copre lo specchio della porta e il numero 10 non si rende pericoloso. Nesta tenta di scuotere la squadra richiamando un difensore, Szyminski, per gettare nella mischia Ciano e aumentare la pericolosità del reparto offensivo. D'Angelo risponde con energie fresche ed esperienza: dentro Soddimo e Masucci al posto di Marin e Vido.

La prima vera occasione della ripresa per i padroni di casa si concretizza al 73', quando Birindelli si perde il taglio alle spalle di Dionisi, che tenta di arrivare su un traversone dalla destra che taglia l'intera area. Il numero 10 non riesce però a impattare l'assist e il pericolo sfuma. Tre minuti dopo i ciociari chiedono un rigore per il contatto fra Perilli e Novakovich, ma lo scontro è provocato dall'attaccante e Volpi fischia il fallo a favore dei nerazzurri. Al 78' però il penalty per il Frosinone è netto: Rohden entra a rimorchio in area sulla spizzata di Novakovich: Masucci tenta di fermarlo ma lo atterra. Dal dischetto va Ciano: palla all'angolo, 1-1.

Gli uomini di D'Angelo nonostante i cambi non riescono a rimettere la testa fuori dalla loro metà campo, mentre il Frosinone ha ripreso fiducia e gioca con più personalità. Si entra così negli ultimi cinque minuti di tempo regolamentare con i nerazzurri aggrappati alla tecnica di Soddimo. Serve un guizzo e il Pisa lo trova al 92' con Masucci che si fionda sul lancio lungo di Varnier: tocco a superare Bardi, palla che tocca il palo e si perde fuori. E' l'azione sulla quale si infrangono i sogni di un popolo intero e di una squadra di meravigliosa.

Il tabellino

Frosinone - Pisa 1-1

Frosinone (3-5-2): Bardi; Ariaudo, Brighenti, Szyminski (66' Ciano); D'Elia (63' Beghetto), Hass, Maiello, Rohden, Salvi; Novakovich, Dionisi. All. Nesta

Pisa (4-3-1-2): Perilli; Lisi (77' Meroni), Varnier, Caracciolo (82' Pinato), Birindelli; Marin (70' Soddimo), De Vitis, Gucher; Siega (82' Pisano); Vido (70' Masucci), Marconi. All. D'Angelo

Reti: 49' Marconi (P), 79' Ciano (F) rig.

Ammoniti: Brighenti (F), Marin (P), Caracciolo (P), Gucher (P)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: arbitro Manuel Volpi; angoli 5-0 (0-0); recupero 2' e 5'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento