Sport

Ac Pisa 1909, il futuro si avvicina a grandi passi: si cerca l'allenatore

Si muovono su più piani le strategie della dirigenza nerazzurra, che vuole recitare un ruolo da assoluta protagonista nella prossima stagione

Il campionato cadetto è ancora in corso - con i playoff che mettono in palio la terza promozione per la Serie A giunti alla semifinale - e l'annata del Pisa si è conclusa da appena otto giorni, ma la stagione 2016/2017 è già stata messa alle spalle da Giuseppe Corrado ed il resto della società nerazzurra. Nella sede di Montacchiello, ad Ospedaletto, si sta già lavorando sodo per gettare le solide fondamenta del prossimo futuro, che dovrà essere caratterizzato da un unico, grande obiettivo: vincere il campionato di Lega Pro.

LA SQUADRA. Giuseppe Corrado non si è nascosto dietro alle scuse e ai rimpianti per una retrocessione che il campo ha dimostrato essere giustificata, ma ha invece immediatamente rilanciato, ribadendo in svariate occasioni il concetto che dovrà fare da linea guida per il Pisa nella prossima stagione: i nerazzurri dovranno recitare il ruolo di squadra da battere.

Per centrare questo obiettivo il club già da molti giorni è al lavoro, sia direttamente con il presidente che con il direttore sportivo, Raffaele Ferrara. Gli step che dovranno essere completati sono semplici ed estremamente chiari. Per prima cosa verrà individuato il profilo ideale al quale affidare la panchina, e successivamente verranno contrattualizzati quei giocatori che, di concerto fra il nuovo tecnico e la società, verranno ritenuti funzionali alla riuscita del progetto tecnico. Accanto a loro ci sarà anche la conferma di alcuni reduci della stagione cadetta. Sarà una decisione che verrà presa esclusivamente sulla base delle motivazioni, perché potrà restare all'ombra della Torre soltanto chi si dimostrerà fermamente convinto di poter contribuire concretamente al bene della società.

I colloqui fra l'area tecnica nerazzurra ed i papabili tecnici continueranno fino ai primi di giugno. L'intenzione della società infatti è quello di presentare il nuovo allenatore non oltre la prima decade del prossimo mese. La candidatura di Gaetano Auteri appare ancora 'in pole': l'esperto tecnico attualmente al Matera è sinonimo di vittoria in Lega Pro, ma a parziale discredito ha il fatto che difficilmente con lui si potrebbe aprire un vero e proprio ciclo. L'idea di Corrado e Ferrara sarebbe quella di costruire un progetto a medio termine, in grado di apportare i suoi frutti anche fra due o tre stagioni. Per questo le quotazioni di Gianluca Grassadonia sono in netto rialzo. L'ex allenatore della Paganese, 45 anni, è da molti addetti ai lavori indicato come un predestinato della panchina, e potrebbe avere in Pisa la prima grande chance della carriera di misurarsi con una piazza dalle grandi aspettative. Ormai quasi definitivamente tramontate le possibilità di vedere vestire il nerazzurro a Pasquale Padalino, ex Lecce e vice di Ventura ai tempi del trio delle meraviglie Cerci - Kutuzov - Castillo.

Alle spalle di questo terzetto un altro gruppetto di figure per il momento ancora nell'ombra, ma tutti 'portatori sani' della possibilità di aprire un ciclo vincente: da Franzini del Piacenza a Sottili dell'Arezzo, passando per la suggestione Stellone.

IMMINENTI NOVITA'. Le novità non si fermeranno alla costruzione della rosa. Bolle molto, anzi tantissimo, nella pentola dell'imprenditore piemontese e della sua squadra societaria. Si sono concluse le votazioni on-line per il nuovo logo del club, che dovrebbe, salvo imprevisti dell'ultimo minuto, portare la storica dicitura 'Pisa Sporting Club'. Un gesto simbolico dalla valenza inestimabile per l'intera tifoseria, per una sigla che ha segnato gli anni d'oro del 'Presidentissimo' Anconetani.

Ma i regali della proprietà non terminano qui. Contestualmente alla presentazione del nuovo tecnico inizierà anche la campagna abbonamenti per il prossimo campionato. Sono allo studio delle soluzioni 'formato famiglia', e anche dei carnet speciali per tutti coloro i quali vorranno assicurarsi un pacchetto di biglietti per le partite interne, senza dover sottoscrivere la tessera del tifoso e quindi l'abbonamento. L'obiettivo dichiarato è di migliorare i 4000 abbonamenti staccati nella passata stagione, premiando i primi 1500 affezionati con la maglia originale marchiata Adidas ad un costo iperscontato: circa il 50% del reale prezzo d'acquisto.

Proprio la multinazionale tedesca fornirà tutto il materiale tecnico al Pisa per le prossime quattro stagioni, confermando l'appeal commerciale che il club può vantare nonostante la retrocessione in una categoria inferiore. Un'attrattività che molto probabilmente si concretizzerà anche in un nuovo main sponsor da esibire sulle maglie, che andrà ad affiancarsi a Toscana Aeroporti.

Infine per ultimo, ma non certo per importanza, è previsto anche il progetto di ammodernamento dell'Arena Garibaldi. Il prossimo 30 maggio la società si recherà a Palazzo Gambacorti per siglare con l'amministrazione il nuovo accordo. La convenzione permetterà al club nerazzurro di iniziare i lavori di ristrutturazione dell'impianto, che nel giro di due anni dovrebbe portare l'Arena a contenere circa 18mila spettatori con posti tutti a sedere. Il progetto iniziale stima un esborso di circa 30 milioni di euro, e mira a demolire le due curve, ricostruendole a ridosso del terreno di gioco e dando così una forma squadrata alla struttura. Nella struttura della Tribuna coperta verrà previsto un ristorante con vista su Piazza dei Miracoli, che insieme ad alcuni esercizi commerciali aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, dovranno costituire un'ulteriore fonte di introito per la società, sfruttando le visite dei turisti.

RIPARTE GATTUSO. La carriera di Gennaro Gattuso da allenatore continua sulla panchina del Milan. L'ex tecnico nerazzurro ha accettato la proposta del club rossonero, che gli ha offerto la guida tecnica della Primavera. Accanto a lui lavorerà ancora il fidato vice Luigi Riccio. Il tecnico calabrese si è detto fortemente soddisfatto della decisione, moralmente 'obbligato' dal forte legame che ancora lo unisce al Milan.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909, il futuro si avvicina a grandi passi: si cerca l'allenatore

PisaToday è in caricamento