Studente dell'Università di Pisa vola alle Universiadi estive di Taipei

Gabriele Cimini rappresenterà l'Ateneo pisano alle gare di scherma individuale e a squadre

Gabriele Cimini (foto di Augusto Bizzi, fotografo della Federazione internazionale Scherma)

Lo studente del secondo anno di Scienze motorie dell'Università di Pisa Gabriele Cimini, atleta del Gruppo Sportivo Esercito nella sezione scherma, specialità spada, è stato scelto dalla Federazione Italiana Scherma per far parte della squadra italiana che parteciperà alle prossime Universiadi estive che si terranno a Taipei (Taiwan) dal 19 al 30 agosto. Gabriele, che rappresenterà l’Ateneo pisano, sarà impegnato il 21 agosto nella gara individuale e il 24 nella gara a squadre insieme a Lorenzo Buzzi del Politecnico di Torino, Federico Vismara dell’Università Bocconi di Milano e Valerio Cuomo dell’Università Federico II di Napoli.

Nato a Pisa nel 1994, Gabriele Cimini ha iniziato a tirare di scherma nel 2004 sotto la guida del Maestro Antonio Di Ciolo, che ancora lo allena, e nell’ottobre 2014 è entrato a far parte del Gruppo Sportivo Esercito. Il suo medagliere è già molto ricco, tra i risultati più significativi raggiunti ricordiamo l’oro individuale al Campionato Italiano Cadetti nel 2010; l’oro a squadre al Campionato Europeo Cadetti e il bronzo individuale al Campionato del Mondo Cadetti nel 2011; l’oro a squadre al Campionato Europeo Giovani e al Campionato del Mondo Giovani nel 2013; l’argento individuale al Campionato Italiano Giovani nel 2014; l’oro individuale al Campionato Italiano Under 23 e l’oro a squadre al Campionato Europeo Under 23 nel 2015; il bronzo a squadre ai Giochi Olimpici Europei nel 2015; il bronzo individuale al Campionato Italiano Under 23 e il bronzo a squadre al Campionato Europeo Under 23 nel 2016; l’argento a squadre al Campionato Europeo Under 23 nel 2017. Negli anni ha poi partecipato a numerose gare di Coppa del Mondo Assoluti dove è più volte giunto alle fasi finali.

Come membro della Nazionale italiana Assoluta di Spada guidata dal CT Sandro Cuomo, Gabriele partecipa regolarmente ai ritiri collegiali presso il Centro CONI di Formia. Durante l’ultimo ritiro del mese di luglio il CT Cuomo ha deciso di convocarlo per le Universiadi Estive di Taipei 2017 in quanto appartenente ai giovani atleti della Nazionale Italiana Assoluta di Spada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono molto soddisfatto per la convocazione - dichiara Gabriele - la ritengo un'ulteriore conferma del lavoro svolto con il mio maestro e mi fa piacere rappresentare la mia università a questi giochi. Come atleta professionista e studente universitario posso dire che il 'segreto' è riuscire a fare ciò che più ti piace. Portare avanti una carriera sportiva e una carriera da studente può sembrare difficile, e infatti lo è, ma posso garantire che, con la passione e la disciplina, si riesce a portare avanti tutto quello che si vuole. Mi risuonano spesso in testa le parole di Alessandro Puccini, campione olimpico ad Atlanta 1996 non che maestro nella mia società e mio mentore come atleta: 'Si può'. Ogni volta che affronto una gara o un esame all'università penso sempre a queste parole. Dico quindi ai miei colleghi studenti e amici del mondo sportivo: 'Si può, basta solo volerlo'».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

Torna su
PisaToday è in caricamento