Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Giana Erminio-Pisa 2-4, mister Petrone: "Dobbiamo costruire una mentalità vincente e positiva"

Il neo tecnico nerazzurro esalta la prestazione della sua squadra sul campo della Giana Erminio, e conferma di essere arrivato sotto la Torre per conquistare la promozione in Serie B

E' un Mario Petrone visibilmente soddisfatto quello che si presenta nella sala stampa del 'Città di Gorgonzola' dopo la vittoria all'esordio sulla panchina nerazzurra. Il suo Pisa ha sconfitto 2-4 la Giana Erminio, centrando il secondo successo consecutivo in trasferta dopo il blitz di dieci giorni fa a Pistoia. "Voglio ringraziare la squadra - esordisce il neo tecnico nerazzurro - perché da quando sono arrivato abbiamo lavorato in maniera veramente intensa, e questa sera hanno cercato di riproporre il 100% di quanto provato nel ritiro". Petrone si dice sicuro sulle qualità caratteriali e tecniche dell'organico a sua disposizione: "Conoscevo praticamente già tutti i profili che sono arrivato ad allenare. Siamo una squadra fortissima, i ragazzi devono semplicemente capirlo ed esserne pienamente consapevoli".

Una squadra che fin dalla prima giornata del campionato probabilmente ha subito eccessivamente l'obbligo di vincere per rispettare i pronostici e le aspettative degli addetti ai lavori, della società e della tifoseria. "Non è mai facile tramutare le aspettative in realtà e vittorie - confessa l'allenatore del Pisa - non posso però parlare di quello che è successo prima del mio arrivo. Non sarebbe giusto. Ma per come sono fatto io adesso dobbiamo esclusivamente pensare al presente, con l'obiettivo della promozione. Io sono venuto qua per portare questa società in Serie B". Una dichiarazione d'intenti chiara e precisa, condita da una determinazione che potrebbe rivelarsi decisiva per il gruppo e tutto l'ambiente. "Nel tempo che avrò a disposizione lavoreremo in maniera estenuante sugli automatismi, perché in Serie C il successo si costruisce soprattutto partendo da questa base. E quindi dobbiamo passare per degli allenamenti metodici e rigorosi".

Petrone spiega inoltre che "chiedo sempre alla mia squadra di continuare a giocare anche quando magari non riescono immediatamente le giocate provate durante la settimana. Vedremo se questa di Gorgonzola sarà una vittoria della svolta già la settimana prossima, quando il 7 aprile giocheremo in casa contro la Pro Piacenza". L'allenatore del Pisa infine ritorna sulla sua decisione di venire sotto la Torre seppur per un periodo brevissimo. "Sono sempre stato abituato a ragionare sul progetto che mi viene presentato, mai anteponendo i soldi o le mie preferenze. E onestamente quando mi sono ritrovato a parlare con il presidente Corrado non ci ho messo più di cinque minuti per accettare la sfida".

"Vincere soffrendo, rischiando e conquistando un bel successo su un campo complicato come quello della Giana Erminio - conclude il mister nerazzurro - è un ottimo tassello per l'accrescimento dell'autostima e della mentalità positiva. Il Pisa deve giocare per vincere, con consapevolezza e cattiveria agonistica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giana Erminio-Pisa 2-4, mister Petrone: "Dobbiamo costruire una mentalità vincente e positiva"

PisaToday è in caricamento