Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Gozzano - Pisa 0-2 | Terza vittoria consecutiva dei nerazzurri: agganciato il secondo posto

Il Pisa supera di slancio anche l'ostacolo Gozzano: De Vitis apre le danze su rigore, Gori respinge il penalty degli avversari e Marconi sigla il colpo del KO

Tre su tre per il Pisa. Il 'tour de force' che i nerazzurri hanno affrontato nel giro di otto giorni alla vigilia della prima gara, quella di Pistoia, era visto con un pizzico di preoccupazione in virtù di una condizione fisica ancora da trovare e di certezze tattiche da conquistare. Gli uomini di D'Angelo invece non soltanto in questi match hanno trovato sicurezze e fiducia, ma anche tre vittorie consecutive ed un entusiasmo che potrà rivelarsi molto prezioso nel prosieguo del cammino nel Girone A.

La trasferta di Vercelli contro il Gozzano si presentava come una delle classiche 'trappole': la piccola squadra debuttante tra i professionisti, a secco di vittorie e per la prima volta di fronte ad una compagine blasonata come i nerazzurri. De Vitis e compagni sono riusciti a superare di slancio l'ostacolo, salendo a quota 14 grazie al 2 a 0 maturato sul campo del 'Piola'. Nel primo tempo sblocca il parziale proprio il centrocampista numero 30, trasformando il rigore conquistato da Di Quinzio e siglando la terza rete consecutiva in campionato. Poi ci pensa Gori a chiudere la saracinesca respingendo il penalty fischiato generosamente ai padroni di casa, e nella ripresa il Pisa controlla la sterile pressione piemontese per piazzare poi il colpo del KO finale. Un'ulteriore nota da segnalare è che nella trasferta di questa sera si è sbloccato anche Michele Marconi grazie ad un colpo di testa da centravanti d'area di rigore.

La partita

Il Pisa si presenta al 'Silvio Piola' di Vercelli per l'inedita sfida con il Gozzano, squadra espressione dell'omonimo paese situato nella provincia di Novara. I nerazzurri affrontano i rossoblu per la prima volta nella loro storia in occasione dell'ottava giornata del Girone A di Serie C. Gli uomini di mister Luca D'Angelo si presentano alla sfida dopo le due vittorie consecutive ottenute nel breve volgere di tre giorni: domenica 14 ottobre il blitz sul campo della Pistoiese, tre giorni dopo il bis interno con il Pro Piacenza. Per centrare il terzo successo in fila D'Angelo si affida ad una coppia offensiva inedita in campionato: Masucci insieme a Cernigoi. Panchina dal 1' quindi per Moscardelli (seconda consecutiva) e Marconi. In mezzo al campo si rivede Di Quinzio a formare la diga centrale insieme a Gucher e De Vitis; il resto dello schieramento è confermato dalla formazione che è scesa in campo dall'inizio nella sfida con il Pro Piacenza.

I padroni di casa si schierano con nove giocatori dietro alla linea della palla, lasciando Libertazzi a fare da terminale unico offensivo, con Rolando 'navetta' fra la linea mediana e l'attacco. I nerazzurri cercano di prendere in mano il gioco e arrivano a concludere pericolosamente a rete al 7'. Il cross di Liotti viene respinto al limite dell'area piemontese: Gucher è appostato bene, calcia di prima intenzione un destro molto potente, ma Casadei è attento e respinge bene. Sei minuti dopo il numero 27 nerazzurro si ripete: c'è la potenza, ma il destro termina centralmente fra le braccia del portiere del Gozzano. Il segnale dato dal regista del Pisa è chiaro: gli ospiti alzano progressivamente il baricentro, portando una buona pressione omogenea a partire dal primo portatore di palla avversario, obbligando così il Gozzano a proteggere esclusivamente la propria area di rigore. La velocità della circolazione di palla dei nerazzurri è abbastanza buona, permettendo alla manovra di trovare con discreta continuità lo sfogo sugli esterni, dove in particolare nella prima metà del primo tempo si fa apprezzare Birindelli. Più in ombra invece la catena di sinistra, dove Di Quinzio e Lisi faticano a prendere ritmo e misure delle giocate.

Al 28' l'episodio che potrebbe far svoltare la gara. De Vitis lavora un ottimo pallone al limite dell'area, smarcando Di Quinzio che irrompe fra le maglie rossoblu e viene abbattuto da Gigli. Per Camplone non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Si incarica della battuta De Vitis, che è freddissimo e sigla il terzo gol in altrettante partite consecutive: Pisa in vantaggio. Il Gozzano imbastisce immediatamente la reazione, scodellando in area pisana una punizione insidiosa. Emiliano stoppa palla e da posizione defilata calcia con potena verso la porta: Brignani è attento e devia in angolo. I nerazzurri sembrano non soffrire la pressione avversaria, ma da una disattenzione difensiva nasce il calcio di rigore conquistato da Messia al 37'. L'esterno rossoblu viene sbilanciato da Masi, conquistando un penalty abbastanza generoso. Sul dischetto va lo specialista Rolando: Gori però chiude la saracinesca e conserva il vantaggio nerazzurro. La prima frazione termina con questa emozione: nei minuti finali il Pisa tiene lontana la minaccia gestendo con più attenzione il pallone, andando così al riposo meritatamente in vantaggio.

Il secondo tempo si apre con il Gozzano alla ricerca di più intensità nella manovra: i rossoblu si appoggiano con più continuità su Messias, l'unico con le idee apparentemente chiare nella formazione di casa. Liotti e Lisi spesso raddoppiano la marcatura sul brasiliano, limitandone le sgroppate. Il match si fa visibilmente più spigoloso, con le due squadre che aumentano i contatti in mezzo al campo e ricorrono con più frequenza al fallo. Nella parte centrale del secondo tempo i nerazzurri si abbassano leggermente sul terreno di gioco per merito di una manovra più convinta dei padroni di casa. Il Gozzano però è decisamente confusionario, e quando Messias viene schermato dalla Liotti e Lisi anche il resto della squadra ne risente. E' anzi il Pisa che crea un paio di presupposti per andare a rete: nascono entrambi dal sinistro di Lisi, che crossa a centro area per l'inserimento di De Vitis, che in entrambi i casi arriva scoordinato sulla sfera e non riesce a pungere.

All'83' il Pisa rischia di complicarsi la vita da solo, concedendo un corner evitabile ai padroni di casa: sugli sviluppi della battuta la difesa nerazzurra fatica ad allontanare la sfera, ma dal nugolo di giocatori davanti a Gori non esce alcuna conclusione verso la porta. La squadra di D'Angelo non ci sta a farsi schiacciare, e con una prodezza individuale chiude anzitempo la pratica. Marin all'85' dalla trequarti pesca con un cross preciso Marconi al centro dell'area: il numero 31 sovrasta il diretto marcatore e di testa spedisce la palla all'incrocio dei pali. Raddoppio del Pisa e gara 'in ghiaccio'.

Le pagelle

Il tabellino

Gozzano - Pisa 0-2

Gozzano (3-5-2): Casadei; Gigli (79' Rolfini), Emiliano, Bini; Tumminelli, Graziano (89' Gemelli), Secondo (67' Grossi), Tordini, Messias; Libertazzi (67' Carletti), Rolando (89' Rolando). All. Soda

Pisa (3-5-2): Gori; Liotti, Brignani, Masi; Lisi (86' Buschiazzo), Di Quinzio (77' Marin), Gucher (86' Izzillo), De Vitis, Birindelli; Cernigoi (77' Cuppone), Masucci (65' Marconi). All. D'Angelo

Reti: 28' rig. De Vitis (P), 85' Marconi (P)

Ammoniti: Gigli (G)

Note: arbitro Giacomo Camplone; angoli 3-1 (2-0); recupero 0' e 4'; Rolando (G) al 37' si fa parare un calcio rigore da Gori (P)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gozzano - Pisa 0-2 | Terza vittoria consecutiva dei nerazzurri: agganciato il secondo posto

PisaToday è in caricamento