Sport

Gubbio - Pisa 1-1 | La buona prestazione non basta, maledizione rigori

A Gubbio il Pisa non va oltre il pareggio sbagliando nel primo tempo un rigore con Arrighini, autore però di una ottima gara. A metà secondo tempo subisce il vantaggio degli eugubini, poi reazione d'orgoglio. Ma intanto le rivali allungano in classifica

Partita avvincente al Barbetti fra Gubbio e Pisa, dove alla fine il risultato premia i padroni di casa. I nerazzurri hanno tenuto in mano il gioco per ampi tratti del match, mancando più volte il gol del vantaggio nel primo tempo. Sbagliato un altro calcio di rigore, stavolta da Arrighini, in assoluto il più in palla dei suoi. Molto dinamico Finocchio, che però ha faticato a trovare spazi nella ben organizzata retroguardia eugubina. Come sempre se non sfrutti il tuo momento migliore poi la partita può girare, così nel secondo tempo il Gubbio mette la testa fuori e passa con Regolanti. Buona la reazione dei ragazzi di Braglia, che hanno voluto ed ottenuto il pareggio con Beretta appena entrato. La prestazione c'è stata sia sotto il fronte del gioco che della voglia, stavolta è mancata la cosa che per la classifica più occorre: il risultato.

?Il Gubbio si schiera con l'atteso 4-1-4-1, Loviso davanti la difesa e le ali Marchionni a destra e Vettraino a sinistra. Il Pisa opta per un 3-5-2 con esterni Costa e la sorpresa Mandorlini sulla fascia destra, in panchina sia Dicuonzo che Pellegrini. Finocchio a supporto del centravanti Arrighini. In Difesa c'è Sini insieme a Paci e Lisuzzo.

PRIMO TEMPO. Ritmi subito indiavolati. Le due squadre si pressano ed aggrediscono alte, tanto che al 3' ci sono stati già due tiri da fuori, uno per parte. La prima grande occasione è dei nerazzurri: Misuraca ruba balla sulla 3/4 e serve in profondità Arrighini; a tu per tu con Iannarilli prova il pallonetto d'esterno che risulta basso, respinge il portiere eugubino. Poteva fare meglio il centravanti pisano. Al 9' Iori mette in mezzo da una punizione dalla destra, spizza Lisuzzo e ancora Arrighini manca il tap-in vincente.

Al 15' ci prova Vettraino da fuori, deviato il tiro in angolo da un difensore. Il Gubbio soffre la spinta costante del Pisa, ma al contempo non butta mai via il pallone, dimostrando di saper ragionare. E' la verve dei nerazzurri a far tenere in mano la partita ai ragazzi di Braglia. Al 20' altra buona combinazione: Mandorlini che va via sulla destra, cross basso e Arrighini appogia per Morrone, sinistro da fuori che finisce largo non di molto. Il centravanti nerazzurro ci prova un minuto dopo al volo da dentro l'area, sugli sviluppi di un cross respinto male da Luciani: è un altra grande parata di Iannarilli a negargli il gol.

La partita alla mezz'ora è sempre gradevole e combattuta. Al 32' lo scambio Sini-Finocchio porta quest'ultimo al cross basso, raccolto da Misuraca; battuta di prima intenzione, pallone largo. Al 40' la possibile svolta: dalle retrovie nerazzurre un lungo pallone finisce in area, dove Arrighini si avventa. D'Anna lo insegue e lo travolge ingenuamente, rigore. Dal dischetto va Arrighini, ma l'appuntamento con il gol è di nuovo rinviato, stavolta dal palo.

SECONDO TEMPO. Pisa all'assalto. Arrighini ci prova subito dal limite, supera il suo marcatore e tira, centrale. Poi Iori al 3' al volo da fuori, a lato di un metro. Sembra il momento buono per segnare ma il Gubbio mostra la sua pericolosità in contropiede: Esposito imposta cambiando gioco per Marchionni sulla sinistra, che arriva al tiro a giro dal limite, fuori di poco. Ancora lui all'8' salta due uomini a centrocampo e serve Regolanti in profondità, l'attaccante rossoblu entra in area e batte forte in porta, Pelagotti respinge in angolo. Il Pisa sembra stanco, al 14' altra azione dei padroni di casa: D'Anna fa partire un traversone dalla 3/4 sinistra che spiove in area, Regolanti va in scivolata ma batte alto da dentro l'area piccola.

Al 17' Paci stacca da calcio d'angolo, il pallone esce di un soffio. Il Pisa torna a spingere, ma a passare è il Gubbio. Al 22' Domini dalla sinistra la mette in mezzo, Vettraino mette giù dal vertice sinistro dell'area del portiere e serve dall'altro lato Regolanti; solo, di piattone non può sbagliare, 1 a 0. I nerazzurri reagiscono di carattere, ma rischiano di farsi sorprendere ancora al 28' da una ripartenza di Marchionni, che va alla conclusione da fuori, ottimo intervento di Pelagotti.

Dentro Floriano e Beretta per il 4-2-4 della disperazione. La scelta di Braglia paga: al 35' Floriano va via sulla sinistra e serve al centro Arrighini, girata e miracolo di Iannarilli, che però respinge nei pressi dell'accorrente Beretta; tap-in della gioia per lui, 1 a 1. La partita è ancora vivace, ma la lucidità comincia a mancare. Loviso ci prova al 40' dai 25 metri su punizione, respinge male Pelagotti e sul rimpallo è fortunato, con il pallone che schizza sopra la traversa. Poi schemi saltati e lanci lunghi, senza più nessuna occasione.  

TABELLINO

Formazione Gubbio (4-1-4-1): Iannarilli, Luciani, D'Anna (Rosato 40' st), Manganelli, Lasicki, Loviso, Vettraino, Esposito, Domini, Marchionni, Regolanti (Cais 35' st). A disp.: Citti, Galuppo, Rosato, Caldore, Guerri, casiraghi, Cais. All.: Acori

Formazione Pisa (3-5-2): Pelagotti, Lisuzzo (Pellegrini 34' st), Paci, Sini, Costa, Morrone, Iori, Mandorlini (Floriano 25' st), Misuraca (Beretta 34' st), Finocchio, Arrighini. A disp: Moschin, Rozzio, Pellegrini, Ricciardi, Floriano, Dicuonzo, Beretta. All: Braglia.

Marcatori: Regolanti (22' st), Beretta (35' st)

Angoli: 3 - 8

Ammoniti: Manganelli (29' pt), Paci (30' pt), Iori (42' pt), Lasicki (9' st), Beretta (38' st)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio - Pisa 1-1 | La buona prestazione non basta, maledizione rigori

PisaToday è in caricamento