Sport

Gubbio-Pontedera 0-1 | Grassi di rigore, per i granata tornano i tre punti

Dopo 7 giornate il Pontedera torna a vincere. Nell'anticipo contro il Gubbio basta un rigore conquistato da Cesaretti e trasformato da Grassi. La squadra di Indiani colpisce anche un palo e una traversa e rischia pochissimo. Ora la classifica è più serena

Per sorridere a volte basta poco. Giusto un rigore, realizzato dopo 4', ed ecco che il Pontedera ritrova quella vittoria che mancava dall'8 settembre contro il San Marino. Nelle ultime partite i granata avevano mostrato segnali confortanti. Ma a Gubbio trovano subito il gol che permette a Caponi e compagni di gestire la partita e portarla in fondo rischiando il minimo sindacale. Merito del calcio di rigore conquistato da Cesaretti e realizzato da Grassi. E anche di una squadra capace di controllare il risultato con personalità, sfiorando più volte il raddoppio. Solo la sfortuna (sottoforma di un palo e una traversa) e le parate di Iannarilli hanno tenuto in vita un Gubbio evanescente. E in attesa delle partite della domenica, il Pontedera si gode un ottimo quarto posto in classifica, appaiata al Teramo.

LA PARTITA. La prima azione è subito fatale per il Gubbio. Dopo 3' Cesaretti viene toccato in area da D'Anna e l'arbitro indica subito il dischetto. Grassi spiazza Iannarilli dagli 11 metri e segna il quarto gol agli umbri nelle ultime tre partite. Il rigore mette subito la strada in discesa per il Pontedera. Ma al di là dell'immediato vantaggio, in campo c'è una squadra sola. Gli umbri sono confusionari nella manovra offensiva e permettono ai granata di recuperare palla e impostare senza troppi problemi. Al di là di un salvataggio di Vettori su Cais, la scena è tutta colorata di granata. Al 25' Cesaretti colpisce il palo con un destro angolato, mentre quattro minuti dopo Iannarilli interviene sulla punizione di Caponi. Il secondo miracolo del portiere arriva sullo stesso calcio d'angolo, dove vola a sventare il colpo di testa di Luperini. L'esterno granata sfiora di nuovo il gol al 33' ma non riesce a dare forza all'assist di Bartolomei. Per il Gubbio tanta paura e poche possibilità di reagire. Acori si fa sentire negli spogliatoi, ma anche nel momento migliore gli umbri producono poco: solo un tentativo di Mancosu finito a lato. Il Pontedera abbassa il baricentro e concede qualche spazio di troppo, ma i pericoli sono tutti per la porta di Iannarilli, che al 52' deve superarsi di nuovo sul colpo di testa di Grassi. L'attaccante garfagnino si ripete al 72' con un sinistro dai 25 metri che centra la traversa. Un'ultima fiammata prima del triplice fischio.

GUBBIO-PONTEDERA           0-1

GUBBIO (4-3-3): Iannarilli 6.5; D'Anna 5.5, Rosato 5, Lasicki 5.5, Caldore 5 (13' st Luciani 5.5); Esposito 5 (1' st Domini 6), Loviso 6, Casiraghi 6; Mancosu 6, Cais 5 (21' st Regolanti s.v.), Vettraino 5. A disp.: Citti, Manganelli, Guerri, Marchionni. All.: Leonardo Acori.

PONTEDERA (3-5-2): Ricci 6; Madrigali 7, Vettori 7, Redolfi 7; Luperini 6.5, Bartolomei 6, Caponi 6, Della Latta 6.5 (34' st Polvani s.v.), Galli 6; Grassi 6.5, Cesaretti 6.5 (29' st Tazzari s.v.). A disp.: Cardelli, Gasbarro, Romiti, Paparusso, Favilli. All.: Paolo Indiani.

ARBITRO: Vincenzo Fiorini di Frosinone, assistenti: Luca Cassarà di Cuneo e Riccardo Locatelli di Novara.

RETI: 4' pt rig. Grassi

NOTE: ammoniti: Rosato, Domini, Casiraghi, D'Anna, Cesaretti, Grassi. Angoli: 3-4. Recupero: 1' + 3'. Spettatori: 1.114

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio-Pontedera 0-1 | Grassi di rigore, per i granata tornano i tre punti

PisaToday è in caricamento