Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Hockey: i Bad Boars fermano i Diavoli Vicenza e volano in classifica in prima posizione

I Bad Boars lasciano il segno nella seconda giornata del Campionato di Serie A1 di Hockey in Line

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La prima trasferta della stagione finisce con una vittoria molto sudata da parte dei nostri ragazzi. Partita in perfetta parità fino alla fine del primo tempo, quando Andrea Bellini porta in vantaggio i Bad Boars sfruttando una triangolazione con Alessio Lettera in power play. Il secondo tempo continua sulla falsa riga del primo con un grande equilibrio e azioni fermate da entrambi i portieri. A 6 minuti dalla fine, sfruttando una disattenzione dei vicentini sempre in power play, segna Nicola Lettera che porta il risultato sul 2-0 per i Bad Boars.

La partita diventa più maschia ed aggressiva, e fa registrare delle brutte reazioni da parte di  entrambe le  compagni , placate però  dagli arbitri che molto professionalmente non si fanno sfuggire di mano la situazione. A 4 minuti dalla fine durate una penalità differita data a Bellini Andrea, i diavoli accorciano le distanze con Tartaglione che riesce a segnare sulla respinta di un tiro.

Il ritmo aumenta inevitabilmente e la stanchezza porta a commettere qualche errore, ma sono i vicentini a soffrire di più, mentre i ragazzi di Coach Bellini gestiscono bene il disco e rimangono con i nervi ben saldi  facendo  passare i due minuti della penalità che li vede in inferiorità numerica, insomma rischiano il meno possibile non facendo neppure un tiro. I Diavoli provano il tutto per tutto, togliendo anche il portiere e mettendo un giocatore in più, ma i Bad Boars conquistano il disco con Matteo Barsanti che a porta vuota non può sbagliare e segna, chiudendo così definitivamente la partita sul risultato di 1-3.

Una prestazione molto buona dei nostri ragazzi che hanno saputo resistere fisicamente e mentalmente, ad una squadra molto tosta come quella dei Diavoli Vicenza . Il primo posto in classifica, a pari punti con i campioni d'Italia in carica del Milano Quanta, è più che meritato e quasi un sogno!  I ragazzi sanno benissimo che il campionato è  appena iniziato e la strada è lunga e tortuosa, ma un po' di soddisfazione in questo momento è un toccasana  per loro che hanno “sudato sette camice” per riuscire a farsi riaprire il Palamolina ed continuare a giocare nella massima serie! Una carica emotiva questa che li sprona a continuare così... per dare filo da torcere a tutti gli avversari dimostrando al mondo dell'Hockey che anche una piccolissima realtà come la loro può dire la sua! Un bel momento questo che vuole essere anche un ringraziamento nei confronti dell'Amministrazione Comunale di San Giuliano Terme e del Sindaco di Maio in primis, che hanno creduto in loro.

Un ruolo fondamentale in  questa vittoria lo ha avuto sicuramente il giovanissimo portiere dei Bad Boars Marco Belloni , punto fermo di questa formazione e che negli ultimi anni grazie anche alle tantissime partite giocate in Under 20 è cresciuto in modo esponenziale , queste le sue impressioni a caldo: "Nonostante tutti i problemi che abbiamo avuto col palamolina, ho delle impressioni molto positive, soprattutto dopo questa partita contro i Diavoli Vicenza, una partita equilibratissima nella quale il minimo errore poteva farci perdere. Abbiamo giocato con molta attenzione, un'attenzione che coach Bellini pretende venga tenuta anche in allenamento. Rispetto all'anno scorso, secondo me abbiamo più consapevolezza di noi stessi e delle nostre capacità, quindi ho sensazioni molto positive per l'andamento del campionato”.

Ora il campionato si fermerà per una settimana, piochè tutte le squadre il prossimo Wee Kend saranno impegnate nella COPPA  FIHP, che si svolgerà ad Asiago.

In bocca al lupo ai nostri Bad Boars

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hockey: i Bad Boars fermano i Diavoli Vicenza e volano in classifica in prima posizione

PisaToday è in caricamento