Pisa S.C.: tra infortuni e squalifiche, nerazzurri al lavoro per la sfida alla Virtus Entella

Domenica 8 dicembre alle 15 arriva all'Arena Garibaldi la Virtus Entella. Sarà un altro scontro diretto per la salvezza, al quale non prenderanno sicuramente parte Michele Marconi e Marco Pinato. Altri elementi in dubbio

L'espulsione di Pinato contro il Pordenone - RFotogiornalismo

Sarà un Pisa incerottato quello che domenica 8 dicembre scenderà nuovamente in campo all'Arena Garibaldi per disputare la quindicesima giornata di campionato. Luca D'Angelo infatti dovrà fare a meno sicuramente di Marco Pinato, squalificato per un turno dal giudice sportivo della Serie B in seguito al rosso rimediato nel finale di gara contro il Pordenone, e quasi certamente anche del vicecapocannoniere della Serie B: Michele Marconi. Il bomber nerazzurro, dopo aver segnato la doppietta con la quale ha deciso il match con i friulani, ha dovuto alzare bandiera bianca alla mezz'ora di gioco per un fastidio al ginocchio sinistro provocato da un atterraggio scomposto in occasione del primo gol. Al momento la società non ha diramato nessun comunicato ufficiale che definisca le condizioni cliniche di 'Batman', ma dalle stanze di via Battisti trapela un certo ottimismo. Il centravanti dovrebbe aver accusato una lieve distorsione: l'auspicio di un'intera provincia è che il supereroe nerazzurro non abbia riportato anche delle lesioni ai legamenti o ai menischi, così da poterlo rivedere in campo entro due settimane. In ogni caso la parola definitiva verrà data soltanto dai risultati degli esami strumentali tutt'ora in corso.

Altri dubbi

Contro i liguri il Pisa riparte però con un carico di entusiasmo pazzesco: il 2-0 rifilato alla seconda forza e assoluta rivelazione del campionato certifica che il gruppo in mano a Luca D'Angelo, al netto di acciacchi e infortuni, è sano e coeso attorno al tecnico e all'obiettivo primario prefissato in estate. La salvezza verosimilmente è ancora lontana 24-25 punti, stando alle proiezioni calcolate sulla medesima porzione di partite disputate nelle ultime stagioni cadette. Il successo contro i Ramarri però ha spinto i nerazzurri ancora più lontani dalla zona playout, adesso distante 4 punti, l'equivalente di due passi falsi. A questo si aggiunge anche l'altro lato della medaglia: sono stati agganciati i playoff e, grazie ad una graduatoria compressa (fatta eccezione per la lepre Benevento, a +9 sulle dirette inseguitrici), il secondo posto dista solamente due lunghezze

Con 20 punti in 14 giornate il Pisa sta viaggiando sulla media di quasi 1.5 punti a partita, più che sufficiente per centrare una permanenza in categoria senza patemi e preoccupazioni. Le ultime partite che separano il gruppo di Luca D'Angelo dalla sosta invernale diranno anche se, nella seconda parte della stagione, si potranno coltivare sogni anche più grandi. In questo senso la sfida alla Virtus Entella di domenica sarà un crocevia importante: un risultato positivo (non necessariamente una vittoria), consentirebbe di tenere a distanza una diretta concorrente per la salvezza e darebbe continuità di punti e risultati, aspetto fondamentale in un campionato equilibrato e imprevedibile come la Serie B.

Contro i liguri, oltre a Pinato (che rientrerà il 16 dicembre a Trapani) e Marconi, altri elementi rimangono in dubbio accanto ai lungodegenti Meroni e Varnier: il cursore di fascia Belli, il numero 10 Di Quinzio e il mediano Izzillo. In attacco il ballottaggio per sostituire il bomber è serrato: sulla carta appare avvantaggiato Moscardelli per curriculum e peso specifico nei confronti della difesa avversaria, ma c'è la concreta possibilità che D'Angelo riservi una chance da titolare a Raul Asencio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

Torna su
PisaToday è in caricamento