Iniziato il nuovo anno agonistico al Pisascherma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La scherma a Pisa riprende il suo cammino verso qualcosa di importante. Non tanto per gli appuntamenti agonistici di cui ancora si sa ben poco, ma importante per l’opportunità che dà ai propri ragazzi di poter stare di nuovo insieme, socializzare e allenarsi con i propri Maestri. Dopo mesi di allenamenti virtuali e timide riprese in presenza da settembre il Pisascherma è pronto per riabbracciare tutti i suoi atleti, con regole ben precise e orari diversi, ma pur sempre insieme . Sarà un anno difficile, di transizione, che potrebbe anche significare con poche ambizioni agonistiche, ma questo adesso poco importa, era giusto poter dare nuovamente un punto di riferimento a tutti, agli atleti e anche ai genitori. Ci sentiamo dire di continuo che dobbiamo abituarci a convivere con il virus, e allora facciamolo, e facciamolo bene. Alleniamoci in sicurezza, ma alleniamoci, non fermiamoci. Il Pisascherma si è dovuto adattare in queste settimane a orari e regole nuove, disposizioni igieniche severe che stravolgono le routine acquisite e consolidate da anni, ma credendo vivamente che tutto ciò sia solo un piccolo prezzo da pagare se significa vedere nuovamente le pedane del Palascherma in Largo Catallo nuovamente in funzione. Sono stati attivati tutti i corsi, gli Assoluti, U20, U14, i piccoli del corso Mini e i cuccioli del corso di avviamento alla scherma. La grande macchina del Pisascherma si è rimessa completamente in funzione. Dalle parole del Presidente Giovanni Calabrò si evince un cauto ma positivo incoraggiamento: “la società non si è mai di fatto fermata anche nel periodo buio del lockdown, i nostri maestri fin da subito hanno cercato di stare vicini ai ragazzi con video lezioni programmate di attività tecniche e di preparazione fisica. Appena è stato possibile riaprire la palestra, ci siamo attivati subito per farlo, seguendo i protocolli guida della Federazione Italiana Scherma. Dopo una piccola pausa estiva ci siamo organizzati per poter riaprire a tutti, cioè dare la possibilità anche ai più piccoli di poter tornare in palestra ad allenarsi. Abbiamo rivoluzionato le abitudini generali, con un orario completamente nuovo e strutturato in modo da poter fornire ad ogni atleta di qualsiasi fascia di età uno standard di lavoro elevato pur mantenendo alto anche il livello di sicurezza relativo al protocollo antiCovid. Siamo certi che non sarà un anno facile, che la stagione 20/21 sarà impegnativa sotto tanti aspetti, ma siamo abituati ad affrontare tutto con il sorriso e il nostro fantastico staff tecnico è pronto a fornire ai ragazzi tutto il supporto necessario per affrontare con determinazione questa nuova sfida. Ormai da anni siamo una società in piena crescita, dal 2017 siamo i vincitori della classifica nazionale di fioretto U14 una realtà quindi ben consolidata e importante, e nel gruppo degli U20 stanno arrivando i primi riconoscimenti, le recenti convocazioni agli Azzurrini dei fiorettisti Irene Bertini e Matteo Iacomoni c’hanno riempito di gioia e soddisfazione. Sono orgoglioso di tutto il gruppo”. Queste le parole del Presidente Calabrò, che si uniscono a quelle del direttore tecnico Elisa Vanni : “ Riuscire a organizzare il lavoro per tutte le fasce d’età non è stato facile, la stesura del nuovo orario doveva assolutamente garantire in sicurezza uno standard tecnico comunque alto ed il nuovo programma è stato concepito proprio con questo scopo. Tutti noi Maestri c’abbiamo lavorato di concerto cercando una soluzione che potesse essere valida e soddisfacente. Sappiamo che la nuova stagione agonistica è ancora parzialmente un incognita e aspettiamo fiduciosi le decisioni che saranno prese a livello nazionale ma anche e soprattutto a livello internazionale. Io e i miei colleghi (Veronica Mantovani, Simone Vanni e Marco Ramacci), lavoreremo per tenere alta la motivazione e la determinazione necessaria per affrontare al meglio i prossimi impegni e soprattutto per far trovare pronti gli atleti, aiutati come sempre dai nostri collaboratori Aimo Benifei, Francesca Calabrò e dagli insostituibili preparatori fisici Luca Bonaguidi e Simone Bertini”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento