Sport

Hockey: intervista a Matteo Bellini rientrato in Italia dai World Games con l'argento al collo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

A Calì in Colombia ,la nazionale Italiana di Hockey in Line ha conquistato ai World Games ( le Olimpiadi degli Sport non olimpici) una storica medaglia d'Argento.

Matteo Bellini capitano dei Bad Boars Molinesi, si è ritrovato alla sua prima esperienza in Nazionale Senior, catapultato in una situazione ed un atmosfera quasi surreale.

Una cerimonia di apertura dei Giochi, in onore delle 8 Nazioni partecipanti , veramente da brivido.. Tutte le compagini hanno sfilato in mezzo ad un pubblico di oltre 60 mila persone , in un impianto " megagalattico" costruito a doc per i World Games 2013, tra gli applausi degli spettatori e le luci scoppiettanti dei fuochi d'articifio che rendevano tutto magistrale .

"un'emozione grandissima, indescrivibile..." racconta Matteo " per una situazione per me e per i miei compagni veramente inaspettata! Certo , ci immaginavamo una bella kermesse, ma non certo di questa portata ! Ho provato in dieci giorni emozioni fortissime, parlo naturalmente del brivido di giocare ad altissimo livello e con le più forti Nazioni HIL, il Canada, gli Usa, la Francia, la Svizzera, la Repubblica Ceca, la Lituania ,la Colombia. Ma non solo in campo, anche fuori , le emozioni non finivano mai. Giravamo in pulman ed eravamo sempre scortati dalle forze armate locali e, come scendevamo, tantissime persone ci applaudivano, ci chiedevano di firmargli autografi o di farci fotografare con loro, una sensazione ed un emozione talmente grande che veramente non sò descrivere. Infine, tornare a casa, in Italia, con una medaglia d'Argento così importante, bhè che dire! solo che si è trattato di un'esperienza meravigliosa che mi porterò dentro tutta la vita !

Ho lavorato tanto per arrivare a questo, che spero per me essere solo l'inizio di una futura stagione hockeystica insieme alla Nazionale Italiana. Amo l'hockey sin da ragazzino per questo mi sono sempre impegnato molto sia negli allenamenti in pista che in quelli fuori dalla pista e sono molto felice ed onorato che il CT Crhistia Rela, mi abbia convocato in Nazionale, dandomi l'opportunità di vivere questo sogno.

Nel mio Club, la Nuova Polisportiva Molinese, so di essere considerato da molti miei compagni , soprattutto quelli più giovani , un esempio da imitare e dopo questa bellissima esperienza è proprio a loro che mi voglio rivolgere : " ragazzi lavorate bene con la testa e con il cuore, e date ascolto al nostro grande Coach Marcone, perchè quando i frutti di ciò che si è seminato arrivano, vi posso garantire che ripagano di ogni fatica spesa "

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hockey: intervista a Matteo Bellini rientrato in Italia dai World Games con l'argento al collo

PisaToday è in caricamento