Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Juventus U23 - Pisa: le probabili formazioni | Mister D'Angelo: "I risultati hanno creato timore. Dobbiamo tornare a vincere"

Unico assente Buschiazzo in difesa. Possibilità di una maglia da titolare per Moscardelli e Masucci in Piemonte. Ufficializzato il calendario dei nerazzurri fino alla fine di febbraio 2019

Non c'è due senza tre. Dopo aver subito le beffarde rimonte di Olbia e Albissola in casa, il Pisa ha dovuto incassare mercoledì scorso anche quella del Novara, che al termine di una partita giocata molto peggio rispetto ai nerazzurri ha staccato il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia, da disputare a gennaio in casa della Lazio. Con l'uscita dalla massima coppa nazionale adesso il Pisa può concentrarsi esclusivamente sul campionato, attendendo senza pressioni il prossimo impegno di Coppa Italia Serie C. E la quindicesima giornata del Girone A di Serie C pone sul cammino dei nerazzurri la Juventus Under 23, domenica 9 dicembre sul neutro di Alessandria (ore 14.30).

"Dobbiamo tornare a fare punti"

La squadra di mister D'Angelo è attesa adesso da un tour de force in campionato che la condurrà fino alle porte del nuovo anno. Da domenica 9 fino a domenica 30 dicembre (se dovessero essere confermati i due turni 'natalizi'), il Pisa scenderà in campo ben sei volte in ventuno giorni. Una gara ogni tre giorni, per un ciclo che darà la risposta definitiva sul reale valore della formazione nerazzurra. Il primo di questi appuntamenti contro i 'baby' della Juventus potrebbe anche fornire delle indicazioni riguardo al futuro di Luca D'Angelo. La squadra è viva e risponde con energia alle sue indicazioni, combattendo in campo come ha dimostrato a Novara. Ma è chiaro che contro i bianconeri deve arrivare un risultato positivo: ne ha bisogno l'ambiente, lo necessita lo spogliatoio. "Si riparte dalla prestazione di Novara in Coppa Italia", esordisce mister D'Angelo. "Tenevamo molto al passaggio del turno, i ragazzi lo hanno dimostrato. Anche in Piemonte, al di là degli errori difensivi, molti episodi ci hanno girato contro". Tutti a disposizione domani per la gara contro la Juventus Under 23, "ad esclusione di Buschiazzo, infortunatosi alla spalla a Novara. Sono inoltre monitorati Marin e Cernigoi, ma dovrebbero essere regolarmente convocati".

"La Juventus sta crescendo, riescono a soffrire e leggere gli episodi che caratterizzano le partite di Serie C", spiega il mister nerazzurro. "La mia squadra deve essere capace di non farsi schiacciare dalle preoccupazioni - prosegue - oltre a giocare bene, dobbiamo tornare a fare molti punti, perché alla fine di tutto è la classifica che conta". "Gli ultimi risultati hanno creato del timore nello spogliatoio - spiega D'Angelo - con la negatività addosso è difficile centrare le vittorie. Soltanto con l'ottimismo e la fiducia nei propri mezzi si possono ottenere i successi. D'altro canto non si può neanche pensare sempre al lato positivo, perché sarebbe sbagliato. Dobbiamo guardare in faccia la realtà e lavorare per migliorare la situazione attuale". In conclusione di conferenza stampa il tecnico del Pisa svela uno dei possibili assetti tattici in vista di domani: "Ci potrà essere la possibilità di vedere dal 1' due fra Masucci, Moscardelli e Marconi. Tenendo presente inoltre che in sette giorni avremo tre partite, tutti troveranno spazio perché stanno molto bene". "Domani non avremo il pubblico più caldo al nostro fianco - conclude - ma condivido in pieno la loro posizione sulle squadre 'B'. E' stata presa una decisione troppo frettolosa in estate".

La Lega Pro ha ufficializzato il calendario del Girone A fino al termine del mese di febbraio 2019. Questo il cammino della squadra di mister D'Angelo:

  • 19° giornata Novara - Pisa, mercoledì 26 dicembre ore 14.30;
  • 20° giornata Cuneo - Pisa, domenica 30 dicembre ore 14.30;
  • 21° giornata Pisa - Siena, domenica 20 gennaio ore 14.30;
  • 22° giornata Arezzo - Pisa, mercoledì 23 gennaio ore 18.30;
  • 23° giornata Pisa - Piacenza, domenica 27 gennaio ore 18.30;
  • 24° giornata Alessandria - Pisa, domenica 3 febbraio ore 14.30;
  • 25° giornata Pisa - Pistoiese, domenica 10 febbraio ore 18.30;
  • 26° giornata Pro Piacenza - Pisa, mercoledì 13 febbraio ore 18.30;
  • 27° giornata Pisa - Gozzano, domenica 17 febbraio ore 18.30;
  • 28° giornata Pro Vercelli - Pisa, domenica 24 febbraio ore 14.30.

I nerazzurri domani giocheranno con il lutto al braccio. E' venuto meno il cavalier Sestilio Paletti, socio di minoranza del club e padre di Mirko, attuale vicepresidente. Il lutto verrà portato anche in occasione della sfida di campionato di mercoledì 12 dicembre con l'Arzachena all'Arena Garibaldi. Anche un'altra morte ha funestato la vigilia del match: è scomparsa Paola, moglie di Luca Giannini, figura storica del sodalizio nerazzurro come giocatore, allenatore e dirigente.

Un progetto sostenuto da pochi

La Juventus Under 23 è la prima 'creatura' della riforma voluta dall'ex vice commissario della Figc Alessandro Costacurta. Nei mesi nei quali il calcio italiano non aveva un presidente ed era finito per essere commissariato sotto la guida di Fabbricini, l'ex difensore del Milan - designato suo vice - ha proposto l'introduzione nei campionati professionistici delle cosiddette squadre 'B'. Formazioni, cioè, succursali di società regolarmente iscritte ai campionati di Serie A e Serie B, nelle quali la maggioranza dei tesserati deve avere un'età inferiore ai 23 anni. Dopo molte settimane di tira e molla soltanto la Juventus ha fatto il passo e iscritto i suoi Under 23 al campionato di Serie C, dimostrando così l'inadeguatezza del progetto per lo stato attuale del calcio italiano. La formazione bianconera è stata fin da subito fortemente criticata dalla maggior parte degli addetti ai lavori della terza serie, così come dalle tifoserie, convinte di assistere ad un esperimento fallimentare la cui unica funzione è quella di spegnere la passione delle piazze più o meno piccole che hanno nella Serie C il proprio massimo campionato. Fin da subito la presa di posizione del tifo organizzato pisano è stata molto chiara, ed è stata ribadita anche alla vigilia della trasferta in Piemonte: "no al calcio moderno. Non andremo in trasferta"

La società bianconera ha affidato la panchina a Mauro Zironelli, autore della cavalcata che ha ricondotto il Mestre lo scorso anno fra i professionisti. I bianconeri giocano generalmente con il 4-4-2 o il 3-4-3, nei quali gli elementi cardine sono il capitano Lorenzo Del Prete, il centrocampista Touré ed il numero 10 Matheus Pereira (autore di 5 reti). Come era prevedibile, gli Under 23 hanno fatto molta fatica ad adattarsi ai ritmi e all'agonismo della Serie C, centrando una partenza a singhiozzo in campionato. In 14 giornate la Juventus ha raccolto 14 punti, vivendo un mese di novembre terribile: 4 sconfitte in altrettanti incontri. la vittoria di Pistoia di domenica scorsa ha rimesso un po' le cose a posto. Domani la coppia offensiva dovrebbe essere composta da Bunino (3 gol) e Pereira: panchina iniziale per Stephy Mavididi, centravanti inglese acquistato dall'Arsenal in estate per circa un milione di euro ma in grande difficoltà in questi primi mesi italiani.

L'arbitro e alcune curiosità statistiche della partita

Per la sfida al 'Moccagatta' di Alessandria è stato designato il signor Davide Moriconi della sezione di Roma 2. Il fischietto laziale è alla terza direzione nel Girone A in questa stagione: nei due precedenti la squadra di casa non è mai uscita vincitrice. Nessun precedente con entrambe le formazioni, ma tradizioni non positive con le squadre toscane, che con lui in campo finora hanno ottenuto due pareggi e tre sconfitte.

Le due squadre arrivano al match di domani separate da cinque lunghezze. La Juventus U23 paga il mese terribile di novembre, nel quale ha inanellato quattro sconfitte consecutive, che diventano cinque se si aggiunge anche quella rimediata a Lucca. I bianconeri sono fra le formazioni che hanno vinto meno partite, con soli 4 successi: l'ultimo sei giorni fa in casa della Pistoiese (0-1); in casa non centrano i tre punti dal 18 ottobre. Anche i nerazzurri non arrivano all'appuntamento nel loro miglior periodo di forma. Con 4 soli punti conquistati da inizio novembre a oggi, hanno visto dilatarsi il distacco dalle posizioni di testa del Girone A. In particolare la difesa è il reparto più in difficoltà, con i 6 gol incassati nelle ultime tre gare disputate.

Ovviamente non ci sono precedenti fra il Pisa e la Juventus U23, mentre invece sono molti quelli con i bianconeri 'ufficiali'. L'ultima apparizione a Torino risale al 19 maggio 1991: la gara terminò 4-2 per la Juventus, con il secondo gol pisano messa a segno dal giovanissimo Diego Pablo Simeone. Nel complesso il Pisa ha incontrato la Juventus a Torino in otto occasioni, uscendone sempre sconfitto.

Le probabili formazioni

Juventus (4-4-2): Del Favero; Beruatto, Coccolo, Del Prete, Andersson; Zanimacchia, Muratore, Touré, Emmanuello; Matheus Pereira, Bunino. All. Zironelli

Pisa (3-4-2-1): Gori; Liotti, Brignani, Masi; Lisi, Izzillo, Gucher, Birindelli; Masucci, De Vitis; Moscardelli. All. D'Angelo

Juventus Under 23 probabile formazione 9 dicembre 2018

pisa probabile formazione 9 dicembre 2018

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus U23 - Pisa: le probabili formazioni | Mister D'Angelo: "I risultati hanno creato timore. Dobbiamo tornare a vincere"

PisaToday è in caricamento