Sport Marina di Pisa

Lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa aderisce a Charta Smeralda

Un codice etico per la salvaguardia dei mari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Anche lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa mette la sua firma alla Charta Smeralda. A Milano, al Teatro Franco Parenti, in occasione della presentazione della Fondazione One Ocean e del calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda, il club pisano ha aderito ufficialmente alla Charta Smeralda, il codice etico per condividere principi e azioni a tutela dei mari. Si tratta di un documento che, individuati i problemi che affliggono gli oceani, enuncia 20 principi fondamentali, invitando i firmatari a prendere impegni concreti per ridurre l’inquinamento dei mari e mettere in atto tutte le pratiche possibili per proteggerli (www.oneoceanforum.org/it/charta_smeralda/). Un impegno che lo Ycrmp, da sempre attento a queste importanti tematiche, non poteva non prendere nella consapevolezza dell’importanza della vita nei nostri mari, di come vada tutelata e protetta con interventi precisi e tempestivi su temi concreti come la prevenzione dell’inquinamento marino e costiero e degli habitat naturali. Ancora, massima attenzione a tematiche legate al risparmio energetico attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili e la salvaguardia ambientale con una particolare attenzione al riuso e al riciclo. Lo Yacht Club pisano si farà anche promotore del modello Charta Smeralda attraverso i suoi canali informativi, sensibilizzando e tutti quelli che praticano sport marini come pure gli altri club e i porti turistici, primo fra tutti il Porto di Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa aderisce a Charta Smeralda

PisaToday è in caricamento