Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Lucchese-Pisa, le probabili formazioni | Un derby che vale quasi una stagione

Mister Gattuso suona la carica ai suoi: vuole la stessa determinazione vista contro la Spal. Rosa tutta a disposizione

Mister Gattuso esulta dopo la vittoria con la Spal (foto A. Scatà)

Corsa alla salvezza e corsa al primo posto, +3 dai play out e -5 dalla vetta: si possono dare tante letture al match che domani, sabato 9 aprile, alle 17:30 si giocherà al 'Porta Elisa' tra Lucchese e Pisa. Un derby è sempre un derby, una gara a sé aperta a tutto, ma qui c’è molto di più, la sfida non si ferma a una storica rivalità tra le parti, perché la classifica parla chiaro: con una vittoria, il Pisa, ora a 56 punti, può accorciare dalla capolista Spal, la Lucchese, a quota 32 lunghezze, può mantenersi distante, o addirittura allungare, dalla zona play out (quantomeno in attesa che si giochino le gare delle dirette concorrenti alla salvezza).

Di certo c’è che il Pisa arriva al derby con il morale alto, e con la rosa a completa disposizione di mister Gattuso, come lui stesso ha dichiarato in conferenza stampa: “Aver vinto con la capolista ci ha dato più consapevolezza, ma dobbiamo mantenere i piedi per terra frenando gli entusiasmi, quella di domani sarà una battaglia. Ho tutta la rosa a disposizione, giocherà chi lo merita di più, io non vado a simpatie”.
Il mister parla poi dell’avversario: “Anche per la Lucchese sarà una finale. Inoltre sono una squadra che lavora bene e giocherà sicuramente a viso aperto: non facciamoci prendere dall’eccessivo nervosismo che abbiamo avuto domenica. Voglio però la stessa grinta”.

QUI PISA. Formazione nuovamente top secret, ma sicuramente senza lo squalificato Ricci, che per la prima volta in campionato salterà una gara. La certezza è data da Bindi tra i pali, mentre il modulo potrebbe variare dal 3-4-1-2 al labile 3-4-3 di partenza visto domenica: si possono ipotizzare Crescenzi, Lisuzzo e Polverini in difesa, Golubovic preferito nuovamente ad Avogadri per la fascia destra e Mannini per la sinistra del centrocampo che al centro potrebbe vedere Verna e uno tra Makris e Di Tacchio (con quest’ultimo favorito) mentre il tridente ancora composto da Varela, Cani e Peralta. Qualora Varela arretrasse direttamente sulla trequarti, non è da escludere il tandem Cani-Eusepi. Sono infatti stati questi i moduli più produttivi, difficile cambiare adesso.

QUI LUCCHESE. Dopo il forfait dello squalificato Fanucchi, appare certo anche quello dell’altro ex, Mingazzini: nell’allenamento di ieri, il centrocampista ha sentito nuovamente un fastidio alla coscia già infortunata, e la sua presenze appare quindi improbabile. Spazio allora al centrocampo a tre, con Calcagni, Monacizzo e Botta, mentre dietro le due punte, Pozzebon e uno tra Maritato e Sartore, ci sarà Terrani: si va quindi verso il 4-3-1-2, con Di Masi tra i pali, Benvenga e Nolè sulle fascia e Maini (che dovrebbe vincere il ballottaggio con Altobello) a far coppia al centro con Espeche. Proprio Benvenga, altro ex, ha un problema alla tibia, ma la sua presenza non pare in discussione.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucchese-Pisa, le probabili formazioni | Un derby che vale quasi una stagione

PisaToday è in caricamento