Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Lucchese - Pisa: le probabili formazioni | Mister Gautieri: "Giocherà chi è al 100%, la rosa offre varianti"

La squadra nerazzurra porta ancora qualche scoria dopo il doppio turno di campionato ravvicinato, ma Carmine Gautieri non ha dubbi sull'affidabilità di tutti i suoi giocatori

Finalmente l'attesa è arrivata agli sgoccioli. Fra poco meno di 24 ore Pisa e Lucchese saranno sul terreno del 'Porta Elisa' di Lucca, per vivere un 'derby del Foro' che si preannuncia combattuto, colorato ed esaltato da una grande cornice di pubblico. I sostenitori nerazzurri che assisteranno alla sfida si assesteranno intorno alle 1800 unità: 1300 sono i tagliandi polverizzati del settore ospiti, altri 500 almeno saranno sparsi tra la gradinata e la tribuna scoperta. Ha risposto presente anche il pubblico di fede rossonera, staccando circa 3mila tagliandi, puntando quota 4mila per domani pomeriggio. Alle 14.30 partirà lo spettacolo del derby, che vede il Pisa arrivare a Lucca con quattro punti in più in classifica (14 contro 10), ed un leggero favore nei pronostici.

Valutare le risorse a disposizione

Anche nello spogliatoio nerazzurro, nonostante le parole di circostanza pronunciate da mister Gautieri, si respira un'aria diversa rispetto alle precedenti vigilie di campionato. "Sappiamo che quella di domani sarà inevitabilmente una partita diversa rispetto a quelle giocate finora - ha spiegato l'allenatore del Pisa - ma abbiamo lavorato con la stessa concentrazione e con la medesima voglia di fare risultato e dare continuità al nostro percorso".

Le due partite in tre giorni giocate (e vinte) contro Prato e Arachena hanno richiesto un surplus in termini di dispendio energetico ai giocatori che sono scesi in campo, oltre che uno sforzo psicologico a tutta la rosa. Ne è consapevole Gautieri, ma non ha dubbi riguardo all'affidabilità della rosa a sua disposizione. "La fatica è sicuramente un fattore, ma fortunatamente domani inciderà anche per i nostri avversari. Non ho comunque preoccupazioni, perché chiunque scenderà in campo mi dà ampie garanzie". Riguardo alle scelte sui singoli, il tecnico campano non si è voluto sbilanciare, lasciando però la porta aperta ad alcune variazioni rispetto alla formazione scesa in campo mercoledì sera: "Giocherà chi sarà al 100%, o vicino a questa percentuale. Oggi pomeriggio faremo l'ultimo allenamento, e da lì capirò chi sta meglio".

In forte dubbio Ingrosso, a causa della contusione rimediata alla caviglia nella sfida con l'Arzachena. Carillo scalpita per prenderne il posto al centro della difesa, accanto a Lisuzzo. Poche incertezze invece sul ruolo di terzino destro, che ancora una volta sarà ricoperto da Birindelli. Qualche possibilità di variare in più invece a centrocampo, dove Gucher a parte ci sono almeno tre elementi in ballo per i due posti rimanenti. De Vitis ha spesso molto nel doppio turno casalingo, e potrebbe tirare inizialmente il fiato. Gautieri deve però decidere se rinunciare all'equilibrio garantito dall'ex Latina. Indecisione anche per quanto riguarda Di Quinzio e Maltese. Il primo è un elemento tecnico, in grado di fare la differenza nella metà campo avversaria; il secondo ha più doti da regista, sa dare più verticalità alla manovra e un contributo maggiore in fase difensiva. 

In attacco, infine, Eusepi è pronto a riprendersi la maglia da titolare, scalzando Negro dalla posizione di centravanti. Mannini è certo del posto sull'esterno sinistro, mentre in alto a destra Giannone e Masucci si sfideranno per l'ultima maglia. Difficile rinunciare all'ex Reggiana, in un momento di forma incredibile. Ma anche Masucci mercoledì, dopo l'ingresso in campo, ha dimostrato di essere in un buon periodo di forma mentale e fisica.

Una squadra in crescita

La Lucchese è una squadra in piena salute, in crescendo sia di risultati che di prestazioni. Dopo aver sbancato il campo dell'Arezzo ed aver perso di misura, non senza recriminazioni, in casa con il Piacenza, i rossoneri sono andati ad imporsi con autorità sul campo del Cuneo. Di questo ne è consapevole mister Lopez, che ha analizzato il momento dei suoi ragazzi: "Siamo riusciti a recuperare quasi tutti gli acciaccati. La dimostrazione è stata la grande vittoria di mercoledì a Cuneo, dove pur lasciando fuori alcuni elementi che avevano sempre giocato, siamo riusciti a centrare un successo importante".

C'è grande attesa nell'ambiente lucchese per un derby che mette di fronte due compagini che hanno vissuto un inizio di stagione positivo. "Siamo consapevoli del valore di questa partita per i nostri tifosi - ha spiegato Lopez - cercheremo di onorarla nel migliore dei modi come abbiamo sempre fatto. La nostra unica forza è il gruppo. Qualitativamente parlando il Pisa ci è superiore, e noi dovremo sopperire a questo gap con il gioco, la voglia, lo spirito di squadra".

Nonostante in molti indichino nel Pisa la favorita del derby, l'allenatore della Lucchese è sicuro che la sua formazione darà del filo da torcere agli avversari, provando ad imporre il proprio gioco ed il proprio ritmo alla gara. "Il nostro percorso passa attraverso questa filosofia. La Lucchese deve giocare a calcio, non possiamo snaturarci perché affrontiamo una squadra tecnicamente forte come il Pisa". Nello spogliatoio rossonero c'è il grande punto interrogativo costituito da Del Sante, che da martedì non si allena per un problema fisico che lo lascia in forte dubbio per il derby. Alla luce di ciò, Lopez confermerà lo schieramento con tre difensori ed un centrocampo folto, e soltanto domani sceglierà se scendere in campo con il trequartista dietro alle due punte, o con Fanucchi accanto a De Vena. Le ultime indicazioni lasciano propendere più per questa seconda ipotesi, con Del Sante che stringerà i denti per essere almeno in panchina.

L'arbitro ed alcune curiosità statistiche sul derby

La partita è stata affidata al signor Vincenzo Valiante di Salerno. Il fischietto campano vanta una buona esperienza nel campionato di Serie C, in cui ha già diretto 53 gare. Curiosamente, Valiante non è al debutto nel 'derby del Foro'. Il 7 novembre 2014 diresse Pisa - Lucchese: il match terminò con uno scialbo 0-0. Questo è l'unico precedente dell'arbitro salernitano con i nerazzurri. Uno in più invece con i rossoneri: la sconfitta a Pontedera per 3-1 nella stagione 2015-2016.

Quello di domani sarà il 51° derby disputato in terra lucchese. Dopo gli esordi nel calcio pionieristico dei primi del '900, Lucchese e Pisa si affrontarono ufficialmente per la prima volta nel campionato di 1° Categoria Toscana: il 1 febbraio 1914 i nerazzurri prevalsero con il punteggio di 0-2. Il primo dei 9 derby disputati in Serie B al 'Porta Elisa' andò in scena 31 marzo 1935, e premiò i rossoneri: 1-0. Negli ultimi 17 anni la partita è stata sempre giocata nel campionato di Serie C, e la Lucchese è in serie positiva da quattro gare. L'ultimo successo pisano a Lucca risale infatti al 9 ottobre 2005, quando Pellecchia e Peluso regalarono la vittoria ai nerazzurri per 1-2. Poi tre pareggi (l'ultimo con Gattuso in panchina, il 9 aprile 2016, firmato da Cani per il Pisa e Maritato per la Lucchese) ed una vittoria rossonera. Era il 21 marzo 2015, ed il Pisa di Pillon venne sconfitto 2-1. Il bilancio totale delle gare giocate al Porta Elisa parla di 22 vittorie della Lucchese, 12 del Pisa e 16 pareggi.

I nerazzurri arrivano all'appuntamento forti delle quattro vittorie consecutive e dei sei risultati positivi messi in fila in altrettante giornate. Dopo il gol incassato al 18' della prima giornata ad Olbia, Petkovic non ha più subito un gol su azione. Soltanto la Viterbese è stata capace di superare il portiere serbo, ma sfruttando un calcio di rigore. Con 2 reti al passivo, la difesa del Pisa è la migliore del Girone A. In compenso l'attacco non sta facendo registrare numeri incredibili, e con 6 gol è, insieme proprio a quello della Lucchese, il secondo peggior dato delle prime dieci squadre in classifica (prima la Pistoiese con soli 5 centri). La Lucchese fra le mura amiche vanta per il momento un ruolino di marcia poco convincente, costituito da una vittoria, un pareggio ed una sconfitta.

Le probabili formazioni

Lucchese (3-5-2): Albertoni; Capuano, Espeche, Baroni; Merlonghi, Arrigoni, Mingazzini, Nolé, Tavanti; Fanucchi, De Vena. All. Lopez

Pisa (4-3-3): Petkovic; Filippini, Lisuzzo, Carillo, Birindelli; De Vitis, Gucher, Maltese; Mannini, Eusepi, Giannone. All. Gautieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucchese - Pisa: le probabili formazioni | Mister Gautieri: "Giocherà chi è al 100%, la rosa offre varianti"

PisaToday è in caricamento