Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Pisa Half Marathon: la carica dei 1400 atleti in città

Ha vinto il keniano Paul Tiongik tra gli uomini, mentre per le donne la più veloce è stata l'atleta del Rwanda Celine Iranzi. Testimonial d'eccezione l'attore Carlo Verdone

Un grande successo di partecipazione - al via quasi 1400 atleti provenienti da 10 Nazioni - ha caratterizzato l’undicesima edizione della Cetilar Pisa Half Marathon, la gara podistica che si è conclusa domenica mattina nello scenario mozzafiato di Piazza del Duomo, sotto la Torre pendente. Un evento, organizzato dall’Associazione per Donare la vita Onlus, ente no-profit che assiste i pazienti coinvolti in terapie complesse assieme alle loro famiglie e promuove la cultura della donazione d'organi, con il Gruppo Podistico ASD Leaning Tower Runners e il Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane, che si è concluso con le vittorie del keniano Paul Tiongik (Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane), primo assoluto sul traguardo con il tempo di 1 ora, 3 minuti e 56 secondi, e dell’atleta del Rwanda Celine Iranzi (GS Orecchiella Garfagnana), prima donna in 1 ora, 16 minuti e 17 secondi.

Quest’anno la Cetilar Pisa Half Marathon, che ha potuto contare sul supporto dell’azienda nutraceutica pisana PharmaNutra Spa, title sponsor con il suo brand Cetilar - crema che riduce la sintomatologia dolorosa a livello articolare e muscolo-scheletrico, risultando utile anche in caso di traumi sportivi - dell’Università di Pisa e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, ha avuto nel regista e attore Carlo Verdone un testimonial d’eccezione, portatore di un messaggio volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore sociale della donazione degli organi e dei tessuti a scopo di trapianto.

mezza maratona pisa 8 ottobre 2017-2

Esemplare, in proposito, il fatto che la partenza della mezza maratona competitiva, ieri mattina alle 9, sia stata preceduta dallo start di un gruppo di atleti spingitori che si sono alternati nello spingere le carrozzine di atleti diversamente abili lungo tutto il percorso, e che la corsa vera e propria sia stata aperta da un atleta mieloleso che, grazie a un esoscheletro realizzato dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana nell’ambito di un progetto di ricerca coordinato dalla dottoressa Giulia Stampacchia, è riuscito a camminare e ad accennare alcuni passi di corsa.

Per quanto riguarda la cronaca sportiva dei 21,097 chilometri di questa Cetilar Pisa Half Marathon 2017, conclusa da 1272 atleti, dietro il keniano Tiongik hanno chiuso Jean Baptiste Simukeka (RWA), secondo, e Frederick Habakurama, terzo e migliore degli italiani, mentre tra le donne, l’italiana Denise Cavallini ha tagliato il traguardo al secondo posto, dietro la vincitrice Iranzi (che ha ottenuto anche un eccellente 13mo posto assoluto) e davanti alla connazionale Veronica Vannucci.

Gli atleti sono stati premiati nel corso di un’affollata cerimonia a cui erano presenti, oltre al testimonial Carlo Verdone e ai rappresentanti dell’organizzazione e dello sponsor PharmaNutra Spa, anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, il consigliere regionale Antonio Mazzeo, il rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella e il direttore generale dell’AOUP Carlo Tomassini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Half Marathon: la carica dei 1400 atleti in città

PisaToday è in caricamento