Sport

Minesso, Pesenti e Benedetti: ecco i tre volti nuovi del Pisa Sporting Club

Presentazione ufficiale per gli ultimi tre innesti del mercato invernale. Adesso la dirigenza nerazzurra si concentrerà sulle cessioni: ufficiale il prestito di Cuppone al Bisceglie

Il calciomercato consegna a mister D'Angelo e al Pisa Sporting Club tre nuovi innesti. E sono tutti e tre acquisti di valore: spessore tecnico, esperienza e carattere per lo spogliatoio nerazzurro, che si avvia così alla ripresa delle attività ufficiali con ben cinque volti nuovi in rosa. La sfida di sabato 19 gennaio contro il Siena all'Arena Garibaldi è alle porte (ore 20.45): il Pisa ci arriva con un gruppo decisamente potenziato e più ricco di alternative tecniche e tattiche. 

Presentazioni ufficiali

Dopo Verna e Gamarra, il direttore sportivo nerazzurro Roberto Gemmi presenta alla tifoseria gli ultimi tre innesti in ordine temporale arrivati sotto alla Torre: Mattia Minesso, Massimiliano 'Max' Pesenti e Simone Benedetti: un jolly offensivo, un centravanti ed un difensore centrale, tutti con più di 150 partite fra i professionisti alle spalle e la voglia di consacrarsi definitivamente a Pisa. I tre calciatori sono stati acquistati a titolo definitivo dalla società di via Battisti. Una breve introduzione è lasciata a Roberto Gemmi, che commenta con soddisfazione di aver centrato "l'obiettivo di concludere il mercato in entrata prima della partita con il Siena del 19 gennaio". "Adesso il campo ci dirà quanto la rosa è stata migliorata - prosegue il Ds - ma siamo convinti di aver operato bene". "I ragazzi che vengono presentati stasera sono elementi voluti, cercati e corteggiati con forza e decisione dal Pisa", spiega Gemmi. "Al netto delle opportunità e degli sviluppi imprevedibili del mercato - continua il direttore sportivo nerazzurro - le entrate sono chiuse, e quindi ci concentriamo sulla parte delle cessioni".

Prende poi la parola Simone Benedetti, il quale spiega che "il mio procuratore era stato contattato dal Pisa a inizio mese". "Ci ho pensato pochissimo onestamente - commenta il nuovo difensore nerazzurro - arrivo in una piazza incredibile per la C, e non potevo dire di no. A Chiavari negli ultimi mesi avevo perso qualche posizione, ma sono sereno perché non ci sono mai stati problemi". "In campionato all'andata il Pisa mi ha fatto una grande impressione", conclude Benedetti. E' poi il turno di Mattia Minesso, che spiega di conoscere mister D'Angelo per l'esperienza a Bassano del Grappa. "Appena ho saputo che si poteva fare l'operazione - svela il centrocampista offensivo - ho deciso di concluderla con grande entusiasmo". "Per necessità ho ricoperto tutti i ruoli dalla metà campo in su", commenta. "Con mister D'Angelo ho giocato quasi sempre sulla trequarti, ed è il ruolo in cui mi trovo meglio". "Il fascino della piazza mi ha ovviamente catturato - conclude - la presenza del mister ha giocato un ruolo ulteriore nella mia decisione, anche se sarei venuto comunque perché è un'occasione imperdibile".

La conclusione della presentazione è affidata a Max Pesenti, arrivato "a sorpresa", commenta il centravanti. "Fino al giorno prima della proposta onestamente non sapevo nulla - continua - ma quando è arrivata l'offerta ufficiale non ho potuto rifiutare". "Giocare all'Arena Garibaldi è un'emozione unica, e per me sarà un onore poterlo fare vestendo la maglia nerazzurra", commenta con convinzione l'ex centravanti del Piacenza. "Ho fatto il settore giovanile interamente all'Albinoleffe - spiega Pesenti parlando della sua carriera - poi ho vissuto diverse esperienze positive". "So di arrivare in una squadra forte, che può contare su un reparto offensivo veramente competitivo. La concorrenza è alta, e ne sono stimolato". "Non sono una classica prima punta - conclude Pesenti - svario su tutto il fronte offensivo e mi piace molto entrare nel vivo del gioco".

Capitolo cessioni

Intanto prende corpo anche il mercato in uscita: ieri l'attaccante Luigi Cuppone ha salutato il gruppo ed è partito alla volta di Bisceglie. Con la formazione pugliese l'ex numero 11 disputerà in prestito la parte finale della stagione nel Girone C. Adesso si attende soltanto l'ufficialità relativa alla posizione di Iacopo Cernigoi. Anche il numero 7 infatti è in procinto di lasciare la Torre per accasarsi alla Salernitana. Per il prodotto del vivaio del Milan sarebbe pronto un triennale. Ci sono anche alcuni giocatori che sono stati cercati dalla categoria superiore. "Nessuno rimane a Pisa controvoglia - conclude Gemmi - Zammarini è stato richiesto dalla Salernitana, ma al momento siamo fermi sulla nostra posizione. Le altre opzioni verranno valutate con serenità ed equilibrio nei prossimi giorni". "L'obiettivo che tutta la società si è posta è quello di migliorare il girone di andata. I nuovi acquisti sono arrivati tutti a titolo definitivo, e con le gambe e la condizione fisica per scendere in campo fin da subito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minesso, Pesenti e Benedetti: ecco i tre volti nuovi del Pisa Sporting Club

PisaToday è in caricamento