Domenica, 20 Giugno 2021
Sport

Casciana Terme, Mondiali di ciclismo per non vedenti: un vita normale è possibile

Giovedì 19 settembre il passaggio dalla cittadina della Valdera, terza di quattro tappe in Toscana. L’assessore al turismo Francalanci: "E’ importante non abbassare mai la guardia sulle difficoltà di chi ha delle disabilità"

In sella a una bici per diffondere un messaggio speciale. Sono i Mondiali di ciclismo, paralleli a quelli che di scena a Firenze, dei membri dell’associazione toscana ciechi ed ipovedenti non vedenti che giovedì 19 settembre hanno fatto tappa a Casciana Terme. Nella cittadina della Valdera sono stati ricevuti dalle autorità cittadine. "Casciana Terme è da sempre molto sensibile a queste tematiche - spiega l’assessore al turismo Sandro Francalanci - e abbiamo accolto con grande entusiasmo questo passaggio perché è importante non abbassare mai la guardia sulle difficoltà di chi ha delle disabilità e che ha tutto il diritto di vivere con dignità".


Quella di Casciana Terme è la terza di quattro tappe: il gruppo a bordo di dieci tandem da tutta Italia è partito da Firenze, passando per San Gimignano, Siena, Massa Marittima, Casciana per poi arrivare a Lucca. "Lo sport è un grande veicolo per comunicare soprattutto con i giovani - spiega Angelo Grazzini dell’associazione toscana ciechi ed ipovedenti -  e i nostri Mondiali di ciclismo paralleli a quelli ufficiali sono stati organizzati proprio per raccontare alla gente le nostre difficoltà nella vita quotidiana fatta di barriere architettoniche e problemi di accesso nelle scuole, negli uffici e in molti luoghi pubblici. Ma al tempo stesso vogliamo diffondere il messaggio che una vita normale per noi è possibile. L’importante è continuare a fare rumore e a far sentire la nostra voce". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casciana Terme, Mondiali di ciclismo per non vedenti: un vita normale è possibile

PisaToday è in caricamento