Sport

Un calcio al razzismo ed un gol per la solidarietà: al via i 'Mondiali Rebeldi'

Dal 6 giugno al 2 luglio si terrà la dodicesima edizione del torneo di calcetto organizzato dal Progetto Rebeldia, che rilancia i concetti della condivisione e della solidarietà

Un pallone, la condivisione di un campo di calcetto e la gioia di poter vivere la solidarietà abbinandovi delle serate di sano sport. E' questa la ricetta vincente dei 'Mondiali Rebeldi', giunti ormai alla dodicesima edizione. Sui campi del Circolo Arci 'Pisanello' di Oratoio e del Dopolavoro Ferroviario in piazza della stazione tornerà, a partire da martedì 6 giugno, prenderà il via il torneo di calcetto che ha nella solidarietà verso i più deboli e nella lotta al razzismo le sue fondamenta.

L'OBIETTIVO. Il Progetto Rebeldia, ideatore ed organizzatore del 'mondialino' insieme alla UISP di Pisa, che come ogni anno garantirà la presenza dei suoi arbitri per il corretto svolgimento delle gare in programma, sottolinea che l'edizione 2017 del torneo sarà lo specchio delle realtà associative e volontaristiche attive sul territorio pisano, e dei gruppi di migranti che qui vivono. Una delle novità più gradite dagli organizzatori sarà la presenza di una squadra formata dai ragazzi del Centro d'accoglienza 'La Tinaia' di Cascina.

Le sorprese non finiscono qua. Martedì 6 giugno, prima del fischio d'inizio della gara inaugurale dei dodicesimi 'Mondiali Rebeldi', saranno gli ambulanti senegalesi di Piazza del Duomo i protagonisti. I loro palleggi in mezzo al campo daranno il via alla kermesse, dando un calcio simbolico al razzismo che permea la crisi mediterranea dei migranti.

IL PROGRAMMA. Sarà un mese all'insegna della sportività e dell'agonismo quello che si apprestano a vivere le venti squadre iscritte della dodicesima edizione. La partita inaugurale verrà disputata sull'erba sintetica del Circolo Arci 'Pisanello' il 6 giugno, che sarà anche il campo principale della prima fase a gruppi. La fase finale si sposterà poi sul campo del Dopolavoro Ferroviario, che rappresenta la sede storica di questa manifestazione, poiché le prime edizioni del 'mondialino' sono state disputate proprio sui due campi dell'impianto di Piazza della Stazione.

Queste le 20 squadre iscritte: Marocco (detentori del titolo dell'edizione 2016), Romania, Controvento, Shalke 14, Kurdistan, Kosovo, Un ponte per, Albania, Chicco di Senape, Senegal Mbollo, Collettivo Migranti Pisa, Trabant, Macedonia, Cervinistan/PRC, Emergency, Rinascita, Tinaia, Pisanello, San Benedetto, Senegal Bronx.

Mondiali Rebeldi 2017-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un calcio al razzismo ed un gol per la solidarietà: al via i 'Mondiali Rebeldi'

PisaToday è in caricamento