Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Navicelli Rowing Marathon: 700 atleti a darsi battaglia lungo il canale

Un successo che si rinnova: circa 3000 persone hanno seguito la gara lungo i 7000 mt di pista ciclabile che costeggiano il campo. Bene le toscane. Lusinghe al campo dalle autorità sportive e politiche

Si rinnova il successo della Navicelli Rowing Marathon, la tradizionale gara di canottaggio, sul cui campo sono confluiti 700 atleti in 233 equipaggi iscritti a 55 società di tutta Italia. A salutare l'inizio della gara ieri mattina una concentrazione di campioni olimpionici di tutto rispetto. Si sono ritrovati, infatti, insieme il presidente nazionale della Federazione Canottaggio Giuseppe Abbagnale, più volte campione del mondo e olimpico di canottaggio, il consigliere federale Lorenzo Bertini, bronzo ad Atene 2004 e due volte oro mondiale e, non ultimo, Salvatore Sanzo, campione olimpionico di scherma, assessore provinciale allo sport e alla sua prima uscita pubblica da presidente regionale del Coni.

Tra gli ospiti del comitato, anche il sindaco Marco Filippeschi, mentre non è nuovo a questa gara il presidente del comitato toscana della federazione di Canottaggio Edoardo Nicoletti, anche lui alla sua prima uscita pubblica nella sua nuova veste.

Grande soddisfazione del comitato organizzatore, composto dalla Navicelli SpA, dalla Canottieri Arno e dal Gruppo Sportivo Billi-Masi dei Vigili del Fuoco, anche per la partecipazione di pubblico che ha visto circa 3000 persone seguire la gara lungo i 7000 mt di pista ciclabile che costeggiano il campo.

"Un'area che ha un grosso potenziale che va certamente valorizzata" è stato il commento del sindaco Filippeschi durante la visita al canale. Opinione che trova concorde anche Salvatore Sanzo che, ha rivelato durante la giornata, si candida alle prossime elezioni comunali di Pisa come consigliere. "Lo sport viene sempre considerata la delega Z - ha commentato Sanzo - invece è lavoro, è cultura, è economia, è turismo, è ambiente ed è, prima di tutto, salute. Con questa idea chiara in mente bisogna puntare a migliorare l'impiantistica, che a Pisa come altrove è ancora carente, e a valorizzare le risorse locali". E' rimasto "piacevolmente sorpreso" dal campo di gara anche Giuseppe Abbagnale, eletto presidente proprio a Pisa lo scorso novembre. "E' un'area con alta fruibilità e caratteristiche non comuni - ha commentato il presidente - è in un'oasi verde splendida, immersa in un contesto naturalistico e turistico ottimo. Una base perfetta per la preparazione atletica, grazie anche alla raggiungibilità e alla logistica". Abbagnale è più volte salito sul podio a premiare diversi equipaggi, ma l'emozione maggiore è trapelata quando con lui è salito anche il padre di Mauro Baccelli per consegnare, all'equipaggio che ha vinto la gara del due di coppia Junior maschile, la Coppa intitolata proprio a Mauro, canottiere della Arno e campione olimpionico scomparso prematuramente.

E alla partenza delle gare, un fiume di barche si è avviato verso i pontili in quello che l'ing. Giovandomenico Caridi, presidente della SpA Navicelli, ha orgogliosamente definito "un colpo d'occhio spettacolare, una vera meraviglia". "Abbiamo messo in campo 12 mezzi in acqua e poi tutto il supporto a terra con i mezzi che abbiamo a disposizione e che con orgoglio prestiamo a questa gara - ha commentato Alessandro Simoncini, responsabile del Gruppo Sportivo Billi-Masi dei Vigili del Fuoco -. Anche il catering è possibile grazie ai volontari di Lari che devolveranno tutto al reparto pediatrico dell'ospedale di Pontedera".

"Una scommessa vinta ogni anno - conclude a fine giornata l’avv. Simone Colla, che nel comitato organizzatore rappresenta la Arno -, grazie alla preziosa collaborazione tra due società sportive, la Arno e la Billi - Masi, che sanno essere rivali in campo e trovare le sinergie giuste per lavorare insieme".

I PODI DELLE SOCIETA' TOSCANE

In ordine cronologico, apre il medagliere regionale la Canottieri Limite che vince nel quattro senza Ragazzi. E' stata poi la volta di una doppietta: le protagoniste sono state Canottieri Firenze e VV.F. Tomei, che nella gara del doppio Ragazzi hanno conquistato rispettivamente argento e bronzo.

Toscana super nel quattro senza Ragazzi femminile: ancora oro per la Limite seguita dal misto San Miniato/Pro Monopoli e dall'altro misto, interamente toscano, Arno Pisa/Cavallini/Giacomelli.

Viareggio festeggia con il bronzo del doppio Ragazzi femminile, mentre nel quattro senza Senior il bronzo va alla Limite. E' ancora oro nel quattro senza femminile misto Cavallini/ Arno/ Tomei/  Murcarolo, seguito dall'argento VV.F. Billi-Masi. La Billi si prende, grazie al doppio formato da Eleonora Trivella con la genovese Denise Zacco (Murcarolo), l'oro nel doppio Senior femminile, seguito da un altro oro, quello del quattro di coppia Master Over 55 della Canottieri Firenze, misto con il Corgeno. Argento ancora per la Limite nel quattro senza con i Junior, preludio ad un'altra vittoria per il remo toscano, quella di Sandra Celoni della Cavallini e Silvia Terrazzi dell’Arno in misto con De Bastioni Angera e Tritium. Si conclude in bellezza con un oro, quello del doppio Junior femminile di Arianna Mazzoni del Viareggio, fresca campionessa italiana Ragazzi femminile Indoor, che con Valentina Rodini della Bissolati domina la gara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navicelli Rowing Marathon: 700 atleti a darsi battaglia lungo il canale

PisaToday è in caricamento