Sport

Volley A2: i Lupi rimontano e la spuntano al tie break contro i genovesi

Buona prova nella prima giornata di campionato per la squadra di Santa Croce che ha iniziato nel peggiore dei modi il match, per poi recuperare lo svantaggio e vincere in volata

(Foto M. Bonucci)

Il campionato della Ngm Mobile non poteva avere inizio più spettacolare e coinvolgente di quello di ieri al PalaParenti. 
Una gara lunghissima, coinvolgente, incredibile per la grande rimonta operata dai "Lupi" sulla corazzata Carige Genova, ricca di uomini di primo piano.
Liguri in vantaggio per 2-0 dopo due set con l´attacco ligure a mettere i biancorossi in crisi grazie alle stratosferiche prove di Benito Ruiz (27) e dell´opposto bulgaro Yordanov (28), trascinatori di una squadra espertissima e ricca di vecchi campioni. 
L´impatto è stato tremendo per i ragazzi di Cannestracci i quali hanno avuto il merito di restare sempre in partita senza mai demordere. 
Merito di Cetrullo, entrato dal secondo parziale, che ha trascinato per tre set alla grande, una squadra lenta a carburare ed in parte sfortunata per il modo in cui si è conclusa la seconda frazione: 27-29 con due palloni molto dubbi.
Cetrullo ha emulato gli assi liguri e Garnica l´ha seguito, aspettando Snippe e Hrazdira che sono venuti fuori alla distanza in maniera fragorosa, sfiancando avversari tenaci ma sempre meno sicuri di farcela man mano che la gara procedeva.
La Ngm si è ripresa quando Genova era pronta a darle il colpo di grazia, con la gente convinta del successo ospite, ma non è stato così.
Il PalaParenti si è rianimato quando, nel quarto set, con la Ngm sotto per 5-9 i "Lupi" hanno centrato la parità (9-9) involandosi (16-15 e 20-17) a cogliere il meritato 2-2.
Eccezionale in tie-break con Snippe e Hrazdira implacabili ed essenziali quando Cetrullo ha accusato la stanchezza, lasciando spazio ai due mattatori. 
Ottimo Garnica combattivo e regolare, pugnace Candellaro e poi, di seguito gli altri, con la panchina chiamata in causa per fiaccare un avversario di primissima fascia, piegato al tie-break da un muro (15-13) pauroso su Meszaros costretto definitivamente alla resa.


NGM MOBILE: Garnica 5, Paoletti 2, Baldaccini 10, Candellaro 15, Snippe 16, Hrazdira 17, Tosi (libero), Cetrullo 19, Parusso, Lizala, Bertoli, Masini, Bonami (libero) n.e.. Allenatore: Cannestracci.
CARIGE GENOVA: Nuti 1, Yordanov 28, Pecorari 8, Polidori 5, Meszaros 10, Benito Ruiz 27, Rizzo (libero), Donati 4, Manassero, Ainsworth n.e, Tibaldo, Nonne n.e. Allenatore: Del Federico.
Successione set: 22-25; 27-29; 25-22; 25-21; 15-13.
Battute sbagliate NGM: 19, Muri: 13, Aces: 9.

Battute sbagliate Carige: 13, Muri: 4, Aces: 5.
Arbitri: Frapiccini di Ancona e Puletti di Città di Castello. Spettatori: 1200.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2: i Lupi rimontano e la spuntano al tie break contro i genovesi

PisaToday è in caricamento