Sport

Olbia - Pisa 1-0 | I nerazzurri steccano la prima. Decide un eurogol di Ragatzu

Il Pisa va sotto nel primo tempo grazie ad una prodezza di Ragatzu, e poi non riesce a mettere in campo una reazione ordinata e decisa

Inizia male l'avventura del Pisa nel Girone A di Serie C. Gli uomini di Gautieri sono usciti sconfitti dal campo di Olbia, dove i padroni di casa hanno meritato la vittoria grazie ad una prestazione più decisa in termini di agonismo e incisività sotto porta. Peccato per l'occasione d'oro capitata sul sinistro di Negro tre minuti prima del gol che ha deciso l'incontro.

La partita

Partono bene i nerazzurri, che concludono a rete al 2'. Eusepi si guadagna una punizione all'altezza del vertice destro dell'area sarda. Si incarica della battuta Giannone, che chiama alla deviazione in angolo il portiere avversario Aresti. Rispondono i padroni di casa al 5', quando Ragatzu tenta di correggere a rete un cross dalla trequarti di Pisano: Petkovic fa buona guardia lasciando sfilare la palla sul fondo. Si fanno vedere di nuovo i padroni di casa al 9': Geroni lascia partire un missile dai 35 metri, che costringe Petkovic a volare sotto la traversa per evitare la rete.

Scampato il pericolo, il Pisa alza leggermente il proprio baricentro e mette in apprensione la difesa dei galluresi. Occasionissima sul sinistro di Negro al 14', che combina al limite dell'area con Eusepi e si presenta a tu per tu con Aresti. Il diagonale dell'attaccante nerazzurro viene respinto da un riflesso prodigioso del portiere dell'Olbia. Ma i padroni di casa non si lasciano intimorire, e passano in vantaggio subito dopo. Azione avvolgente al 18' da sinistra a destra: Muroni viene liberato al cross, che trova pronto Ragatzu in mezzo all'area pisana. La girata di prima intenzione dell'attaccante gallurese è imprendibile per Petkovic. Olbia in vantaggio nel miglior momento dei nerazzurri.

Dopo lo svantaggio gli uomini di Gautieri tentano di riprendere in mano il pallino del gioco, ma non riescono ad andare oltre ad una conclusione centrale di Negro, ben controllata da Aresti. Al 31' è poi Izzillo che cerca la via della porta con il destro dal limite, ma imprime poca potenza alla sfera. La prima frazione si avvia con questo canovaccio al riposo, ma c'è spazio per un'ultima fiammata dei padroni di casa al 42'. Ragatzu taglia il campo servendo sulla destra Pisano. Il capitano gallurese calcia in porta di prima intenzione, e Petkovic blocca la sfera sotto all'incrocio. Al 44' i padroni di casa sfondano ancora sulla destra, ma Ogunseye da due passi non riesce a correggere in porta il traversone rasoterra di Piredda.

Parte ancora meglio il Pisa nel secondo tempo. Giannone al 49' taglia tutto il campo, trovando Negro sul fondo all'interno dell'area gallurese. La difesa dei padroni di casa si fa trovare impreparata, ma Eusepi da due passi non riesce a correggere in porta l'appoggio del compagno di squadra. Ma l'occasione migliore nella prima parte del secondo tempo capita all'Olbia. Al 60' i bianchi si distendono in contropiede, con Piredda che serve sulla corsa Ragatzu sulla corsia di destra. Il numero 10 gallurese serve al centro Ogunseye, e capitan Mannini con un miracolo toglie la sfera dalla disponibilità del centravanti sardo.

Risponde il Pisa con una bellissima azione corale al 65'. Peralta, entrato da pochi minuti al posto di Giannone, salta due uomini e serve l'accorrente Negro. Il numero 29 nerazzurro si libera della marcatura di due avversari, e offre una palla d'oro a Maltese al limite dell'area piccola: il centrocampista però alza troppo la mira e non trova la porta. La partita viene poi momentaneamente interrotta a causa dell'avvio del sistema di irrigazione del campo.

Altra occasione per il Pisa al 79', con Masucci che in tuffo dal cuore dell'area di rigore non riesce a deviare in rete di testa il cross di Mannini. E' anche l'ultima vera occasione per i nerazzurri, che chiudono la partita scontrandosi ripetutamente sul muro difensivo eretto dai padroni di casa. La gara termina con il Pisa in 10 uomini negli ultimi due minuti di recupero a causa di un pestone rifilato a Lisuzzo, che costringe il difensore nerazzurro ad abbandonare il campo.

Il tabellino

Olbia - Pisa 1-0

Obia (4-3-1-2): Aresti; Cotali, Iotti, Dametto, Pisano; Feola, Geroni, Muroni; Piredda; Ogunseye, Ragatzu. All. Mereu

Pisa (4-3-3): Petkovic; Favale (86' Birindelli), Lisuzzo, Ingrosso, Mannini; Di Quinzio (62' Maltese), Gucher, Izzillo (86' Cernigoi); Negro (70' Masucci), Eusepi, Giannone (62' Peralta). All. Gautieri

Reti: Ragatzu (O) 18'

Ammoniti: Di Quinzio (P), Geroni (O), Muroni (O), Ogunseye (O)

Note: arbitro Davide Curti; angoli 5-3 (2-3); recupero 0' e 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olbia - Pisa 1-0 | I nerazzurri steccano la prima. Decide un eurogol di Ragatzu

PisaToday è in caricamento