Sport

U.S. Città di Pontedera, il dg Giovannini ha detto sì: un anno in più in granata

Il direttore generale prolunga fino al 30 giugno 2016. Ora cercherà di convincere anche mister Paolo Indiani a restare a Pontedera. Per quanto riguarda la rosa, Giovannini rassicura: "Se Grassi e Arrighini andranno via troveremo sostituti all'altezza"

Da sinistra il direttore generale Paolo Giovannini e il presidente Paolo Boschi

Si chiama Paolo Giovannini la prima certezza del Pontedera 2014-15. Il direttore generale ha prolungato di un anno il contratto che lo legava ai granata fino al 30 giugno 2015. Un passo importante per proseguire nel progetto iniziato nell’estate 2012 e che nel giro di due anni ha portato il Pontedera prima alla promozione in Prima Divisione, poi ai playoff per la serie B. Ma anche per mettere a tacere le voci che accostavano Giovannini alla Lucchese e iniziare a programmare il futuro. In questo senso il primo passo del dg di Bagni di Lucca sarà quello di convincere il tecnico Paolo Indiani, richiesto fortemente da Spal e Casertana, a continuare la sua avventura a Pontedera.

"Nei prossimi giorni ci incontreremo e gli proporrò un contratto addirittura più lungo del mio, fino al 2017 - dice Giovannini - dopo 6 stagioni vissute insieme in 4 società diverse ci conosciamo benissimo e spero che resti con noi anche nel prossimo campionato. Quello che abbiamo fatto in questi due anni non era scontato, ma frutto di un grande lavoro".

Sul suo rinnovo il dg esprime soddisfazione. "Mi sentivo in dovere di dare una risposta alla società in tempi stretti e ho voluto tranquillizzare tutti - dice Giovannini - ci siamo messi intorno a un tavolo con i soci e abbiamo trovato l’accordo per prolungare di un altro anno il mio contratto".

Per la prossima stagione ci sono molte certezze sui giocatori, ma anche qualche pezzo importante da rimpiazzare, come gli attaccanti Grassi e Arrighini. "Posso assicurare che non ci indeboliremo - sottolinea il dg granata - se due giocatori come Grassi e Arrighini andranno via sapremo trovare sostituti all’altezza. Anche per l’anno prossimo la squadra sarà composta da un mix tra esperti e giovani, cerchiamo di costruire un gruppo che possa garantirci la salvezza nella Lega Pro unica. Possiamo già contare sui calciatori sotto contratto, come Caponi, Vettori, Regoli, Settembrini e Pera, che a meno di offerte esorbitanti resteranno sicuramente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

U.S. Città di Pontedera, il dg Giovannini ha detto sì: un anno in più in granata

PisaToday è in caricamento